<![CDATA[ News del Comitato Regionale Toscana - FIP ]]> Mon, 6 Jul 2020 10:12:46 UTC <![CDATA[ Comitato - La Nazionale di Basket a Livorno ]]> Lo scorso fine settimana il Presidente Federale Petrucci è stato a Livorno per un incontro con il Sindaco Salvetti per confermare la disponibilità della FIP per riportare la nazionale a Livorno, con la partita contro la Macedonia per la qualificazione ai Campionati Europei.
Ad accompagnare Petrucci c'erano il Vice Presidente Vicario Gaetano Laguardia, il Presidente del Comitato Regionale Simone Cardullo ed il Vice Presidente Regionale Massimo Faraoni.

In allegato l'articolo del Tirreno del 5 luglio . ]]>
Sun, 5 Jul 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Firmata l’ordinanza 70 della Regione Toscana: ripartono gli sport di contatto ]]> A decorrere da oggi, 3 luglio, è consentita la ripresa degli sport di contatto sul territorio regionale nel rispetto delle indicazioni tecniche operative definite dalle linee guida elaborate su questa materia.

In allegato l'ordinanza n. 70 della Regione Toscana ed il relativo allegato 2. ]]>
Thu, 2 Jul 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Misure di sostegno per gli impianti sportivi dalla Regione Toscana ]]> E' stata approvata la legge regionale per le misure di sostegno alle società sportive dilettantistiche che gestiscono impianti sportivi, come da proposta di legge allegata.
]]>
Thu, 2 Jul 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Protocollo FIP-FIPIC - Aggiornamento 2 luglio 2020 (estensione atleti in campo da 8 a 12). Linee guida per il ritorno allo svolgimento degli allenamenti nel basket. In collaborazione con il Politecnico di Torino ]]> 02 Luglio 2020


Versione 2.0 aggiornata al 2 luglio 2020 (estensione atleti in campo da 8 a 12)

Definire linee guida semplici e pragmatiche per il ritorno allo svolgimento degli allenamenti nella disciplina della pallacanestro destinate ad associazioni e società sportive. È questo lo scopo principale del Protocollo redatto dalla Federazione Italiana Pallacanestro insieme alla Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina in collaborazione con il Politecnico di Torino su richiesta dell’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri in seguito all’emanazione delle linee guida per la ripresa delle attività sportive contenute nei DPCM del 4/05/2020 e del 17/05/2020.

Per la stesura del documento, la FIP e la FIPIC si sono attenute alle linee guida governative emanate alla luce della situazione epidemiologica attuale del Paese. La Commissione, che rimarrà in attività, potrà pertanto decidere di modificare il documento sulla base di ulteriori indicazioni provenienti dalle Istituzioni governative.

Il Protocollo è rivolto alle Associazioni e alle Società Sportive affiliate alla FIP e alla FIPIC, ai Dirigenti delle Associazioni Sportive e Società sportive, ai Centri di allenamento federale, alle palestre o palazzetti dello sport, campi all’aperto in cui si allenano associazioni e società, a Istruttori Minibasket, Allenatori, Preparatori Fisici, Atleti, Medici sociali e Medici referenti.

Tra le altre, il documento fornisce indicazioni, sulle modalità di accesso agli impianti sportivi, sulle persone che possono accedere e quelle che non possono accedere a palestre e palazzetti, sulla figura del Delegato alla Vigilanze, sulla gestione degli spazi comuni, sulle modalità specifiche di svolgimento degli allenamenti di pallacanestro e sulle precauzioni igieniche personali.

Il Protocollo FIP, che mira a garantire la sicurezza degli atleti e dei tecnici definendo regole chiare su ciò che è consentito e ciò che non lo è, si basa altresì sulle indicazioni fornite dal CONI e dal CIP che si sono avvalsi di uno Studio elaborato del Politecnico di Torino. A questo scopo è stata costituita una commissione composta da Marco Barla, Professore al Politecnico di Torino, Referente del Rettore per le attività sportive, Piero Benelli, Medico sociale VL Basket Pesaro, Andrea Capobianco, Direttore tecnico generale delle squadre nazionali giovanili maschili e dell’attività giovanile maschile, Resp. Tecnico CNA, Resp. Tecnico 3x3 Maschile, Fabio Castellucci, Dottore in Scienze e Tecniche dello Sport, Allenatore Nazionale Femminile, Under 19, CUS Padova pallacanestro in carrozzina, Maurizio Cremonini, Responsabile Tecnico Minibasket FIP, Walter De Raffaele, Allenatore Reyer Venezia, Campione d'Italia in carica, Francesco Landi, Ad interim Responsabile Day Hospital Post COVID 19 Pol. Gemelli Roma, Sandro Senzameno, Responsabile Medico Nazionale Senior Maschile e Guido Valori, Avv. specializzato in Diritto dello Sport, docente diritto Sportivo facoltà di giurisprudenza presso l’Università del Foro Italico di Roma.

