<![CDATA[FIP]]> Fri, 16 Nov 2018 15:55:27 UTC <![CDATA[Nazionale A femminile - EuroBasket Women 2019 Qualifiers: domani Croazia-Italia a Slavonski Brod (ore 19.00, diretta Youtube) ]]> Domani alle ore 19.00 la Nazionale Femminile sfida la Croazia a Slavonski Brod nel penultimo impegno dell’EuroBasket Women 2019 Qualifiers (diretta sul canale Youtube della FIBA). L’ultimo sarà poi la partita con la Svezia, in programma mercoledì 21 al PalaMariotti di La Spezia (ore 20.30, diretta SkySportHD, biglietti disponibili su www.vivaticket.it).

Per la squadra di Marco Crespi si tratta di due sfide chiave: al momento le Azzurre sono al comando del girone H, all’Europeo 2019 (Serbia-Lettonia, 27 giugno-7 luglio) si qualificano le prime classificate degli 8 gironi e le 6 migliori seconde.

In caso di successo a Slavonski Brod, la Croazia sarebbe già eliminata e noi giocheremmo lo scontro diretto per il primo posto contro la Svezia il 21 novembre. In caso di sconfitta in Croazia, le Azzurre sarebbero obbligate a vincere al PalaMariotti e in questo caso il girone H si chiuderebbe con tre squadre appaiate.
A oggi, nella classifica avulsa l’Italia è a +10, la Croazia a +1 e la Svezia a -11. A maggior ragione, quindi, sarà importante contenere il passivo a Slavonski Brod nel caso in cui le cose dovessero mettersi male. La Macedonia è ultima in classifica e già fuori dai giochi.

Lo staff tecnico Azzurro ha effettuato i primi tagli dell’organico, per la Croazia non sono partite Jasmine Keys, Ilaria Panzera e Valeria De Pretto. Dopo il trasferimento da La Spezia a Pisa, la squadra è volata a Osijek e poi si è spostata in pullman a Slavonski Brod. Alle 18.00 l’allenamento alla “Sportska dvorana Vijuš”, l’impianto che domani ospiterà la partita. Coach Crespi deciderà le 12 Azzurre che scenderanno in campo solo in serata. A sostenere le Azzurre ci sarà anche il Presidente della FIP Giovanni Petrucci, che ha viaggiato insieme alla squadra accompagnato dal Vice Presidente Vicario Gaetano Laguardia.

Così Giorgia Sottana: “Arriviamo a questa partita consapevoli della sua importanza, avendo lavorato bene in questi pochi giorni a disposizioni per la preparazione. Rispetto a un anno fa siamo sicuramente cresciute, soprattutto nel capire cosa vuole il coach da noi, e sappiamo che per vincere sarà importante restare unite e concentrate su ciò che dobbiamo fare”.

Italia e Croazia si sono affrontate 16 volte, dal 1994 a oggi: il bilancio dei precedenti non ci sorride, sono solo 4 i nostri successi. La prima sfida si è giocata il 18 maggio 1984 a Vilnius, vittoria croata 58-50. L’ultimo confronto risale al 15 novembre 2017, con le Azzurre sconfitte 71-83 (Rezan 35, Sandric 22) a San Martino di Lupari nel secondo impegno delle qualificazioni all’Europeo 2019. Il successo più largo l’abbiamo colto a Mestre il 7 gennaio 2009 (83-50), la sconfitta più pesante nel 1997 ai Giochi del Mediterraneo (Ruvo di Puglia, 71-90).

Croazia-Italia (ore 19.00, diretta sul canale Youtube della FIBA)
Croazia
4 Ana-Marija Begic (’94, A, 1.91, Energa Torun, Polonia)
5 Tea Buzov (’90, P, 1.76, Spalato)
6 Antonija Sandric (’88, G, 1.78, Polkowice, Polonia)
7 Nina Premasunac (’92, A, 1.86, Broni, Italia)
8 Iva Todoric (’93, P, 1.74, Medveščak)
9 Marija Rezan (’89, C, 1.98, Praga, Repubblica Ceca)
10 Carmen Miloglav (’91, P, 1.72, Žkk Ragusa)
11 Ruzica Dzankic (’94, A, 1.81, Sfantu Gheorghe, Romania)
12 Iva Slonjsak (’97, G, 1.83, Celje, Slovenia)
13 Ivana Dojkic (’97, P, 1.80, Spartak Moscow, Russia)
14 Patricia Bura (’96, C, 1.92, Budućnost, Montenegro)
22 Lea Miletic (’95, A, 1.83, Wroclaw, Polonia)
Ivana Tikvic (’94, C, 1.90, ZKK Pula)
Lana Pačkovski (’94, P, 1.70, Cestistica Spezzina, Italia)
Ivana Blažević (’93, A, 1.84, Crema, Italia)
Coach: Anda Jelavic

