Ricerca tra le news
27/01/2023 - Ufficio Stampa

SERIE B FEMMINILE - IL RECAP DELLA GIORNATA

2a Ritorno: Beinaschese - TTB 27-62, Pegli - Cuneo 51-59, Lapolismile - Novara 66-36, Borsi - Derthona 65-73, Pasta - Venaria 60-66. CLASSIFICA: Gulliver Derthona 20; Genova Pegli, TTB Pino e Granda Cuneo 18; Lapolismile 14; Olitema Venaria 8; Promoser Beinaschese 6; Engineering Pasta e Borsi Ceva 4; Mg Consulting Novara 0. 3a Ritorno: Pasta - Lapolismile, Novara - Beinaschese, Venaria - Borsi, Derthona - Pegli, TTB - Cuneo. UNA CAPOLISTA, DUE SCONTRI DIRETTI. La lunga lotta tra le 4 corazzate segna un punto importante per la meno attesa, forse, proprio nel giorno in cui più ha rischiato... Sul difficile parquet di CEVA, infatti, il DERTHONA coglie la vittoria che ci consegna per la prima volta una capolista solitaria, ma lo fa al termine di una rimonta difficile ed una sofferenza imprevedibile alla vigilia. Le ragazze di Spedaliere, infatti, ripetono le belle prestazioni interne già espresse con Venaria e Beinasco, con maggior precisione al tiro e senza i cali vistosi palesati nel finale in passato. La difesa chiude la strada del canestro per 5', prima che Castagna (10) riesca finalmente a segnare dal campo, ma le bombe di Sobrero (10) e Alexandra Moisa (20) spingono subito a +10 il vantaggio interno, vantaggio che resiste sino alla pausa (37-27) sulla spinta di un'ottima Roncallo (15). Stavolta l'intervallo non spegne gli ardori cebani, e Beatrice Moisa (11) sigla addirittura il +16 (45-29). Ma questo basta a "svegliare" le ragazze di Martinelli, e le bombe di Castagna, Espedale e Bernetti (14) riportano sotto le Mandrogne, prima che si scateni l'uragano-Espedale, che segna in serie 8 dei suoi 17 punti per siglare la vittoria esterna, che vale il primato solitario, in attesa di Pegli... Un PEGLI che perde momentaneamente la vetta, sorpreso nuovamente tra le mura amiche, stavolta da un quadrato CUNEO. Evidentemente lo "spavento" del sabato precedente ha prodotto la scossa giusta, facendo ritrovare giocatrici che sembravano leggermente appannate. La gara ha vissuto a lungo sui binari dell'equilibrio, con Ranisavljevic e Nezaj (12) a sostenere l'attacco genovese, Ngamene (16) e Beatrice Grosso (13) quello della Granda. Quando l'attacco ospite ha poi trovato anche le bombe di Di Meo (12) e le penetrazioni di Pasero (11) ha infine prodotto lo scatto decisivo, rendendo vano anche il bel finale di Nwachkwu (13), l'ultima ad arrendersi. Ed ora le ragazze di Conte (imbattute in trasferta) sono attese proprio a Castelnuovo (imbattuto in casa), mentre le Cuneesi (anch'esse imbattute in trasferta e con la più lunga striscia di vittorie: 8) renderanno visita al Pino Torinese (a sua volta imbattuto in casa!). Proprio il TTB ha continuato a mostrare tutta la sua potenza balistica in casa della BEINASCHESE, trovando per di più il sospirato rientro di Baima. In una gara dominata dalle difese sugli attacchi, la solita maestosa prova di MVP Samochvalova (27, di cui 20 già alla pausa) ha vanificato le bombe di Caputo e Miele, dilatando sino al +22 il vantaggio esterno. Le buone prove di Bertoglio e dell'esordiente Iagulli hanno prodotto il rientro a -16, prima che si aggiungesse alla festa anche Boiko (14) che respingeva dai 6.25 ogni ulteriore speranza locale. Si mantiene in quinta posizione la sorpresa LAPOLISMILE, avviata a giocarsi il ruolo di mina vagante del campionato. Stavolta è toccato a Ricci (16) vestire i panni da leader, anche se inizialmente le bombe di Bove hanno tenuto a contatto il NOVARA. con l'aiuto di Landi (10) e Jakpa (10) e col contributo della rientrante Ramasso, Ricci ha dilatato il vantaggio inesorabilmente, rendendo vani anche gli sforzi di Magnaghi e soprattutto Biondi (10). Ora l'incrocio per chi chiuderà in 4a posizione sembra sempre meno comodo... Bell'iniezione di fiducia, infine, per il VENARIA, passato sull'ostico campo del PASTA dopo un difficile inizio. L'esperienza delle solite Rossi (15), Lancini (14) ed Ercole (11) ha infatti sorpreso le ragazze di Buffa, sostenute però dalla miglior Mortera di stagione (22). Quando Viana e Franzese hanno però stretto le maglie difensive ed aperto varchi in attacco, la gara ha vissuto il sorpasso decisivo, per due punti importantissimi in chiave-salvezza, secondo successo esterno determinante dopo la rimonta di Ceva. Ma le ragazze di Cantanna hanno comunque dimostrato di possedere quelle capacità combattive che sono fondamentali, soprattutto nelle avversità...
23/01/2023 - Ufficio Stampa

