Comitato Regionale
Comunicato Presidente Petrucci dopo Consiglio Federale: misure straordinarie in favore delle società per il proseguimento delle attività.
Gentili Presidenti,
il Consiglio Federale riunitosi nella giornata di ieri ha dato un forte segnale per offrire il massimo sostegno a voi società per il prosieguo dell’attività individuando circa 4.000.000 di € tra le economie rinvenute nel budget "centrale" a seguito della cancellazione di gran parte delle attività, consentendo così la cancellazione di quei costi definiti "trasversali" a carico di tutte le società.

Pertanto per la stagione 2020/2021 non sarà previsto alcun contributo per:

affiliazione;
iscrizione al campionato;
abbinamento;
tesseramento gare CNA;
tesseramento per tutti gli atleti/e di età compresa tra i 5 e i 20 anni

Per quanto riguarda la formazione degli atleti, questa verrà riconosciuta a tutti coloro che nella stagione sportiva 2019/2020 saranno stati inseriti in lista R anche solo per una gara.

In ultimo, al fine di perequare le posizioni di tutti i club, è stata prevista una rata "straordinaria", che prevederà il saldo di ogni posta debitoria delle società nei confronti della Federazione:

la scadenza è fissata per mercoledì 27 maggio 2020

In caso di pagamento effettuato fra il 28 maggio 2020 e il 3 giugno 2020 verranno attribuiti tre punti di penalizzazione nel massimo campionato a cui la società prenderà parte nella stagione 2020/2021.
In caso di parziale pagamento, mancato pagamento o pagamento in qualsiasi momento successivo al 3 giugno 2020, i club perderanno la possibilità di partecipare nella stagione 2020/2021 al massimo campionato cui avevano precedentemente diritto e potranno pertanto prendere parte ai soli campionati a libera partecipazione.


Riteniamo che in questa maniera si sia cercato di dare risposte concrete, tangibili e immediate a voi società.
Cercheremo di continuare a seguire questa strada nel reperimento di risorse che ci consentano di attenuare le forti criticità economiche generate dall'emergenza sanitaria.

Saluti.
Mario Capociuchi