Italia
3 Nicole Romeo (’89, P, 1.66, Canik Belediyesi Samsun, Turchia)
5 Gaia Gorini (’92, 1.81, P, Umana Reyer Venezia)
6 Marcella Filippi ('85, 1.85, A, Famila Schio)
7 Giorgia Sottana (’88, 1.75, P, Fenerbahce, Turchia)
9 Cecilia Zandalasini (’96, 1.85, A, Fenerbahce, Turchia)
10 Francesca Dotto (’93, 1.70, P, Famila Schio)
11 Raffaella Masciadri (’80, 1.85, Ala, Famila Schio)
14 Martina Crippa (’89, 1.78, G-A, Famila Schio)
21 Giuditta Nicolodi (’95, 1.85, Geas Sesto San Giovanni)
22 Kathrin Ress ('85, 1.92, C, Saces Mapei Napoli)
23 Sabrina Cinili (’89, 1.91, A, Passalacqua Ragusa)
33 Olbis Andre Futo (’98, 1.86, A, Famila Schio)
41 Elisa Penna (’95, 1.91, A, Wake Forest University, USA)
99 Debora Carangelo (’92, 1.69, P, Umana Reyer Venezia)
Coach: Marco Crespi
Assistenti: Giovanni Lucchesi, Cinzia Zanotti

La situazione del girone H
11 novembre 2017
Macedonia-Italia 52-61; Croazia-Svezia 54-57
15 novembre 2017
Italia-Croazia 71-83; Svezia-Macedonia 91-51
10 febbraio 2018
Svezia-Italia 47-69; Macedonia-Croazia 47-108
14 febbraio 2018
Italia-Macedonia 93-33; Svezia-Croazia 63-55

Classifica
ITALIA, Svezia 3-1; Croazia 2-2; Macedonia 0-4

17 novembre 2018
Croazia-Italia (Slavonski Brod, ore 19.00, diretta Youtube); Macedonia-Svezia
21 novembre 2018
Italia-Svezia (La Spezia, ore 20.30, diretta SkySportHD); Croazia-Macedonia

Le prime quattro partite
Macedonia-Italia 52-61
Macedonia: Stojanovska (0/1), Lazareska (0/4, 0/2), Adamovska ne, Petrushevska ne, Dimova ne, Janevska ne, Kmetovska 10 (4/15), Selcova ne, Givens 22 (7/11, 2/5), Shekjerovska ne, Mitrasinovik 14 (4/12, 1/3), Trajchevska 6 (2/6 da 3). All. Lazovski.
Italia: Gorini (0/1), Sottana 11 (5/11, 0/6), Zandalasini 8 (4/5, 0/6), Dotto 7 (2/6, 1/1), Masciadri, Formica 2 (1/2), De Pretto 2 (1/2), Crippa 7 (2/2, 1/5), Bestagno 2 (1/1), Cinili 12 (4/8, 1/2), Andre 10 (5/7), Kacerik ne. All. Crespi.

Italia-Croazia 71-83
Italia: Gorini ne, Sottana 25 (4/8, 3/6), Zandalasini 17 (3/10, 1/4), Dotto 7 (3/8, 0/1), Masciadri (0/1 da tre), Formica 4 (2/3, 0/1), De Pretto 8 (3/4), Crippa 5 (0/1, 1/1), Bestagno (0/1), Cinili 4 (2/3), Andre (0/2), Kacerik 1 (0/1 da tre). All. Crespi.
Croazia: Begic 2 (1/1, 0/1), Buzov (0/1), Sandric 22 (2/3, 3/5), Premasunac 8 (4/6, 0/1), Todoric (0/1) Rezan 35 (13/19), Miloglav ne, Dzankic (0/2, 0/1), Slonjsak (0/2, 0/1), Dojkic 16 (4/7, 2/5), Bura, Miletic (0/2, 0/1). All. Jelavic.

Svezia-Italia 47-69
Svezia: Abdi 3 (0/3, 1/2), Fontaine 8 (3/4), Loyd (0/3, 0/1), Eldebrink F. 5 (1/7, 1/4), Lundqvist 2 (1/4), Nystrom ne, Eldebrink E. 6 (3/6, 0/1), Hamilton Carter ne, Barthold 4 (2/2), Drammeh 2 (1/2), Halvarsson 1, Zahui 16 (5/12, 0/1). All. F. Gomez.
Italia: Consolini ne, Filippi (0/3 da 3), Sottana 22 (3/10, 4/6), Zandalasini 19 (8/17 0/4), Dotto F. 11 (2/7, 2/4), Masciadri ne, Crippa 2 (1/1, 0/1), Dotto C. 2 (1/2), Ercoli ne, Nicolodi, Cinili 5 (1/4, 1/2), Andre 8 (4/5). All. Crespi.