TG SPECIAL EDITION - RIVIVENDO IL TROFEO DELLA BEFANA

Ecco il TG del Torneo La Befana Gioca a Basket: riviviamo assieme le emozioni
22/01/2023 - Ufficio Stampa

RELAZIONE DEL REFERENTE RENATO CAPUTO SUL RADUNO COLLEGIALE 5 A CHIERI (TO)

Grazie alla squisita ospitalità della società BEA Chieri, questa mattina 22 gennaio, si è tenuto il primo raduno collegiale dell’anno 2023, presso il PalaGialdo. I primi a scendere in campo sono stati i “vecchi” del 2007-2008. Tema dell’allenamento “1c1“. A seguire, sono scesi in campo gli atleti nati nel 2009, molti dei quali, per la prima volta sotto gli occhi dell’RTT Cardile. L’argomento del giorno per loro, il “Transizione mentale”. Prossimo raduno per i 2007-2008 e 2009 schedulato per domenica 12 febbraio a Farigliano (CN), ospiti del Presidente della società ASD Pallacanestro Farigliano Gianluca Sappa, nel palazzetto di piazza San Giovanni, sempre nella fascia oraria 09:00-13:00. Renato Caputo
20/01/2023 - Ufficio Stampa

LE CONDOGLIANZE DEL CR PIEMONTE ALLA FAMIGLIA GAVIO

Il CR Piemonte si stringe attorno al dolore della famiglia Gavio per la scomparsa della Dottoressa Daniela. Un grande abbraccio anche a tutto il Club di Derthona Basket.
20/01/2023 - Ufficio Stampa

