Comitato Regionale
DPCM del 25 ottobre 2020. La FIP chiede chiarimenti al Governo
In considerazione dell'ultimo Dpcm emanato dal Governo, risulta necessario chiarire la reale interpretazione soprattutto in relazione alla possibilità di mantenere in essere le attività di allenamento regionale sia a livello senior che a livello giovanile.

La sede centrale sta cercando di comprenderne appieno le disposizioni. A questo proposito verrà chiesto un chiarimento circa le attività sportive consentite e le modalità di svolgimento.

Il primo DPCM e il secondo si basavano sulla suddivisione tra sport di contatto e sport individuali aggiungendo la limitazione di Regionale e Nazionale. L’attuale DPCM introduce un diverso elemento tra sport all’aperto e al chiuso. Ovviamente escludendo i campionati nazionali. Ciò che non si comprende è se sia consentito l’allenamento degli sport di contatto all’aperto o al chiuso.

Sempre nel rispetto dei protocolli vigenti. E ciò rischia di ingenerare ulteriore confusione nel movimento sportivo italiano, già fortemente condizionato dalla drammatica situazione pandemica.

Sarà mia cura monitorare l'evolversi della situazione sia attraverso le condivisioni in Consulta, sia in relazione a quanto emergerà dalle informazioni acquisite dalla sede Centrale, fornendo alle Società notizie certe e definitive, evitando indiscrezioni non confermate che lasciano solo spazio a vane illazioni.

Mauro Pederzolli