Italia-Macedonia 93-33
Italia: Consolini (0/2, 0/2), Filippi 4 (2/2, 0/2), Sottana 20 (3/5, 3/7), Zandalasini 21 (7/10, 2/6), Dotto F. 12 (6/7, 0/3), Masciadri 10 (1/1, 2/6), Crippa (0/3 da 3), Dotto C. 7 (1/4, 1/1), Ercoli (0/4), Nicolodi 2 (1/2), Cinili 5 (1/2, 1/2), Andre 12 (5/7). All. Crespi.
Macedonia: Stojanovska (0/1), Kozhobashiovska 2 (1/1), Tanturovska 4 (1/5 da 3), Lazareska 4 (2/3, 0/1), Musa 1, Nikolikj 2 (1/1, 0/1), Petrushevska, Kmetovska 4 (1/5), Shekjeroska ne, Mitrasinovic 9 (1/6, 1/4), Paris 4 (2/7), Trajchevska 3 (0/5, 1/2). All. Lazovski. ]]>
Fri, 16 Nov 2018 11:50:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - 1938. Azzurre prime in Europa. Una mostra itinerante. La prima tappa a La Spezia ]]> Giocarono all’aperto, sul campo in terra battuta del Muro Torto di Roma, in un'ansa di Villa Borghese. Le gonne-pantalone bianche al ginocchio facevano parte della divisa ufficiale da gioco, mentre sulle maglie Azzurre, all'altezza del petto, il fascio littorio toglieva spazio allo scudo di casa Savoia.

Le Azzurre vinsero la prima edizione del Campionato Europeo femminile organizzato dalla FIBA. Era il 1938 e il fascismo era all’apogeo. Il dato politico non toglie nulla all’impresa delle dieci Azzurre, dell'allenatore Silvio Longhi e del presidente della FIP Giorgio Asinari di San Marzano. Batterono, davanti a 3000 spettatori, in un’avvincente girone all’italiana, Polonia (27-19), Svizzera (59-8) e Francia (34-18), persero solo di 2 punti con la Lituania (21-23) a causa di un autocanestro, ma si aggiudicarono l’Europeo anche per il miglior quoziente canestri.

La mostra 1938. Azzurre Prime in Europa, ad ottanta anni di distanza, non è solo un modo per ricordare un’importante manifestazione vinta, ma anche per conoscere le origini del nostro sport, per capire come eravamo e per comprendere come tutto ciò abbia influenzato il nostro modo di vivere la pallacanestro.

Tutti i quotidiani festeggiarono in prima pagina quella vittoria, accanto a notizie di politica estera, considerato un ennesimo successo del partito fascista. Gli Angeli del focolare, future mogli e madri del regime avevano dato lustro al fascismo e all'Italia. Lo sport era funzionale alla propaganda del regime, ma anche espressione, in questo caso, dei primi timidi tentativi di emancipazione sociale femminile. Quell’Europeo vinto, l'unico della pallacanestro italiana femminile, quasi dimenticato se non dagli addetti ai lavori, è oggi una mostra itinerante che sarà inaugurata a La Spezia, al PalaMariotti, il 20 novembre, il giorno prima di Italia-Svezia, gara di Qualificazione all'EuroBasket Women 2019. Idealmente l'incontro delle Azzurre di due epoche così diverse.

L'idea della mostra e la raccolta dei materiali sono del giornalista Massimiliano Mascolo e del fotografo Alessandro Rizzardini a cui hanno dato il via l'archivio personale di Annamaria Giotto, oggi 103 anni ed unica sopravvissuta di quella squadra, miglior realizzatrice italiana di quell’Europeo con 30 punti in 4 gare.

La mostra, a cura della Federazione Italiana Pallacanestro, realizzata graficamente da Alessandro Orrico, sarà portata nei principali palazzetti di serie A1 e serie A2 femminile nel corso della stagione 2018-19 dalla Legabasket Femminile. L'esposizione viene declinata in 8 pannelli 180x100cm che raccontano in 16 tavole i momenti di quell’Europeo, dalla preparazione alla vittoria, illustrando il significato sociale dello sport al femminile in piena epoca fascista alla fine degli anni Trenta, le modalità di gioco e lo stato di sviluppo della pallacanestro femmiinle in Italia, prima della catastrofe collettiva della seconda Guerra Mondiale.

La mostra sarà poi presentata a Battipaglia (Sa) il 9 dicembre in occasione di Battipaglia-Geas e poi il 22 dicembre a Napoli in occasione di Napoli-Broni. In corso di definizione le tappe del 2019.
]]>
Fri, 16 Nov 2018 10:56:00 UTC
<![CDATA[High School BasketLab - Under 18 Femminile, HSBL al quinto successo di fila: Stella Azzurra battuta 46-63 ]]> Quinta vittoria consecutiva per le ragazze di High School BasketLab nel campionato Under 18. A 24 ore dal successo di Elite Basket Roma, la squadra allenata da Davide Malakiano si è imposta anche in trasferta sul campo della Stella Azzurra Roma col punteggio di 46-63.

