home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 19 D'ECCELLENZA - UDINE

Indietro
30 Maggio 2012
I risultati della terza giornata e gli accoppiamenti degli spareggi
Gruppo A

Come da pronostico, ma non certo senza fatica, Biella chiude prima il girone battendo la solita inesauribile Stella Azzurra. Giornata di riposo per i ragazzi di coach Danna giovedì. Nello stesso giorno andrà in scena lo spareggio Virtus Siena – Benetton Treviso, la finalissima dello scorso anno. Non sarà facile nemmeno per i romani, che sulla loro strada trovano Ruvo, già affrontato nella Fase Nazionale: una vittoria a testa.

Come detto il pronostico era dalla parte di Biella, che nella seconda giornata ha asfaltato Trieste. I piemontesi vincono, ma la Stella non si arrende facilmente e fatto salvo un avvio da dimenticare, rende la vita difficile alla formazione di coach Danna. Male l’approccio alla gara degli stellini: il 20-5 non è certo l’inizio che sognava coach D’Arcangeli. Sospinti dall’ormai storico pubblico di casa, i romani rientrano prepotentemente nel match (26-20 a fine primo tempo). La terza frazione è combattuta su entrambe i fronti e il 19-15 per Biella (45-35) è un parziale che conferma le buone cose viste da una parte e dall’altra. Negli ultimi 10 minuti la profondità del roster di Biella (ancora fuori Laganà, che dovrebbe rientrare venerdì) manda in riserva la Stella. Si chiude 64-59.


Benetton Treviso dentro, AcegasAps Trieste fuori. È questo il verdetto emesso dalla seconda partita in programma al Manlio Benedetti di Udine. Per la terza volta di fronte in stagione (una vittoria a testa nella stagione del Girone B) veneti e giuliani si giocavano il terzo posto nel Girone A, ultimo valido per l'accesso agli spareggi del giovedì. Con una posta in palio tanto alta ne è uscita fuori una partita più nervosa che spettacolare, giocata fra due squadre che per caratteristiche di roster mostrano un basket molto simile. Unica variabile impazzita di un incontro incentrato sulla costante ricerca del miglior piazzamento sotto canestro, si è rivelata essere Pavlin Ivanov, il bulgaro tuttofare dei Campioni in carica Under 19 che dopo la prestazione incolore di ieri contro la Stella Azzurra si è riscattato alla grande con 29 punti. I ragazzi di coach Camuzzo hanno tentato l'aggancio nella seconda fase di gara, ma alla sirena conclusiva il tabellone ha sancito la vittoria meritata della Benetton. Domani il posto dei quarti sarà contro la Virtus Siena, per un match che un anno fa a Cividale valse lo scudetto.

Le impressioni di coach Pasquali:”Noi abbiamo un gioco di squadra. Quando vedo Ivanov o Gaspardo che si intestardiscono li sostituisco. Oggi l'ho fatto, e la squadra è andata bene. Quando sono rientrati, hanno capito che bisogna giocare con i compagni, è hanno fornito una super prestazione. Domani ce la vedremo con la Virtus Siena, che sicuramente si ricorda della finale dello scorso anno e sarà con il coltello fra i denti. Noi siamo pronti alla battaglia”.

Le dichiarazioni di coach Comuzzo:”In questa finale ci è mancato il nostro play Ruzzier, e oggi l'abbiamo pagato, sia in fase di costruzione di canestri sia per le molte palle perse. Dovevamo essere più aggressivi, ma nel secondo quarto abbiamo preso un brutto break, e questo ci penalizzato oltremodo”.

Il tabellino

Benetton Treviso – Pall.Trieste 2004 69-56
Benetton Treviso: Contessa 3, Rossetto, Ivanov 29, Masocco 12, Guida, Cecchinato, Gaspardo 17, Vedovato 5, Dioum ne, Rappo ne, Iacopini, Malbasa 3. All. Pasquali
Pall. Trieste 2004: Tonut 5, Polvi, Fortuna 8, Coronica 2, Pobega 9, Pellegrino, Martignago, Lazar, Fossati 2, Ferhatbegovic La Sorte 6, Urbani 24, Doz. All. Comuzzo

Stella Azzurra – Banca Sella Biella 49-64 (5-17, 9-15, 19-15, 19-14)
Stella Azzurra: Duranti 2, Gentili 2, Fallucca 3, Leonzio 8, Rodriguez, D’Ascanio 2, Vardaro 6, D’Auria 1, Grande 11, Esposito 2, Paesano 8, Cucci 4. Coach: D’Arcangeli
Biella: Rossi 11, Monfermoso, Amoruso, Lombardi 21, Savio, Uglietti, Stassi 2, De Vico 4, Magarity 10, Fauda Pichet 4, Sodero 12, Scaramal ne. Coach: Danna

