Emergenza
La FIP per le società, attività giovanile e vincolo sportivo: tutte le decisioni per la prossima stagione
Si è tenuto a Roma il Consiglio Federale della Federazione Italiana Pallacanestro che ha deliberato importanti misure a sostegno delle società sportive colpite dall'emergenza sanitaria del Covid-19.

La Fip ha individuato circa 4 milioni di euro nel budget "centrale" (a seguito della cancellazione di gran parte delle attività) che serviranno a eliminare i costi definiti "trasversali" a carico di tutte le società.

Pertanto per la stagione 2020/2021 non sarà previsto alcun contributo per:

affiliazione;
• iscrizione al campionato;
• abbinamento;
• tesseramento gare CNA;
• tesseramento per tutti gli atleti/e di età compresa tra i 5 e i 20 anni


Per quanto riguarda la formazione degli atleti, verrà riconosciuta a tutti coloro che nella stagione sportiva 2019/2020 saranno stati inseriti in lista R anche solo per una gara.

Per quanto riguarda invece la stagione in corso, è stata prevista un'unica rata "straordinaria", che prevederà il saldo di ogni posta debitoria delle Società (quelle che non hanno versato la quinta rata) nei confronti della Federazione:
la scadenza è fissata per mercoledì 27 maggio 2020

In caso di pagamento effettuato fra il 28 maggio 2020 e il 3 giugno 2020 verranno attribuiti tre punti di penalizzazione nel massimo campionato a cui la società prenderà parte nella stagione 2020/2021.

In caso di parziale pagamento, mancato pagamento o pagamento in qualsiasi momento successivo al 3 giugno 2020, i club perderanno la possibilità di partecipare nella stagione 2020/2021 al massimo campionato cui avevano precedentemente diritto e potranno pertanto prendere parte ai soli campionati a libera partecipazione.

La Federazione cercherà di continuare a reperire risorse che consentano di attenuare le forti criticità economiche generate dall'emergenza sanitaria.