Stella Azzurra-High School BasketLab 46-63
HSBL: Ronchi 18, Volpe, Varaldi, Setti 11, Iagulli, Susca, Lanzilotti, Logoh 12, Egwoh 10, Rescifina 9, Keshi 2, Medeot 1.
Coach: Davide Malakiano, Angela Adamoli.
Team Manager: Carolina Gatta
]]>
Thu, 15 Nov 2018 23:51:00 UTC
<![CDATA[Arbitri - Clinic arbitrale a La Spezia con la Nazionale femminile. Seghetti: "Ogni giorno si lavora e si migliora" ]]> "Oggi giorno Cecilia Zandalasini, Giorgia Sottana e tutte le altre giocatrici della Nazionale vanno in campo e si allenano. Nello specifico fanno almeno dai cento tiri in su. Ripetono il gesto tecnico fino a farlo diventare automatico. Insomma ogni giorno è come se ri-iniziassero, lavorando e migliorando. E' quello che sto ripetendo in continuazione ai ragazzi e alle ragazze del clinic: oggi giorno si lavora e si migliora. Stare qui a vedere le Azzurre allenarsi e giocare ha già di per se una grande valenza formativa. Il contatto con le giocatrici di vertice è un'occasione unica e spero 'non irripetibile' per migliorare le conoscenze ed applicarle. Come sta andando? Bene, hanno voglia di apprendere. E non può che essere così, perché nessuno ci sta a fare brutta figura"

Dino Seghetti, direttore del Settore Tecnico del CIA esprime soddifazione ed emozione. E' la prima volta che si tiene un clinic per giovani arbitri (sei ragazze dall'A1 femminile, tre ragazzi che quest'anno hanno esordito in A2 maschile e un ragazzo che arbitra in serie B e in A2 femminile) parallelamente ad un raduno della Nazionale A femminile e che con questi dialoga e collabora. "Essenzialmente puntiamo al migliorare le conoscenze ed aggiornare tutti sulle dinamiche del triplo arbitraggio" spiega. I dieci arbitri, che insieme a Seghetti hanno Giovanni Di Modica e Alessandro Vicino come istruttori, si allenano durante le due sedute di allenamento quotidiane delle azzurre, ma lavorano anche nel pomeriggio guardando e commentando i video degli allenamenti e poi ci sono anche momenti dedicati alla preparazione fisica: "Quando ho accettato questo incarico di direttore del Settore Tecnico ho detto che ci sarebbero state delle innovazioni, ma sul campo. Andiamo in questa direzione. La preparazione fisica c'è, perché gli arbitri, al pari dei giocatori, devono essere degli atleti. Il complimento più bello? Quello di Marco Crespi, allenatore della Nazionale femminile, che, tra il serio e il faceto, ha detto che i ragazzi e le ragazze corrono tanto che oramai li vede correre anche nei corridoi, poi di notte, mentre dorme, ovunque. Crespi ci ha dato un'opportunità meravigliosa perché i ragazzi e le ragazze a parte allenarsi con la Nazionale, cosa già di per sé importante, per effetto di questi scambi si sentono di far parte fattivamente della Federazione"

I Corsisti
Chiara Bettini, Daniele Calella, Cristina Maria Culmone, Irene Frosolini, Giulio Giovannetti, Valeria Lanciotti, Cristina Mignogna, Nicholas Pellicani, Paolo Puccini, Federica Servillo

Lo Staff
Dino Seghetti, Giovanni Di Modica, Alessandro Vicino
]]>
Thu, 15 Nov 2018 14:18:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A femminile - Italia-Svezia il 21 novembre a La Spezia, Petrucci e Crespi: "Una partita da vincere" ]]> “Una partita da vincere”. Così il Presidente Petrucci e Marco Crespi hanno definito la sfida che vedrà in campo le Azzurre mercoledì 21 novembre al PalaMariotti di La Spezia contro la Svezia: 40 minuti che decideranno il destino della Nazionale Femminile nell’ultimo impegno dell’EuroBasket Women 2019 Qualifiers.

L’evento è stato presentato questa mattina nella Sala Multimediale del Comune di La Spezia. A fare gli onori di casa è stato il Sindaco Pierluigi Peracchini. “La nostra città si riconferma la location privilegiata per eventi di alto livello sportivo. Questo evento sportivo non è solo una grande vetrina per la nostra città grazie anche alla diretta di SkySportHD, ma è soprattutto testimonianza che le nostre strutture sono pronte per un salto di qualità che, credo, porterà La Spezia a diventare sempre più un polo attrattivo per le grandi sfide sportive. La carta vincente che ha permesso alla Spezia di essere nuovamente il palcoscenico ideale per l’ultima partita delle Azzurre è stata senza dubbio il gioco di squadra fra il Presidente ligure della FIP Alberto Bennati, il delegato FIP Massimiliano De Santis, il Presidente Giovanni Petrucci e il grande impegno del Presidente dello Spezia Club Tarros Danilo Caluri. La nostra Amministrazione attraverso l’Assessorato allo Sport di Lorenzo Brogi, che ringrazio per il grande impegno, si è fatta trovare pronta perché ci fossero tutte le condizioni tecniche per concretizzare il sogno di avere il grande basket in città. Continueremo a lavorare per far crescere la passione e l’entusiasmo intorno allo sport, sperando che non solo questo possa essere un volano importante per il turismo ma soprattutto un’occasione di avvicinamento dei bambini e delle famiglie. Colgo l’occasione anche per rendere omaggio a Raffaella Masciadri, capitano della Nazionale, che chiuderà la sua brillante carriera dopo 17 anni in Azzurro proprio alla Spezia: i nostri migliori auguri per un cammino diverso ma sempre impegnato nello sport”.