In allegato il Protocollo 2.0 aggiornato al 2 luglio 2020, l'elenco degli esercizi per l'attività Basket e Minibasket e la tabella riepilogativa.

Ufficio Stampa FIP
]]>
Thu, 2 Jul 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - I campionati 2019/2020 ]]> In allegato il vademecum dei campionati della stagione 2019/2020, interrotta a causa del Covid-19. ]]> Sat, 27 Jun 2020 22:00:00 UTC <![CDATA[ Comitato - Circolare Rinnovo Tesseramento CIA 2020/2021 ]]> Allegata alla presente copia della circolare tesseramento
stagione 2020-2021 per il settore CIA.

Si ricorda agli arbitri regionali che il certificato medico in originale deve essere inviato al Comitato Regionale, tenendo una copia per sè.
]]>
Thu, 25 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Disposizioni Organizzative Annuali Regionali 2020/2021 ]]> Nella sezione Documenti sono state pubblicate le Disposizioni Organizzative Annuali Regionali 2020/2021.

link http://www.fip.it/Regioni/toscana/Documenti/Documento?idDocumento=115040 ]]>
Thu, 25 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - DALLA FIP TOSCANA AIUTI STRAORDINARI ALLE SOCIETÀ DILETTANTISTICHE ]]>                                                                COMUNICATO STAMPA

                         DALLA FIP TOSCANA AIUTI STRAORDINARI ALLE SOCIETÀ DILETTANTISTICHE


Riduzione delle tasse gara e contributi per trasferte disagiate e attività sportiva: le misure approvate dal Consiglio Direttivo

Il Comitato Regionale Toscana della Fip tende una mano alle società regionali. In considerazione della situazione di emergenza dettata dalla pandemia, e dei conseguenti effetti negativi che si stanno determinando, il Consiglio Direttivo del Comitato ha promulgato, nella riunione di martedì 23 giugno, le Disposizioni Organizzative Regionali per l’Anno Sportivo 2020/2021, che sono in attesa di autorizzazione da parte degli Organi Nazionali della FIP. In tali Disposizioni sono stati previsti importanti interventi a favore delle Società di pallacanestro toscane, efficaci per la sola stagione agonistica 2020/2021. Si tratta, nello specifico, della riduzione delle tasse gara di tutti i campionati, per un importo complessivo di 190mila euro e di una serie di contributi per trasferte disagiate ed ulteriori interventi per un ammontare di 40mila euro. Il totale degli interventi previsti ammonta quindi a 230mila euro, frutto di uno stanziamento disposto dal Comitato Regionale Toscana.
Tali fondi vanno ad aggiungersi agli oltre 7 milioni di aiuti, già previsti dalla Fip a livello nazionale, per il sostegno economico alle società di ogni tipologia, professionistiche, nazionali e regionali.
“Si tratta di uno sforzo importante, ma doveroso, che abbiamo deciso per supportare le società in un momento storico così particolare e difficile - spiega il presidente della Fip Toscana, Simone Cardullo. - Dobbiamo salvaguardare il patrimonio sportivo della nostra regione e, per farlo, è necessario ricorrere a strumenti straordinari, come questi. Adesso però anche le istituzioni devono fare la loro parte. L’attività sta ripartendo, speriamo di poter organizzare il 3vs3 a luglio e agosto all’aperto e siamo pronti per far ripartire i campionati, da ottobre, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza. C’è bisogno però di indicazioni chiare e univoche, per concertare la riapertura delle palestre scolastiche, utilizzate da molte associazioni sportive dilettantistiche per svolgere la loro attività. Queste realtà svolgono un’importante funzione sociale per tutto il territorio e se non si farà chiarezza su come potrà ripartire la loro attività, da settembre, si rischia di compromettere seriamente la sopravvivenza di molte società”.