La classifica
Banca Sella Biella 6
Stella Azzurra 4
Benetton Treviso 2
Trieste 0

Il calendario
Banca Sella Biella – Benetton Treviso 79-54
Stella Azzurra – Pall. Trieste 2004 77-67
Banca Sella Biella – Pallacanestro Trieste 2004 71-32
Benetton Treviso – Stella Azzurra 59-64
Banca Sella Biella – Stella Azzurra 54-49
Benetton Treviso – Pall. Trieste 2004 69-56


Gruppo B

Virtus Bologna prima, Virtus Siena seconda e Ruvo terzo. Per chi non avesse visto le gare di questi giorni sembrerebbe una classifica normale. E invece Ruvo è stata ad un passo dal vincere il girone, punita poi da una super tripla di Imbrò dopo due supplementari. Siena vince di 42 contro Montecatini e per quoziente canestri è seconda a 2 punti (come Ruvo e la stessa Montecatini).

Primo tempo a tutta birra per Ruvo, che con il suo gioco aggressivo mette in difficoltà Bologna. Le Vnere ci mettono un tempo a carburare ma quando alzano difesa e ritmo per i pugliesi si fa dura. Fontecchio e Fantinelli penetrano nella retroguardia ruvese e fanno male. Fontecchio firma il pare al 16esimo con una tripla ben costruita dai suoi (28-28). Assolutamente evidente la differenza di potenziale tra le due formazioni ma Ruvo lotta su ogni pallone: il risultato è un match equilibrato e punto a punto fino all’intervallo (43-40 per la Vnere). In apertura di secondo tempo Bologna scappa (57-44 dopo 7 minuti di gioco), con i ragazzi di coach Cadeo che soffrono la circolazione di palla e gli spunti bianconeri. Soffrono ma non si arrendono e la tripla di Fuzaro a tre minuti e mezzo da giocare segna il –2 (69-71). Capitan Merletto pareggia i conti un minuto dopo (75-75) e il match si accende. Con 12 secondi da giocare Landi commette fallo in attacco ma Merletto non manda a segno l’ultima penetrazione: overtime! Ancora parità: Fuzaro mette il canestro del +3 Ruvo (86-83) e con 16 secondi da giocare Imbrò fa 1/2 dalla lunetta (86-84). Nel time-out coach Cadeo disegna la strategia ma i suoi perdono incredibilmente palla sulla rimessa e Fantinelli si presenta in lunetta: il pallone pesa ed entra un solo libero. Anche Fuzaro non fa bottino pieno e Imbrò da sotto prolunga al secondo overtime (87-87). Laquintana riapre la contesa ma Fantinelli mette la tripla del sorpasso (89-90). Liguori trova canestro e fallo (il quinto di un super Fontecchio) e Ruvo vola sul 92-90. Un giro in lunetta da entrambe i fronti e tabellone fermo a 95-93 Ruvo. Nell’azione decisiva Matteo Imbrò, non una gran partita fino a quel momento, sigla la spettacolare tripla della vittoria mandando in paradiso la Virtus Bologna. Ruvo terza…ma a un punto dal primo posto!

Alla Virtus Siena, per passare il girone dopo una prima due giorni travagliata (due sconfitte, contro Ruvo di Puglia prima e Virtus Bologna poi), serviva una vittoria con un +15 sulla Montecatini 1949. Ma i ragazzi di coach Mecacci, tanto per stare tranquilli, hanno raddoppiato la quota-promozione, arrivando sul +31 già dopo la prima metà gara (e chiudendo 90-48). E' stato un derby a senso unico quello fra la seconda e la quinta classificata del Girone Centro della Fase Nazionale dell'Under 19 d'Eccellenza, con i senesi che hanno imposto legge dal primo al quarantesimo minuto di gara. La vittoria più ampia della stagione contro Montecatini (83-75 e 66-63 i due trionfi di Siena nella regular season) è arrivata con una prestazione d'orgoglio dei vari Pascolo (16), Tessitori (24) e Bianconi (18), terminali offensivi privilegiati di un meccanismo senza ruggine. Solo nel terzo periodo Montecatini ha messo qualche apprensione ai rivali, avvicinandosi a -21 (e dunque a -7 dalla qualificazione), ma nell'ultima frazione di gara la Virtus Siena ha rimesso le cose a posto, aggiudicandosi il match con un ampissimo + 42 che vuol dire secondo posto nel girone e accesso agli spareggi, dove incontrerà la terza classificata del girone A.