“La Spezia è sempre più 'La Spezia è sport' - ha detto l’assessore allo Sport del Comune di La Spezia Lorenzo Brogi -. Abbiamo avviato dal primo minuto tutte le azioni necessarie per sviluppare il comparto sportivo per farlo diventare un volano cittadino. Lo sport fa turismo e quello di alto livello fa conoscere la nostra città anche oltre i confini nazionali. Come accade con questo evento, tutti i riflettori sono puntati sulla nostra città, è un momento importante un bivio storico per questo territorio e siamo pronti a questo evento e come tutti sapete a riceverne e lavorare su altri”.

E’ la prima volta che Master Group Sport organizza una partita della Nazionale Femminile. Così Antonio Santa Maria, direttore Generale di Master Group Sport: “L’idea c’è venuta a Pavia, quando abbiamo visto le Azzurre sostenute da più di 2.000 persone. C’è la possibilità di fare qualcosa di importante anche col movimento femminile, ci crediamo fortemente. Gli impegni presi dall’Amministrazione sono stati tutti rispettati, in questi giorni completeremo l’allestimento del PalaMariotti e ci aspettiamo il tutto esaurito, visto che finora in prevendita sono già stati acquistati 1.200 biglietti. Abbiamo svolto una capillare campagna di informazione sul territorio, nelle scuole e nelle società sportive e contiamo che gli appassionati di pallacanestro liguri rispondano presente”.

In rappresentanza della Regione Liguria, ha preso poi la parola Alberto Bennati, presidente del Comitato Regionale FIP. “Porto i saluti dell’Amministrazione Regionale e vi do conferma che mercoledì al PalaMariotti ci sarà anche il Presidente Giovanni Toti. Anche il Coni Regionale partecipa all’organizzazione della partita e come presidente del Comitato Regionale Liguria, non posso che essere orgoglioso di vedere una Nazionale scendere in campo in Liguria. Ringrazio il presidente Petrucci per avermi dato questa opportunità, posso assicurare che questo sarà il primo di una serie di appuntamenti realizzati per promuovere la pallacanestro nel nostro territorio”.

La Nazionale Femminile affronta le ultime due partite dell’EuroBasket Women 2019 Qualifiers: il 17 novembre la trasferta in Croazia (Slavonski Brod, ore 19.00, diretta sul canale Youtube della FIBA) e poi la partita con la Svezia, mercoledì 21 novembre al PalaMariotti (20.30, diretta SkySportHD).

Con due vittorie l’Italia sarebbe prima, con due passi falsi sarebbe eliminata mentre con un successo e una sconfitta si ricorrerebbe alla classifica avulsa, nel caso in cui si dovesse chiudere alla pari con Svezia e Croazia. La Macedonia è da tempo fuori dai giochi. Se anche le Azzurre riuscissero a vincere a Slavonski Brod, per ottenere il primo posto dovrebbero comunque superare la Svezia al PalaMariotti.

La Conferenza è proseguita poi con l'intervento di Marco Crespi. “Ringrazio anche io il presidente Petrucci, per ricordarmi ogni volta che lo sento al telefono che il mio compito è quello di vincere. Ci attendono due partite belle e importanti, parlando con Raffaella Masciadri siamo d’accordo che la sua festa di addio deve essere accompagnata dalla nostra vittoria”.

Al PalaMariotti di La Spezia Raffaella Masciadri chiuderà la sua carriera Azzurra, che a oggi conta 191 partite e 1.701 punti. “Grazie a tutti, per l’organizzazione e per l’ospitalità: qui a La Spezia ci stiamo trovando molto bene. La mia ultima partita verrà in secondo piano, la cosa che mi preme di più, come dal primo giorno che ho indossato questa maglia, è vincere per qualificarsi per l’Europeo. Questa è una squadra fantastica e pronta, mai come stavolta siamo una famiglia in campo e fuori”.