Firenze, 24 giugno 2020                                                                                   Ufficio Stampa FIP Toscana

In allegato rassegna stampa ]]>
Wed, 24 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Copertura infortuni dei Tesserati, la precisazione della FIP ]]> 17 Giugno 2020

La scrivente Federazione, a seguito delle richieste di conferma di validità della copertura infortuni dei Tesserati da parte di alcune Società nostre affiliate, con il presente comunicato, intende garantire a quest’ultime che la polizza è sempre stata ed è tuttora operante e ogni Tesserato deve intendersi assicurato nel caso in cui dovesse subire una lesione nel corso di un allenamento organizzato dalla Società sportiva, semprechè svoltosi nell’ambito delle attività e degli scopi federali oggetto della copertura e attenendosi al rispetto delle regole imposte dalle Autorità governative.

Relativamente a eventuali contagi da Coronavirus, invece, desideriamo evidenziare che tali eventi non potranno essere considerati infortunio a termini di polizza, in quanto gli elementi tipici delle assicurazioni prevedono che, necessariamente, siano presenti contemporaneamente i requisiti di violenza, esternalità e fortuità; nel caso specifico, il contagio da Covid-19 non rientra in tale definizione in quanto mancante del requisito della violenza.

Si precisa, inoltre, che, su richiesta della Federazione, l’assicuratore ha preso debito atto che la copertura assicurativa è stata prorogata al 31 luglio 2020.

L’eventuale sinistro occorso dalle ore 24,00 del 31 luglio 2020 alle ore 24,00 del 31 agosto 2020 deve ritenersi indennizzabile, purché il rinnovo del tesseramento per la stagione sportiva successiva venga effettuato entro il 31 agosto 2020.

Per quanto concerne il settore Minibasket, non vi sono stati cambiamenti inerenti alle coperture assicurative. Pertanto, l’eventuale sinistro occorso dalle ore 24,00 del 31 Luglio 2020 alle ore 24,00 del 30 settembre 2020, deve ritenersi indennizzabile purché il rinnovo del tesseramento per la stagione sportiva successiva venga effettuato entro il 30 settembre 2020.

Per qualsiasi ulteriore chiarimento si invitano le Società a prendere visione della documentazione pubblicata in forma estesa sul sito istituzionale e, in ogni caso, la Società Aon, Broker della nostra Federazione, si è dichiarata a disposizione per fornire ulteriori precisazioni e chiarimenti.”

Ufficio Stampa Fip
]]>
Wed, 17 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Manutenzione straordinaria per i siti e per tutti i servizi informatici federali ]]> La Federazione Italiana Pallacanestro comunica che nei prossimi giorni verranno avviate le attività di manutenzione straordinaria dei sistemi informativi federali.

Di seguito il dettaglio delle attività:

POSTA ELETTRONICA - STOP DAL 19 AL 22 GIUGNO 2020:

Il servizio sarà interrotto dalle ore 18:00 del 19 giugno e tornerà operativo orientativamente alle ore 10:00 del 22 giugno p.v.

Per comunicazioni urgenti e di carattere straordinario resteranno attivi gli indirizzi di posta elettronica certificata, che sono stati configurati in modo da poter ricevere messaggi anche da caselle ordinarie.

Le caselle PEC federali attive sono le seguenti:

presidenza.fip@pec.it
segreteria.fip@pec.it
comtec.fip@pec.it
tesseramento.fip@pec.it
amministrazione.fip@pec.it
affiliazioni.fip@pec.it
acquisti.fip@pec.it
privacy.fip@pec.it
settoresanitario.fip@pec.it
albofornitori.fip@pec.it
procura.fip@pec.it
giustizia.fip@pec.it

NUOVO SERVIZIO ANTISPAM

Con il ripristino delle caselle mail federali verrà rilasciato un nuovo servizio antispam, necessario per cercare di arginare i tentativi di phishing subiti dalla Federazione nei giorni scorsi. Questa attività potrà filtrare, in modo più selettivo, le comunicazioni pertanto si prega di monitorare la ricezione delle mail e, qualora fosse necessario, chiedere assistenza all’Ufficio Sistemi Informativi inviando una mail all’indirizzo helpdesk@fip.it.



WWW.FIP.IT - STOP DAL 23 AL 25 GIUGNO 2020

Il sito www.fip.it, i siti dei Comitati Regionali FIP e i siti dei Settori federali non saranno raggiungibili dalle ore 18:00 del 23 giugno fino al 25 p.v.