SERIE B FEMMINILE - IL RECAP DELLA SETTIMANA

1a Ritorno: Cuneo - Beinaschese 56-52, Venaria - Lapolismile 53-69, Derthona - Pasta 89-52, Borsi - TTB 44-90, Novara - Pegli 38-80. CLASSIFICA: Gulliver Derthona e Genova Pegli 18; TTB Pino e Granda Cuneo 16; Lapolismile 12; Promoser Beinaschese e Olitema Venaria 6; Engineering Pasta e Borsi Ceva 4; Mg Consulting Novara 0. 2a Ritorno: Beinaschese - TTB, Pegli - Cuneo; Lapolismile - Novara, Borsi - Derthona; Pasta - Venaria. DUE CAMPIONATI Il girone di ritorno si riapre sulla stessa falsariga dell'andata, consegnandoci un campionato a due velocità, e le partite sono state poco combattute, con scarti significativi, con una... significativa eccezione. Esattamente come all'esordio, CUNEO dimostra di patire la BEINASCHESE ben oltre la differenza di classifica. Anzi, se all'andata aveva rischiato sino all'ultimo tiro, aveva comunque condotto per gran parte. Questa volta, invece, è scivolata sotto anche di 13 lunghezze, trovando solo nel finale la rimonta vincente. La difesa ospite, infatti, disinnesca Ngamene e Pasero, e malgrado le ottime iniziative di Avagnina, le bombe di Caputo e le percussioni di Cambiaso (10) tengono in pieno equilibrio la gara. Equilibrio rotto nel secondo periodo, quando la difesa di coach Lavore blocca l'attacco locale per 8 minuti, mentre Basso (13) trascina le compagne al +4 dell'intervallo. I tanti liberi tengono a galla Di Meo e compagne, ma le penetrazioni di Miele e Fontana dilatano sino al +13 del 30'. Sul 35-48 la gara cambia nel quarto parziale: Ngamene (11) riesce infine a sgretolare il muro beinaschese, aprendo gli spazi necessari a Grosso (20) per scatenare la bagarre che porta al sorpasso. Beinasco ha ancora la palla per provare l'ultimo scatto, ma ormai l'inerzia è cambiata ed arrivano i sospirati due punti che permettono di rimanere agganciati al treno di testa. Sì, perché DERTHONA ci mette solo un quarto a prendere le misure di un incerottata PASTA, tenuta a galla dall'esperienza di Ercole e Lancini (11), prima di prendere il largo con Espedale (15), Bernetti (13), Bassi (12) e Cocuzza (11). Pur solo in 8 a referto, Demartini (13) e compagne non sbracano, cercando di ribattere colpo su colpo nel secondo tempo, contenendo il divario entro limiti accettabili, date le circostanze e le assenze. Ancor più semplici i successi esterni delle altre due regine. Ranisavljevic (23) e Nezaj (17) spingono subito avanti PEGLI in casa di un NOVARA dove solo Biondi (19) e le bombe di una Macchi (12) in grande crescita provano ad opporre resistenza. Quando anche Nwachukwu (14) e Camarda (11) si aggiungono alla festa ligure, per Ramella e compagne è buio pesto, sino al -42 finale. Discorso simile a CEVA, dove la corazzata TTB ha messo sul terreno tutta la sua potenza balistica che ha finito per travolgere la resistenza di Alexandra Moisa (16) e compagne. Quando alla MVP assoluta Samokhvalova (29) si uniscono la precisione di Boiko (18) e la freschezza di Tortora (15) diventa difficile per tutti, e nemmeno l'ottimo finale di Roncallo (12) ha potuto evitare il -46 conclusivo. Ben più interessante la gara di VENARIA, dove LAPOLISMILE ha dimostrato una volta di più il suo ruolo di... "quinto incomodo" andando a sigillare in maniera perentoria la sua stagione sorprendente. Viana e Ricino provano inizialmente a frenare l'esplosività di Jakpa e Ricci (12), ma la granitica difesa di coach Terzolo vanifica gli attacchi locali, mentre le bombe di Vairo scavano il primo break esterno (+5 a metà gara). Caron prova a ricucire, ma con Mortera e Patrignani tenute a zero canestri dal campo, Vairo e Nicora (10) spingono l'allungo decisivo, sino +16 finale, anche ingeneroso (nelle dimensioni) per gli sforzi delle ragazze di Buffa.
03/01/2023 - Ufficio Stampa