Al suo fianco Kathrin Ress, una che alla Nazionale risponde sempre presente. “Il PalaMariotti sarà il sesto uomo in campo, ne sono certa. La Spezia è stata ed è una piazza importante della pallacanestro femminile, sono sicura che verranno in tanti a sostenerci”.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato "La giovane Italia - Gli Under 19 in cui crediamo", l’almanacco realizzato in collaborazione con la FIP. Curato da Paolo Ghisoni, Andrea Meneghin, Fabio Schisano, Stefania Renda, Carlo Carillo e il supporto di Basketincontro, illustra le migliori e i migliori prospetti del basket italiano. Così Paolo Ghisoni. “Abbiamo iniziato col calcio nel 2009, è particolarmente gratificante per me presentare questo fratello minore della pallacanestro. Col nostro almanacco non vogliamo dare illusioni a giovani atleti ma dare dignità alle storie personali e sportive di tanti talenti in erba. Col presidente Petrucci l’accordo è stato immediato, vi consiglio di sfogliare il nostro libro: non leggerete mai un profilo banale o un pezzo scontato”.

Al progetto ha collaborato anche Andrea Meneghin. “Ringrazio per questa splendida opportunità, la prospettiva di partire con le storie dei ragazzi del 2003 mi ha immediatamente affascinato. La nostra idea è di crescere ancora, magari con l’inserimento di contenuti multimediali. Ci stiamo attrezzando. La scelta di anteporre le schede delle ragazze a quelle dei ragazzi non è un atto di galanteria. Semplicemente racconta il momento della nostra pallacanestro: negli ultimi anni le Medaglie sono arrivate più dal Settore Femminile che da quello Maschile”.

Il 20 novembre al PalaMariotti verrà allestita la Mostra “1938. Azzurre Prime in Europa”, dedicata al successo ottenuto dalla Nazionale Femminile 80 anni fa. La Mostra sarà inaugurata il 20 novembre e poi portata nei palazzetti di A1 e A2, dalla Legabasket Femminile, nel corso della stagione. L'esposizione consta di 8 pannelli che raccontano in 16 tavole i momenti di quell’Europeo, dalla preparazione alla vittoria, illustrando il significato sociale dello sport al femminile in piena epoca fascista alla fine degli anni Trenta e lo sviluppo della pallacanestro in Italia prima della seconda Guerra Mondiale.

La chiusura della Conferenza è spettata al presidente FIP Giovanni Petrucci: “Quella del 1938 è una vittoria che appartiene alla storia della nostra pallacanestro, l’abbiamo voluta ricordare con una Mostra dedicata. Non era facile allestire una partita della Nazionale a La Spezia ma ci abbiamo creduto e siamo contenti che tutto stia andando per il verso giusto. Ringrazio il Sindaco, l’Amministrazione Comunale e il Comitato Regionale, oltre a Master Group che già con le partite della Maschile ci ha garantito un’organizzazione di altissimo livello. Saluto anche Paolo Ghisoni: per Sky realizza sempre servizi molto interessanti e per noi è stato un piacere avviare questa collaborazione con lui e con Andrea Meneghin, che come il padre ha scritto la storia del nostro basket. Quanto a Raffaella Masciadri, la conosco da tanti anni e ho sempre apprezzato il suo amore viscerale per la Nazionale. Mercoledì lascerà la Maglia Azzurra e sarà un giorno triste ma lei sa che da quel giorno potrà decidere cosa fare in futuro. Vero che metto pressione con i miei allenatori: lo faccio ora con Crespi come con Sacchetti e in passato con i tecnici del calcio che ho avuto il piacere di conoscere”.

L’evento è organizzato da Master Group Sport, advisor della FIP. I biglietti si possono acquistare sul sito www.vivaticket.it anche a prezzo ridotto per gli Under 14, Over 65 e per i e Tesserati FIP,

I prezzi
Parterre centrale
Intero: € 40,00

Parterre laterale
Intero: € 25,00
Ridotto: € 20,00

Parterre non numerato
Intero: € 15,00
Ridotto: € 10,00

Tribuna retro canestro
Intero: € 15,00
Ridotto: € 10,00

Ballatoio
Intero: € 15,00
Ridotto: € 10,00

In questi giorni la Federazione ha annunciato un’altra prestigiosa partnership. Bricofer Italia s.p.a., azienda leader nel settore del "fai da te", ha legato il suo nome al basket italiano, diventando Fornitore Ufficiale della FIP fino a dicembre 2019.

Passione, rispetto, lealtà, responsabilità. Sono questi alcuni dei valori trainanti il network 100% Made in Italy. Valori centrali anche nello sport e perseguiti con la medesima determinazione e professionalità dalla FIP. Bricofer negli anni ha scalato il mercato nazionale sviluppando una rete distributiva formata da punti vendita a gestione diretta e punti vendita in franchising. A oggi Bricofer, proprietaria anche dei brand Ottimax e Self, è distribuito su tutto il territorio nazionale con 123 punti vendita, tra diretti ed affiliati, ed oltre 2400 collaboratori. Per maggiori informazioni su Bricofer e i suoi prodotti: https://www.bricofer.it/

]]>
Thu, 15 Nov 2018 13:12:00 UTC
<![CDATA[High School BasketLab - Campionato Under 18, HSBL-Elite Roma 63-53 (Ronchi 21) ]]> Quarta vittoria consecutiva per le ragazze di High School BasketLab nel campionato Under 18. La squadra allenata da Davide Malakiano si è imposta con l’Elite Basket Roma 63-53.