FIPONLINE - STOP DAL 23 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2020

A differenza degli anni passati, in considerazione delle modifiche procedurali introdotte dagli adempimenti previsti dalle DOA e CU Contributi 2020-2021, il sistema necessiterà di una interruzione più lunga che si protrarrà fino al 15/07/2020.

Dal 1 al 15 luglio il sistema sarà accessibile solo ad utenti interni federali. Dal 15 luglio sarà accessibile a tutti gli utenti.



Sintesi delle interruzioni

19-22 Giugno: Servizio di Mail

23-25 Giugno: Siti FIP

23–26 Giugno: Contabilità

23 Giugno–15 Luglio: FipOnLine ]]>
Tue, 16 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Comunicazione avvio Sportello fiscale ]]> 15 Giugno 2020

Da oggi è operativo lo “Sportello Fiscale Online”, servizio gratuito attivato dalla Federazione Italiana Pallacanestro volto a supportare Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche in riferimento alla soluzione di problematiche di natura fiscale e tributaria legate alle disposizioni emanate dal Governo in questa fase di emergenza derivante dal COVID-19.
Sul sito “Sportello Fiscale Online”, che sarà raggiungibile all’URL www.fip.it/sportello/fiscale, verranno forniti servizi informativi e documenti utili da scaricare e consultare. A disposizione delle Società un’apposita area FAQ (Frequently Asked Questions) e la possibilità di porre quesiti agli esperti in una sezione dedicata attraverso la casella di posta elettronica SPES della propria società.
Dalla sede centrale é stato collocato un banner su tutti i siti web dei Comitati Regionali dal quale si potrà accedere al sito “Sportello Fiscale Online”. ]]>
Sun, 14 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Dati anagrafica FipOnLine. In corso attività di bonifica ]]> 12 Giugno 2020

Nelle scorse settimane la Federazione Italiana Pallacanestro ha avviato una profonda attività di bonifica dei dati di anagrafica presenti nel sistema FipOnLine.

A questo proposito, i funzionari FIP stanno contattando i singoli tesserati con l’obiettivo di certificarne numeri telefonici e indirizzi di posta elettronica. Tutto ciò in attesa di un processo automatizzato di certificazione delle utenze che verrà rilasciato in una seconda fase.

Al fine di agevolare le procedure, si invitano tutti i tesserati a collaborare nel momento in cui venissero raggiunti.

Ufficio Stampa Fip
]]>
Thu, 11 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Sportello Fiscale Online Fip. I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sul credito d'imposta per canoni locazione immobili ad uso non abitativo e affitti d'azienda ]]> 11 Giugno 2020
I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sul credito d'imposta per canoni locazione immobili ad uso non abitativo e affitti d'azienda (Art. 28 del Decreto Rilancio – DL n. 34 del 19.05.2020)

Con decorrenza dal 6 giugno 2020, le Associazioni e le Società Sportive Dilettantistiche possono utilizzare il credito d’imposta del 60% del canone mensile per la locazione, il leasing o la concessione di immobili ad uso non abitativo destinati allo svolgimento di attività istituzionali e/o commerciali.
L’Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 32/E ha infatti istituito il codice tributo “6920” che consente alle imprese e agli enti la compensazione con modello F24, utilizzando i servizi telematici delle Entrate.

È inoltre disponibile la circolare n. 14, firmata dal Direttore dell’Agenzia, che fornisce i primi chiarimenti sull’utilizzo della misura agevolativa prevista dall’articolo 28 del decreto Rilancio (vedi nostra News del 22 maggio).
Dai requisiti per accedere sino alle modalità di fruizione del credito, il documento di prassi si sofferma anche sui beneficiari includendo anche i forfetari e gli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, che svolgono attività istituzionale di interesse generale.

In cosa consiste
Il credito d’imposta è pari al 60 per cento del canone locazione degli immobili ad uso non abitativo e al 30 per cento del canone nei casi contratti di affitto d’azienda.
L’importo da prendere a riferimento è quello versato nel periodo d’imposta 2020 per ciascuno dei mesi di marzo, aprile e maggio. È quindi necessario che il canone sia stato corrisposto. In caso di mancato pagamento la possibilità di utilizzare il credito d’imposta resta sospesa fino al momento del versamento.
Se il canone è stato invece versato in via anticipata, sarà necessario individuare le rate relative ai mesi di fruizione del beneficio parametrandole alla durata complessiva del contratto.