Così coach Mecacci: "Abbiamo alzato la qualità del gioco, come del resto avevamo già fatto ieri contro la Virtus Bologna. Questa squadra ha avuto una stagione difficile, poche volte ci siamo potuti allenare insieme. Ma non meritavamo di andare via da Udine dopo tre giorni, solo per aver sbagliato la partita d'esordio contro Ruvo di Puglia. Domani saremo stanchi, ma lo saranno anche i nostri avversari".

Queste le parole di coach Aprea:"Ci aspettavamo una partenza forte di Siena, così come sapevamo di non poterci adagiare sul quoziente canestro. Loro hanno cominciato alla grande, con alte percentuali da fuori e noi siamo stati costretti a rincorrere. Nel terzo periodo ci siamo riavvicinati, ma non abbiamo retto il ritmo per i 40' di gara. Ci davano per spacciati già all'interzona, e invece siamo arrivati qui e abbiamo prodotto del bel basket. Spero che questa esperienza rimanga nella mente dei miei giocatori, ai quali vanno i miei più sentiti ringraziamenti per quanto fatto in questa stagione".


I tabellini

Virtus Bologna – Ruvo di Puglia 96-95 d2ts (17-24, 26-16, 19-13, 17-26, 8-10, 9-6)
Virtus Bologna: Tugnoli, Imbrò 8, Landi 5, Millina, De Ruvo 1, Guazzaloca, Person 6, Donati, Bottioni 18, Fontecchio 24, Fantinelli 17, Pechacek 17. Coach: Sanguettoli
Ruvo di Puglia: Quagliarella, Cantatore, Di Salvia 6, Mennilli 5, Laquintana 13, Fuzaro 19, Caldarola, Donno, Merletto 28, Liguori 11, Martino 10, De Leo 3. Coach: Cadeo

Montecatini 1949 – Virtus Siena 48-90 (8-23, 12-28, 19-11, 9-28)
Montecatini 1949: Bargiacchi 7, Panelli, Kilian 8, Procacci 4, Meacci ne, Giarelli 21, Bianchi, Tampieri, Gangarossa 6, Benvenuti ne, Grosso 2, Romano. All. Aprea
Virtus Siena: Franci ne, Pascolo 16, Cucco 5, Gori Savellini, Pagano, Olleia 6, Bernardi 10, Reali, Bianconi 18, Sanges 7, Tessitori 24, Martino 4. All. Mecacci


La classifica
Virtus Bologna 6
Virtus Siena 2
Ruvo di Puglia 2
Montecatini 2


Il calendario
Virtus Pall. Bologna – Montecatini SC 1949 82-50
Virtus Siena – CMA Ruvo di Puglia 62-77
Virtus Bologna – Virtus Siena 75-64
Montecatini 1949 – CMA Ruvo di Puglia 73-59
Virtus Bologna – CMA Ruvo di Puglia 96-95 d2ts
Montecatini – Virtus Siena 48-90

Gruppo C

La vittoria della Montepaschi è forse spiegabile con il parziale di 18-1 subito da Rimini negli ultimi 10 minuti. I ragazzi di coach Gandolfi, nell’ultimo quarto, hanno trovato la via del canestro solo dalla lunetta subendo oltremodo l’atleticità e lo slancio dei senesi. Il match si è deciso così, perché fino alla fine della terza frazione la gara era in equilibrio. La parità (18-18) dei primi 10 minuti è stata spezzata dall’allungo dei mensanini nel secondo quarto ma i romagnoli sono stati bravi a non perdere contatto con l’avversario. La bomba di Perin sulla penultima sirena ha sancito il 44-49 con cui si è andati all’ultimi mini riposo. Poi il black out Crabs e la via spianata per la Montepaschi, che ha fatto male con Udom, Mascagni e Bianchi, guidati dalla sapiente regia di Diego Monaldi.