TROFEO FABBRI: SI CHIUDE LA POSITIVA ESPERIENZA DELLA RAPPRESENTATIVA PIEMONTESE

Si conclude con una sconfitta contro il Lazio la bella avventura della nostra selezione. Partita sottotono rispetto alle precedenti, dovuto alla stanchezza accumulata e alla delusione per una gara persa di misura e in modo “immeritato” della sera precedente. Rimane comunque positivo il nostro percorso con un po' di rammarico per il finale, dopo essere stati così vicini alla conquista del Trofeo. Piemonte-Lazio 48-59 (10-17, 24-35, 33-48) Censoplano, Fratamico 6, Bifano 26, Turci, Zobolas 7, Pieroni 4, Lokoka 2, Lo Buono, Mellano, Bogliatto, Sonzogni, Obaseki 4. Sconfitta di misura per la rappresentativa piemontese che al termine di 40' di battaglia cede alle ragazze di Ravenna U17, compagine di 2/3 anni più grande che nel finale ha fatto valere la sua maggiore esperienza. Domani sfida al Lazio per il primo posto tra le rappresentative regionali. Piemonte-Ravenna U17 39-41 (7-11, 16-23, 29-33) Censoplano 4, Fratamico 5, Bifano 17, Lokoka, Turci 1, Zobolas 9, Pieroni 2, Mellano n.e., Sonzogni, Bogliatto n.e., Lo Buono, Obaseki 1. Tre su tre per la selezione femminile Piemontese. L'avversario di turno, l'Emilia Romagna, si dimostra da subito squadra molto insidiosa e, soprattutto per le ottime percentuali sul tiro da 3,riesce ad essere per larghi tratti in vantaggio. Nel finale punto a punto però, le nostre ragazze si compattano in difesa e trovano buone soluzioni in attacco che portano alla seconda vittoria di giornata. Piemonte-Emilia 60-56 (18-13, 28-29, 48-39) Piemonte: Censoplano 2, Fratamico 12, Bifano 17, Lokoka 2, Turci 2, Zobolas 10, Pieroni 5, Sonzogni n.e., Bogliatto n.e., Lo Buono 6, Obaseki 4. - IL RESOCONTO DELLA SECONDA PARTITA Continua il percorso netto della rappresentativa femminile piemontese 2008-2009 al Trofeo Fabbri con una vittoria contro il Friuli Venezia Giulia per 68-45. L'incontro ha visto il Piemonte praticamente sempre in vantaggio con buonissimi spunti di gioco, sia in attacco sia in difesa, frutto della crescente intesa di squadra. Il prossimo match ci vedrà in campo contro la formazione dell'Emilia Romagna alle ore 18:30. Piemonte-Friuli Venezia Giulia 68-45 (18-12, 39-21, 62-31) Piemonte: Censoplano 4, Fratamico 11, Bifano 9, Turci, Zobolas 7, Pieroni 10, Lokoka, Lo Buono 8, Mellano, Bogliatto 4, Sonzogni 2, Obaseki 13. All Lombardo - GIORNATA 1 Buona partenza per la rappresentativa piemontese femminile 2008-2009 al Trofeo Fabbri. Vittoria in volata per 39-41 contro un'ottima Toscana al termine di una partita sempre punto a punto dove le nostre ragazze sono state brave, nonostante le basse percentuali al tiro, a mantenere il vantaggio grazie ad un'attenta difesa di squadra e alla voglia di lottare fino all'ultimo secondo. Domani, alle ore 9:00, la seconda sfida del Torneo, contro il Friuli Venezia Giulia Toscana-Piemonte 39-41 (8-11, 15-18, 30-35) Piemonte: Censoplano 2, Fratamico 4, Bifano 12, Turci, Zobolas 7, Pieroni 2, Lokoka 6, Lo Buono 5, Mellano, Bogliatto, Sonzogni, Obaseki 3. All Lombardo
27/12/2022 - Ufficio Stampa