Se le spese condominiali sono pattuite come voce unitaria all’interno del canone di locazione e tale circostanza risulta dal contratto, anche le spese condominiali possono concorrere alla determinazione dell’importo sul quale calcolare il credito d’imposta.

A chi spetta
Tra i soggetti che possono beneficiare del credito d’imposta per canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda, rientrano i seguenti:

• coloro che svolgono attività d’impresa, arte o professione, con ricavi o compensi non superiori a 5 milioni di euro nel periodo d'imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto Rilancio,
• gli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti. Per questi ultimi l’eventuale svolgimento di attività commerciale in maniera non prevalente rispetto a quella istituzionale non pregiudica la fruizione del credito d’imposta anche in relazione a quest’ultima attività.

Requisiti
Il credito d’imposta spetta a condizione che i soggetti esercenti attività economica abbiano subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi in ciascuno dei mesi di marzo, aprile e maggio di almeno il 50 per cento rispetto allo stesso mese del periodo d’imposta precedente.

Il calo del fatturato o dei corrispettivi deve essere verificato mese per mese.
Quindi può verificarsi il caso, ad esempio, che spetti il credito d’imposta solo per uno dei tre mesi.
Per gli enti non commerciali, quindi anche per le Associazioni Sportive Dilettantistiche, non è prevista tale verifica con riferimento all’attività istituzionale.
Per questi soggetti, quindi, il requisito da rispettare ai fini della fruizione del credito d’imposta (oltre al non aver conseguito nell’anno precedente flussi reddituali in misura superiore a 5 milioni di euro) è che l’immobile, per cui viene corrisposto il canone, abbia una destinazione non abitativa e sia destinato allo svolgimento dell’attività istituzionale.
Detti soggetti possono comunque fruire del menzionato credito d’imposta, anche nell’ipotesi in cui svolgano, oltre all’attività istituzionale, anche un’attività commerciale, in modo non prevalente o esclusivo.
Al riguardo, se l’ente non commerciale dovesse svolgere, nel medesimo immobile, sia attività istituzionale che commerciale, il credito d’imposta sarà attribuito in relazione al canone di locazione afferente alle due sfere (istituzionale e commerciale) e nel rispetto dei differenti requisiti individuati dalla norma.
La circolare chiarisce che il credito spetta a prescindere dalla categoria catastale dell’immobile, rilevando l’effettivo utilizzo dello stesso nelle attività sopra menzionate.

Utilizzo del credito
Il credito d’imposta è utilizzabile in compensazione su F24, nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento della spesa oppure, in alternativa, può essere ceduto. La cessione può avvenire a favore del locatore o del concedente, oppure di altri soggetti, compresi istituti di credito e altri intermediari finanziari, con facoltà di successiva cessione del credito per questi ultimi. Nell’ipotesi in cui il credito d’imposta sia oggetto di cessione al locatore o concedente il versamento del canone è da considerarsi avvenuto contestualmente al momento di efficacia della cessione. In altri termini, in questa particolare ipotesi è possibile fruire del credito anche in assenza di pagamento, fermo restando, però, che deve intervenire il pagamento della differenza dovuta rispetto all’importo della cessione pattuita.
Le modalità attuative delle disposizioni relative alla cessione del credito d’imposta saranno definite nel provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate previsto per le altre misure emanate per fronteggiare l’emergenza da COVID-19.

Compensazione del credito
Il credito è utilizzabile nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento della spesa oppure in compensazione (articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 24) successivamente all’avvenuto pagamento dei canoni.
La compensazione avviene utilizzando il modello F24 da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate e indicando il codice tributo “6920” nella sezione “Erario”, inserendo il credito spettante nella colonna “importi a credito compensati” e valorizzando il campo “anno di riferimento” con l’anno per il quale è riconosciuto il credito d’imposta, nel formato “AAAA”.