Missione compiuta per la Comark Bergamo che, grazie alla vittoria sulla Scavolini Pesaro (76-61 il punteggio finale) ha chiuso la sua prima tre giorni di Udine al terzo posto del raggruppamento C. Spareggi raggiunti dunque per i bergamaschi che, nell'incontro dentro/fuori contro la Vuelle, hanno condotto sul tabellone per i 40' di gara. Nonostante abbiano sempre avuto in mano le sorti dell'incontro, i ragazzi di coach Zambelli hanno dovuto attendere il terzo periodo per tracciare il solco definitivo contro gli encomiabili giocatori di coach Leka. Con Tortù in chiaroscuro e con Testa (23 punti) unico terminale affidabile, Pesaro ha venduto cara la pelle fintanto che il gap fisico con gli avversari non si è definitivamente palesato nella seconda parte di gara. Ottime le prestazioni di Carnovali (20), Crippa (12) e del rientrante Tomasini (16). Nell'ultimo minuto e mezzo di gara, coach Leka ha mandato in campo i cinque classe '93 del suo roster, per ringraziali di quanto fatto nella loro carriera nelle giovanili. Pesaro torna a casa mentre domani sarà un'altra gara senza ritorno per la BluOrobica, contro la seconda classificata del Girone D.

Così coach Zambelli: “Pesaro è una squadra tosta e per la prima parte di gara ci ha messo in difficoltà. Noi abbiamo degli ottimi esterni, e la circolazione di palla è stata ottima, garantendoci anche tanti punti dalle triple di Carnovali. Faccio i miei complimenti a Crippa, che fino allo scorso anno giocava in Elite e che in questa stagione si è calato alla grande nel nuovo palcoscenico. Sperando di ricaricare le energie, domani spero di affrontare la gara come il terzo quarto di oggi”.

Coach Leka: Ho allenato tanto tempo i senior, ma le belle sensazioni che dà il basket giovanile sono il massimo. Se sai coinvolgere i ragazzi, loro ti danno tutto. Ringrazio i classe '93, che hanno disputato l'ultima finale giovanile e consegnato il testimone a chi li sostituirà dal prossimo anno”.

I tabellini

Basket Rimini Crabs – Mens Sana Siena 45-67 (18-18, 9-15, 17-16, 1-18)
Basket Rimini Crabs: Scrima 2, Gamaleri 2, Chiera 3, Aglio 1, Piastrellini 4, Zannoni 4, Brighi 4, Dimitrov 4, Bortolin 15, Marengo 2, Lopez Rodriguez 4, Vignali. Coach: Gandolfi
Montepaschi Siena: Magrini 2, Perin 12, Sousa, Spina 3, Bianchi 12, Monaldi 13, Mascagni 9, Papi, Severini 8, Cappelletti, Udom 4, Sorrentino 4. Coach: Baioni

Comark Bergamo – Scavolini Pesaro 76-61 (17-15, 11-10, 24-11, 23-25)
Comark Bergamo: Leone 2, Orlandi, Carnovali 20, Mazzucchello 2, Franzosi, Kulin no, Crippa 12, Tomasini 16, Spatti 5, Tedoldi 2, Franzoni 10, Azzola 7. All. Zambelli
Scavolini Pesaro: Giacomini 3, Bianchi, Marcelli 4, Baseotto 2, Testa 23, Bongiorno ne, Vino, Tortù 14, Cercolani 5, Urbani 2, Bertoni 8. All. Leka

La classifica
Montepaschi Siena 6
Basket Rimini Crabs 4
Comark Bergamo 2
Scavolini Pesaro 0

Il calendario
Montepaschi Siena – Comark Bergamo 74-54
Basket Rimini Crabs – Scavolini Siviglia Pesaro 64-60
Montepaschi Siena – Scavolini Pesaro 67-48
Comark Bergamo – Basket Rimini Crabs 62-76
Montepaschi Siena – Basket Rimini Crabs 67-45
Comark Bergamo – Scavolini Siviglia Pesaro 76-61

Gruppo D

La Virtus Roma suda le proverbiali sette camicie prima di battere una bella Livorno. I ragazzi di coach Prosperi vanno su, subiscono e soffrono ma potranno riposarsi per affrontare i quarti al meglio. Livorno invece non sarà avversaria facile per Bergamo. Punteggi bassissimi nel match Varese-Casale, con i piemontesi che la spuntano guadagnandosi un giovedì di spareggio contro la temibile Rimini.