High School BasketLab-Elite Basket Roma 63-53
HSBL: Ronchi 21, Volpe, Varaldi, Setti 6, Iagulli 7, Susca 2, Lanzilotti, Logoh 4, Egwoh 10, Rescifina 5, Keshi 2, Medeot 6.
Coach: Davide Malakiano, Angela Adamoli.
Team Manager: Carolina Gatta ]]>
Wed, 14 Nov 2018 20:49:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A femminile - EuroBasket Women 2019 Qualifiers, Italia-Svezia il 21 novembre a La Spezia. Giovedì alle 12.00 la conferenza stampa in Comune ]]> A novembre la Nazionale Femminile affronta le ultime due partite dell’EuroBasket Women 2019 Qualifiers: il 17 la trasferta in Croazia (Slavonski Brod, ore 19.00) e poi la partita con la Svezia, mercoledì 21 al PalaMariotti di La Spezia (ore 20.30, diretta SkySportHD). Sarà la prima volta in assoluto per una Nazionale di Basket, Maschile o Femminile, nel capoluogo ligure.

Domani alle ore 12.00 la Sala Multimediale del Comune di La Spezia ospita la conferenza stampa di presentazione dell’evento. A fare gli onori di casa sarà il Sindaco Pierluigi Peracchini insieme all’Assessore allo Sport Lorenzo Brogi. Interverranno il Presidente della FIP Giovanni Petrucci, il coach della Nazionale Femminile Marco Crespi, Raffaella Masciadri, Kathrin Ress e il Direttore Generale di Master Group Sport Antonio Santa Maria.

Nel corso della conferenza sarà presentato "La giovane Italia - Gli Under 19 in cui crediamo", l’almanacco realizzato in collaborazione con la FIP che illustra i migliori prospetti del basket italiano, e la Mostra “1938. Azzurre Prime in Europa”, dedicata al successo ottenuto dalla Nazionale 80 anni fa.

La squadra di Marco Crespi è chiamata a giocare due sfide decisive: le Azzurre sono ora al comando del girone H, all’Europeo si qualificano le prime degli 8 gironi e le 6 migliori seconde. La partita di La Spezia è organizzata da Master Group Sport, advisor della FIP. I biglietti sono acquistabili su www.vivaticket.it.

Le Azzurre
Olbis Andre Futo (’98, 1.86, A, Famila Schio)
Debora Carangelo (’92, 1.69, P, Umana Reyer Venezia)
Sabrina Cinili (’89, 1.91, A, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa (’89, 1.78, G-A, Famila Schio)
Valeria De Pretto (’91, 1.85, A, Umana Reyer Venezia)
Francesca Dotto (’93, 1.70, P, Famila Schio)
Marcella Filippi ('85, 1.85, A, Famila Schio)
Gaia Gorini (’92, 1.81, P, Umana Reyer Venezia)
Jasmine Keys (’97, 1.90, A, Fila San Martino di Lupari)
Raffaella Masciadri (’80, 1.85, A, Famila Schio)
Giuditta Nicolodi (’95, 1.85, A, Geas Sesto San Giovanni)
Ilaria Panzera (’02, 1.78, G-A, Geas Sesto San Giovanni)
Elisa Penna (’95, 1.91, A, Wake Forest University, USA)
Kathrin Ress ('85, 1.92, C, Saces Mapei Napoli)
Nicole Romeo (’89, 1.66, P, Canik Belediyesi Samsun, Turchia)
Giorgia Sottana (’88, 1.75, P, Fenerbahce, Turchia)
Cecilia Zandalasini (’96, 1.85, A, Fenerbahce, Turchia)

Allenatore: Marco Crespi
Assistenti: Giovanni Lucchesi, Cinzia Zanotti
]]>
Wed, 14 Nov 2018 17:22:00 UTC
<![CDATA[Marketing - Bricofer nuovo Fornitore Ufficiale FIP ]]> Bricofer Italia s.p.a. entra sul parquet. L'azienda leader nel settore del "fai da te" ha legato il suo nome al basket italiano, diventando Fornitore Ufficiale della FIP fino a dicembre 2019.

Passione, rispetto, lealtà, responsabilità. Sono questi alcuni dei valori trainanti il network 100% Made in Italy. Valori centrali anche nello sport e perseguiti con la medesima determinazione e professionalità dalla Federazione Italiana Pallacanestro.

Bricofer negli anni ha scalato il mercato nazionale sviluppando una rete distributiva formata da punti vendita a gestione diretta e punti vendita in franchising.