Ufficio Stampa Fip ]]>
Thu, 11 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Tempistiche operative attribuzione titolo sportivo senior di Società Dilettantistiche - articolo 180 Regolamento Organico. ]]> Il Consiglio federale, in occasione della riunione del 5 giugno u.s., con delibera n.448/2020, ha stabilito le tempistiche operative cui le Società dovranno attenersi per perfezionare l’attribuzione del titolo sportivo disciplinata dall’articolo 180 del Regolamento Organico, come indicate nel documento allegato. ]]> Thu, 11 Jun 2020 22:00:00 UTC <![CDATA[ Comitato - Variazioni articoli Regolamento Esecutivo Tesseramento e Settore Professionistico ]]> Ad esito di una verifica delle attività svolte e degli adempimenti da perfezionare, relativi alla riunione consiliare svoltasi prima del lockdown dovuto alla pandemia di Covid-19, si comunica che il Consiglio federale, nella predetta riunione tenutasi in data 31 gennaio 2020 ha deliberato di:
- approvare, con effetto subordinato all’approvazione del CONI, il nuovo testo degli articoli 132, 133 e 134 del Regolamento Esecutivo Tesseramento;
- modificare, con effetto immediato, l’articolo 10, comma 11, del Regolamento Esecutivo del Settore Professionistico.
In allegato, il testo dei suddetti articoli affinché sia possibile prenderne visione.
Si ricorda che il testo completo ed aggiornato dei suddetti Regolamenti sarà disponibile sul sito web federale www.fip.it – sezione REGOLAMENTI. ]]>
Thu, 11 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Protocollo FIP-FIPIC - aggiornamento 11 giugno 2020 versione 2.0 ]]> In allegato la versione 2.0 delle linee guida per la ripresa delle attività.
Gli aggiornamenti apportati sono riferiti al paragrafo 4 del documento.

Versione aggiornata. ]]>
Wed, 10 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Sportello Fiscale Online Fip. Domande per il contributo a fondo perduto a partire dal 15 giugno 2020 ]]> 11 Giugno 2020
Domande per il contributo a fondo perduto a partire dal 15 giugno 2020
(Art. 25 del Decreto Rilancio – DL n. 34 del 19.05.2020)

Con decorrenza dal 15 giugno 2020, sarà possibile richiedere il contributo a fondo perduto, previsto dall’art. 25 del Decreto “Rilancio”, spettante ai titolari di partita Iva, che esercitano attività d’impresa, commisurato alla diminuzione di fatturato subita a causa dell’emergenza epidemiologica.

Sul sito federale , nella relativa notizia, si trovano tutte le indicazioni necessarie . ]]>
Wed, 10 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Circolare Ministero della Salute ]]> In allegato la circolare del Ministero della Salute avente per oggetto: Indicazioni emergenziali per il contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nelle operazioni di primo soccorso e per la formazione in sicurezza dei soccorritori.
]]>
Tue, 9 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Disposizioni Organizzative Annuali 2020/2021 ]]> Con la presente si informa che il Consiglio federale, nella riunione del 5 giugno 2020, ha deliberato di emanare il testo delle Disposizioni Organizzative Annuali per l’anno sportivo 2020/2021 relative a:

- Campionati Dilettantistici senior Nazionali;
- Tesseramento;
- Campionati Giovanili;
- Campionati Regionali.

Il testo delle pubblicazioni approvate è disponibile sul sito federale www.fip.it – area Regolamenti – DOA e contributi.

Sulla base delle DOA campionati giovanili e campionati regionali emanate dalla FIP, saranno poi elaborate le DOA Regionali alle quali fare riferimento per l'attività regionale.

]]>
Mon, 8 Jun 2020 22:00:00 UTC
<![CDATA[ Comitato - Sportello Fiscale Online Fip. Sport Bonus 2020: prima finestra 2020 con scadenza 6 luglio 2020. ]]> 07 Giugno 2020
Dal 6 giugno al 6 luglio 2020 è possibile accedere alla prima finestra temporale – delle due previste nell’anno – per usufruire del credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro effettuate per interventi di manutenzione, restauro o realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche destinato alle persone fisiche, agli enti non commerciali e ai soggetti titolari di reddito d’impresa.

LA PROCEDURA DA SEGUIRE
• Inviare la domanda esclusivamente con pec all’indirizzo ufficiosport@pec.governo.it tra il 6 giugno ed il 6 luglio 2020, indicando nell’oggetto “Sport Bonus 1° finestra 2020”.
• Successivamente l’Ufficio invierà alla pec del richiedente un numero di codice seriale identificativo ed univoco.
• Entro il 21 luglio l’Ufficio pubblicherà sul proprio sito l’elenco delle persone fisiche, degli enti non commerciali e delle imprese che potranno effettuare l’erogazione liberale in denaro. Verrà indicato nell’elenco solo il numero di codice seriale.
• Nei dieci giorni successivi alla pubblicazione e non oltre il 31 luglio i soggetti indicati nell’elenco di cui al punto precedente potranno effettuare l’erogazione in denaro secondo le modalità di pagamento indicate nel modulo della domanda.
• I soggetti destinatari delle erogazioni liberali, entro dieci giorni dal ricevimento dell’erogazione e comunque non oltre l’11 agosto, devono dichiarare, con apposito modulo, di aver ricevuto l’erogazione in denaro.
• L’Ufficio per lo sport, successivamente, pubbliecherà sul sito istituzionale, l’elenco dei beneficiari del credito di imposta indicati con il numero di codice seriale.

I DOCUMENTI DA ALLEGARE
Alle domande devono essere allegati i seguenti documenti.
• per le persone fisiche sono richiesti: copia fotostatica del documento d’identità in corso di validità; copia della tessera sanitaria; dichiarazione in carta libera del soggetto beneficiario della volontà di accettare l’erogazione liberale, con indicazione dell’importo erogato e del tipo di lavori di restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia o nuova opera che intende realizzare.
• per gli enti non commerciali sono richiesti: copia fotostatica del documento d’identità in corso di validità; copia dell’atto costitutivo dell’ente; dichiarazione in carta libera del soggetto beneficiario della volontà di accettare l’erogazione liberale, con indicazione dell’importo erogato e del tipo di lavori di restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia o nuova opera che intende realizzare.
• per le imprese sono richiesti: copia fotostatica del documento d’identità in corso di validità; visura camerale dell’impresa erogatrice; dichiarazione in carta libera del soggetto beneficiario della volontà di accettare l’erogazione liberale, con indicazione dell’importo erogato e del tipo di lavori di restauro, risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia che intende realizzare.
Nella sezione Modulistica del sito dell’Ufficio per lo sport, www.sport.governo.it sono disponibili i moduli di domanda per i soggetti sopra indicati.

COS’È LO SPORT BONUS
La legge di bilancio 2020, approvata lo scorso 27 dicembre 2019, ai commi 177, 178 e 179 dell’art. 1, ha esteso anche all’anno 2020 la disciplina del credito di imposta prevista dalla legge di bilancio 2019 (art. 1, commi da 621 a 626).

Soggetti interessati
Allo sport bonus 2020 possono accedere:
• persone fisiche,
• enti non commerciali,
• soggetti titolari di reddito d’impresa.

Misura e limiti del credito di imposta
Il credito d’imposta è riconosciuto per le erogazioni liberali in denaro effettuate nel corso del 2020 per interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche
Si ha diritto all’agevolazione anche nel caso in cui le erogazioni siano destinate ai concessionari o agli affidatari degli impianti.
Il credito d'imposta, pari al 65% delle erogazioni effettuate, è riconosciuto nel limite del:
• 20 per cento del reddito imponibile, alle persone fisiche e agli enti non commerciali;
• 10 per mille dei ricavi annui, ai soggetti titolari di reddito d'impresa.

Utilizzo
Ferma restando la ripartizione in tre quote annuali di pari importo, per i titolari di reddito d’impresa il credito d’imposta è utilizzabile in compensazione tramite modello F24.
In tal caso, peraltro, non operano né il limite annuale di 250mila euro relativo all’utilizzo dei crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi né il limite massimo dei crediti d’imposta compensabili con F24 fissato in 700mila euro per ciascun anno solare (attualmente 1 miliardo).
Per i titolari di reddito d’impresa, inoltre, il tax credit non rileva ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap.

Adempimenti dei beneficiari
I beneficiari delle erogazioni liberali devono:
• comunicare immediatamente all’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri l’ammontare delle somme ricevute e la loro destinazione;
• contestualmente dare adeguata pubblicità, attraverso l’utilizzo di mezzi informatici, a tali informazioni;
• comunicare, entro il 30 giugno di ogni anno successivo a quello dell’erogazione e fino all’ultimazione dei lavori di manutenzione, restauro o realizzazione di nuove strutture, all’Ufficio per lo sport lo stato di avanzamento dei lavori, anche mediante una rendicontazione delle modalità di utilizzo delle somme.

Attenzione: per usufruire del credito d’imposta le erogazioni devono essere effettuate con bonifico bancario, bollettino postale, carte di debito, di credito e prepagate o assegni circolari.

Per approfondimenti http://www.sport.governo.it/it/bandi-avvisi-e-contributi/sport-bonus/presentazione/

Ufficio Stampa Fip
]]>
Sun, 7 Jun 2020 22:00:00 UTC