La posta in palio è alta e di riflesso anche l’agonismo in campo arriva alle stelle. Roma e Livorno se le suonano perché il primato vale un giorno di riposo che è oro in una competizione come questa. La Virtus parte fortissimo e sembra essere padrona del match; i toscani dormono e il primo quarto va in archivio 25-13. Nella seconda frazione il risveglio del Don Bosco è graduale, ma costante. Nonostante ciò il 44-29 appare una buona base per affrontare il secondo tempo. Così non è perché la compagine di Da Prato si rimbocca le maniche e comincia a segnare. Anche a difendere, perché Roma mette a referto soli 3 punti in 7 minuti del terzo quarto (parziale di 11-3 e –6 Livorno). La tripla di Vignali segna il 44-53 e Livorno ora ci crede davvero. Capitan Marchetti fa respirare Roma dalla distanza aiutato da Montesi e la forbice torna ad essere favorevole ai virtussini (55-47 alla penultima sirena). L’inizio degli ultimi 10 minuti è da incubo per Roma: il Don Bosco si arrampica a –3 ma la tripla del solito Marchetti è devastante (58-52) e ricaccia indietro gli avversari. A bersaglio grosso anche Ferrarese, che a 5 dalla fine vale il 61-52. E’ un tesoretto che Roma difende con denti fino alla campana, concedendo soli 4 punti in 5 minuti ad una Don Bosco che esaurisce le energie. Due triple di Carrano scrivono il meritato 75-56 Roma.

Per lo spettacolo, Junior Casale Monferrato e ElmecInformatica Varese danno appuntamento alla prossima uscita. Ma questa sera contava solo vincere, per continuare l'avventura alla Finale Nazionale di Udine. Punteggio basso e tanti errori, alcuni anche pacchiani, nella terza sfida stagionale fra piemontesi e lombardi, rispettivamente secondi e quinti nel Girone A dell'Under 19 d'Eccellenza. E una vittoria per parte fino all'impegno di stasera al "Maranga" di Udine, dove si decretava la terza classificata del Girone D della Finale Nazionale di categoria. L'hanno spuntata i casalesi di coach Pansa, che hanno avuto più coraggio e trovato migliori percentuali nella seconda parte di gara, dopo un equilibrio totale che aveva contraddistinto i primi due quarti. La Junior se la vedrà domani con il Basket Rimini Crabs, battuto oggi dalla Montepaschi Siena.

Il pensiero di coach Pansa:”Con Varese ci conosciamo a memoria, e probabilmente conosciamo tutte le contromosse per far giocare male l'altro. Contava vincere e ci siamo riusciti, perché siamo stati più incisivi nel momento cruciale del match. Bene in difesa ma ancora troppi errori in attacco. Domani contro Rimini? Loro sono tanta roba”.

Coach Malavasi:"Non sarà stata una partita bella da vedere, ma bellissima da giocare. Faccio i complimenti alla mia squadra, ha dato tutto quello che aveva".

I tabellini

Virtus Roma – Don Bosco Livorno 75-56 (25-13, 19-16, 11-18, 20-9)
Virtus Roma: Carrano 8, Guagliardi 12, Tomasello 5, Marchetti 11, Billi 3, Farina, Pullazi 9, Montesi 11, Ferrarese 9, Tambone, Di Giacomo 4, Gorrieri 3. Coach: Prosperi
Don Bosco Livorno: Forti 5, Barontini 3, Cunico 8, Casagrande 7, Mazzantini, Marchini, Tessarolo, Vignali 13, Mori 2, Fantoni, Salvadori 6, Benvenuti 12. Coach: Da Prato

ElmecInformatica Varese – Junior Casale Monferrato 35-48 (11-11, 9-9, 5-10, 10-18)
Junior Casale: Montarolo 6, Vigliaturo ne, Francescato, Di Prampero 18, Giovara 8, Strotz 6, Bergang 1, Ottone, Bialkowski, Giromini ne, Negro 5, Francione 4. All. Pansa
Campus Varese: Rulli, Gardini ne, Gaspari 2, Bessi 2, Nalesso 5, Bellotti 9, Balanzoni 10, Valeri 2, Corazzon, Vai ne, Sabbadini 5. All. Malavasi

La classifica
Virtus Roma 6
Don Bosco Livorno 4
Casale Monferrato 2
Varese 0

Il calendario
Virtus Roma – ElmecInformatica Varese 69-55
Banca del Piemonte Casale Monferrato – Nesti&Nelli Toyota Livorno 56-71
Virtus Roma - Casale Monferrato 69-59
Varese - Don Bosco Livorno 43-76
Varese – Casale Monferrato 35-48
Virtus Roma – Don Bosco Livorno 75-56

Gli spareggi di giovedì 31 maggio

Palazzetto Primo Carnera

Ore 15.00 Stella Azzurra – Ruvo di Puglia
Ore 17.00 Benetton Treviso – Virtus Siena
Ore 19.00 Basket Rimini Crabs – Casale Monferrato
Ore 21.00 Comark Bergamo – Don Bosco Livorno

Ufficio Stampa Fip


Ufficio Stampa Fip
Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
orogel.it
Sixtus
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner