Notizie generiche
L’INCONTRO CON COACH CAPOBIANCO HA AVUTO SEGUITO E SUCCESSO
“Fate una telefonata in più - ha consigliato il Coach ai tecnici calabresi - prendetevi cura della gente del basket in questo momento, ne hanno grande bisogno".
Tantissimi utenti collegati on line, più di 80 allenatori connessi sulla piattaforma federale “Zoom” tutti uniti ed attenti per ascoltare la lezione di coach Andrea Capobianco dal titolo “Il ruolo dell’allenatore”.
La riuscita dell’appuntamento palesa una delle note liete dello stop forzato casalingo dovuto al Covid:la conference call è indubbiamente una delle rivoluzioni positive e più importanti che la crisi sanitaria ha offerto, anche al mondo degli allenatori.
I lavori, coordinati dal tecnico Giuseppe Cotroneo sono stati introdotti dal Presidente del Comitato Regionale Fip Paolo Surace alla presenza del Presidente Cna Calabria Danilo Chiarella, del Referente Tecnico Territoriale delle selezioni calabresi Simona Pronestì, delle selezioni femminili Maurizio Arcudi e del formatore nazionale Gianni Tripodi.
Lui, Coach Capobianco, nonostante i tanti appuntamenti multimediali coordinati nelle ultime ore si è dimostrato indomito, chiaro e determinato.
“Fate una telefonata in più - ha consigliato i Coach ai tecnici calabresi - prendetevi cura della gente del basket in questo momento, ne hanno grande bisogno.
L’atleta è un uomo, un essere umano e per tale va trattato curandone la crescita in tutti gli aspetti.
Viviamo in un momento dove l’apparire, molto e troppo spesso sembra avere più valenza dell’essere.
Non è così.
L’allenatore può e deve trasmettere determinati valori”.
“Voglio ringraziare Andrea Capobianco per la disponibilità e la professionalità dimostrata - ha sottolineato, invece, il Presidente del Comitato Regionale Fip Paolo Surace..
Devo ammettere- ha sottolineato Surace - che l’incontro non ha avuto nulla in meno rispetto agli incontri devisu andati in scena in questi anni e siamo pronti nel proporre nuovi appuntamenti simili che, nell’interessante serata domenicale hanno unito la Calabria da Rossano a Reggio, da Lamezia a Crotone, da Catanzaro a Castrovillari ecc.
Coach Capobianco, inoltre, si conferma, ogni giorno di più motore pulsante di tutto il movimento.
Oggi viviamo il momento in cui si sta studiando come ripartire.
Il basket sta studiando dei modelli sul come emergere “dalle macerie”.
Ci sono tre parole comuni da rispettare:”Responsabilità, sostenibilità e condivisione”.
Sono tre aspetti cardine, tre colonne portanti che, devono permeare non solo il mondo cestistico in se ma anche la sfera degli allenatori.
Sono fondamentali per creare una figura cardine per il futuro del basket”.