SERIE B FEMMINILE - L'ULTIMO RECAP DEL 2022

8a Andata: Lapolismile - Beinaschese 63-54, Cuneo - Novara 96-39, Derthona - TTB 55-53, Pasta - Borsi 64-58, Venaria - Pegli 36-68; Beinaschese - Pegli 40-66 (rec. 6a). CLASSIFICA: Gulliver Derthona e Genova Pegli 16; TTB Pino e Granda Cuneo 14; Lapolismile 10; Promoser Beinaschese e Olitema Venaria 6; Engineering Pasta e Borsi Ceva 4; Mg Consulting Novara 0. 1a Ritorno (14-15/01): Cuneo - Beinaschese, Venaria - Lapolismile, Derthona - Pasta, Borsi - TTB, Novara - Pegli. POKER DI REGINE! Si chiude il girone di andata con molti elementi già ben definiti, a fronte di altri che costituiranno le sorprese del 2023. Credo nessuno possa dubitare che le 4 squadre raccolte in una sola vittoria saranno quelle che si giocheranno poi il Titolo Piemontese e la Fase Interregionale per provare l'assalto alla A2. Nessuna delle altre 6 protagoniste infatti è riuscita a vincere contro il Poker di Regine, e solo in pochi casi le loro vittorie non sono state nette e con distacco. Due di esse (TTB e soprattutto Derthona) hanno ancora il campo imbattuto, le altre due (Pegli e Cuneo) hanno sempre vinto in trasferta. E se questo non bastasse, solo loro hanno segnato più di 500 punti (in 3 addirittura sopra 600) e subito meno di 500 punti. L'unica che cova ancora qualche piccola speranza di... rompere le uova nel paniere è la vera sorpresa di questa prima parte, LAPOLISMILE, capace soprattutto tra le mura amiche di vincere contro tutte le squadre... "normali" e fare anche soffrire qualche big. E così è stato anche nell'infuocato derby con la BEINASCHESE, a dire il vero partita decisamente meglio (12-2 al 9') sulla spinta di Cambiaso (15) e Miele (17). Ma nel secondo periodo l'attacco ospite si arenava, consentendo alle iniziative di Cherubini (13) ed i liberi di Ramasso (12) di ricucire lo strappo. I ritmi si alzavano vertiginosamente dopo la pausa, e lo spartiacque arrivava con una contestatissima bomba di Landi (10) sul suono della sirena. Le ragazze di Terzolo si esalttavano, volando con Vairo a +14, e poco potevano la reazione della solita Basso (12) e di Cambiaso. Ma il big-match di giornata era sicuramente quello di Castelnuovo, dove il TTB ha patito molto inizialmente la grande pressione difensiva del DERTHONA, scappato subito 10-2 sulla spinta di Espedale (12) e Bernetti (22); pronto il passaggio a zona ospite e la reazione quasi univoca si Samokhvalova (22) per una gara molto simile a quella già vissuta dalle ragazze di Corrado ad Arenzano. La partita proseguiva nervosamente sulla falsariga dell'equilibrio, con Bassi (14) ed ancora Bernetti a spingere sull'acceleratore, SuperSamo e la connazionale Boiko (15) a rispondere colpo su colpo, fino all'ultima estrema difesa tortonese che consegnava vittoria e primato (con titolo di Campione d'Inverno) alle ragazze di Martinelli. Pino viene così raggiunta al secondo posto da CUNEO, che inanella un altro agevole successo contro il fanalino NOVARA, permettendosi il lusso di dare ampio spazio a tutte le giocatrici. Il primo quarto infatti (26-4) chiude già la gara, e così oltre alla solita Grosso (22) possono mettersi in luce anche Avagnina (19), Marchisio (12) e Franceschini (11), mentre la sola Biondi (13) riesce ad opporre una prestazione offensiva degna di nota. Oltretutto, per la matricola novarese altre cattive notizie giungono dal campo di PASTA, dove le ragazze di Cantanna battono e agganciano il CEVA, scavando un solco di 4 punti in classifica. Decisamente migliore l'approccio con Rossi (10) a guidare le compagne al primo break, mentre la sola Alexandra Moisa (17) riusciva a replicare. L'esperienza di Ercole e soprattutto Lancini (14) allungava sino al +15 di metà gara (32-17), prima che Sobrero e Cignoni (12) riuscissero a rompere il ghiaccio, anche se una determinata Demartini (11) manteneva il vantaggio in doppia cifra. Bella, seppur tardiva, la rimonta del Borsi, con una scatenata Roncallo (10), ma stavolta era Minarelli (10) a mettere i punti decisivi per la seconda vittoria stagionale. Dulcis in fundo, il PEGLI raccoglie due vittorie esterne in tre giorni e raggiunge in vetta la capolista, con una grande dimostrazione di forza. Prima il convincente successo a VENARIA, con Arecco (15) e Nezaj (17) a spingere il break iniziale, dilatato sino al +21 dell'intervallo, malgrado la strenua resistenza di una troppo isolata Tarsia (10). Senza storia il prosieguo, con Bertini (11) a dilatare il vantaggio esterno sino al +32 finale. Molto ravvicinata la replica in casa-BEINASCHESE, con il rientro Nwachukwu e soprattutto la grande prestazione di Ranisavljevic (22), che rende vani gli sforzi di Basso (12) e Cambiaso (10). Raggiunto con Bertini (10) il +24 sul 37-13, le ragazze di Conte hanno visto la reazione rabbiosa locale, con le bombe di Caputo e le scorribande di Miele a ridurre sino al -12 (37-49) del quarto periodo, ma Camarda e ancora una volta Ranisavljevic hanno spento sul nascere gli ardori dimostrando l'alto tasso di maturità raggiunta. Due campionati in uno quindi, forse addirittura tre, e tante altre partite emozionanti, vero regalo per un 2023 all'insegna del basket femminile!