C.I.A.
13/03/2021 Il Cia trevigiano a lezione con Daniele Orsato
In occasione della rubrica “Pillole di...” organizzata dal GAP Treviso, si è tenuto un emozionante appuntamento che ha visto protagonista Daniele Orsato, il miglior arbitro di calcio al mondo per l’anno 2020.
Alla presenza di moltissimi arbitri del gruppo e importanti istituzioni come, il Presidente della Provincia di Treviso Stefano Marcon, l’Assessore Regionale allo Sport Cristiano Corazzari e il Presidente uscente di Fip Treviso, Filippo Borin, Daniele Orsato ha raccontato la sua storia di vita sin da quando, per la prima volta, sentì il desiderio di poter intraprendere questa carriera, che poi si è rivelata un vero successo mondiale.

Ricordate che siete voi i responsabili di ogni partita” ha più volte ripetuto Orsato, raccontando come - anche nel calcio - nonostante i sistemi sempre più tecnologici, l’ultima parola sia sempre e comunquedell’arbitro. Tale parola deve essere frutto di decisioni presenell’immediato nel campo, ma portate avanti, e difese, con assoluta fermezza.

Il segreto, spiega Orsato, è capire che fare l’arbitro non è un lavoro, bensì è, e deve essere, una passione. Solo così si sarà in grado di dare anima e cuore durante la partita, in ogni scelta e decisione presa che deve sempre trovare giustificazione fuori dal campo.
Non esiste la carriera arbitrale - spiega Orsato. Quella degli arbitri è un’esperienza. Quando si arbitrano le grandi partite non rimane altro che il ricordo e l’emozione di averle vissute.

Difendiamo le nostre decisioni. Questo è quello che Orsato vuole dire a tutti gli arbitri (a prescindere dallo sport). L’arbitro più bravo non è quello che non sbaglia mai, ma è quello che si fa rispettare anche quando sbaglia. “Quando andate ad arbitrare partite fuori regione scommettete su
voi stessi: solo allora capirete qual’è la vostra serie A. Siate autocritici, umili, ammettete che ci siano arbitri più forti di voi: imparate da loro e cercate di dare sempre il massimo.


Nei prossimi giorni il video della riunione verrà caricato nel canale YouTube del Gap Treviso - www.youtube.com/GAPTREVISO