Ad oggi Bricofer, proprietaria anche dei brand Ottimax e Self, è distribuito su tutto il territorio nazionale con 123 punti vendita, tra diretti ed affiliati, ed oltre 2400 collaboratori.

Per maggiori informazioni su Bricofer e i suoi prodotti: https://www.bricofer.it/ ]]>
Wed, 14 Nov 2018 15:35:00 UTC
<![CDATA[Provvedimenti disciplinari - Serie A, Serie A2 e Serie A1 Femminile. Gare dell'11 novembre 2018 ]]> Serie A
Sesta giornata di andata. Gare dell'11 novembre 2018

OPENJOBMETIS VARESE. Ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI. Ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI. Ammonizione per assenza di acqua calda nello spogliatoio degli arbitri.

ORIORA PISTOIA. Ammenda di Euro 450,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.



Serie A2
Settima giornata di andata. Gare dell'11 novembre 2018

Girone Ovest
GIVOVA SCAFATI. Ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico nei confronti di un tesserato avversario ben individuato.

ZEUS ENERGY GROUP RIETI. Ammenda di Euro 500,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.

M RINNOVABILI AGRIGENTO. Ammenda di Euro 450,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri


Girone Est
CIMOROSI ROSETO. Ammenda di Euro 900,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e verso un tesserato avversario ben individuato.

FRANKO BUSHATI (atleta CIMOROSI ROSETO). Deplorazione per aver avuto un comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri a fine gara.

LE NATURELLE IMOLA. Ammenda di Euro 990.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri per tutta la gara e per lancio di sputi isolato e sporadico, colpendo.

ORASÌ RAVENNA. Ammenda di Euro 450,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.



Serie A1 femminile
Sesta giornata di andata. Gare dell'11 novembre 2018

DIKE BASKET NAPOLI. Ammenda di Euro 500.00 per non avere rispettato l'obbligo di iscrizione a referto di un minimo di dieci atleti.
]]>
Mon, 12 Nov 2018 14:32:00 UTC
<![CDATA[Libri - La mia Itaca di Tonino Zorzi. Il 13 novembre a Roma l'incontro con l'autore ]]> In collaborazione con il Comitato Regionale Fip Lazio, Tonino Zorzi, un'icona del basket italiano, e l'editore, BasketCoach.net, presentano martedì' prossimo, 13 novembre, presso l'Auditorium del Palazzo delle Federazioni del Coni, in Viale Tiziano 74, alle ore 18, il libro La mia Itaca dove l'autore ripercorre la sua intera carriera cestistica, da giocatore e da coach di grande successo.

Un viaggio attraverso settant'anni di basket, un atto d'amore nei confronti dello sport più bello del mondo, raccontato attraverso le esperienze dirette e l'incontro con i più grandi personaggi della pallacanestro italiana e mondiale.

Un evento da non perdere per chiunque sia appassionato al nostro sport, un autentico appuntamento con la storia e con un Maestro che ha insegnato basket a tante generazioni di giocatori.

Il volume è aperto da una prefazione di Sandro Gamba che ha avuto Tonino Zorzi prezioso e decisivo assistente nel corso del Campionato del Mondo di Buenos Aires nel 1990, ai Goodwill Games dello stesso anno e nei Campionati d'Europa del 1981, del 1989 e del 1991. Quest'ultimo è quello di Roma chiuso dall'Italia con la medaglia d'argento alle spalle della Jugoslavia per l'ultima volta unita.
Inoltre come giocatore, con la Nazionale, ha giocato 32 gare e segnato 52 punti, partecipando agli Europei del 1953 e del 1965 entrambi giocati a Mosca, allora capitale dell'Unione Sovietica.

Il libro è scritto con l'immediatezza dell'uomo di sport, con una prosa agile e avvincente, consentendo al lettore un tuffo nel basket che è stato, ricreandone ambiente e condizioni ma anche l'evoluzione che, dai tempi del pionierismo dell'immediato dopoguerra, l'ha portato a diventare disciplina di successo globale.

La presentazione è aperta a tutti. ]]>
Sat, 10 Nov 2018 19:42:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - "Basket Magazine". Il numero 50 è in edicola ]]> Con una grafica rinnovata, BM si presenta all’appuntamento mensile con i lettori proponendo i temi più interessanti di questo avvio di stagione. Prima pagina per Giampaolo Ricci, le confidenze di Carlo Recalcati nel dare l’addio alla panchina, spazio alle signore del basket, le presidentesse, ma anche Paola Ellisse che il basket lo racconta. E, ancora, il titolo mondiale vinto da chi è meno fortunato e che nella pallacanestro trova un’occasione di orgoglio e di affermazione.

Questi e tanti altri gli argomenti trattati nel numero di novembre di Basket Magazine, periodico di pallacanestro e cultura sportiva diretto da Mario Arceri e che, in edicola e in edizione digitale, ogni mese affronta e approfondisce i temi, e presenta i personaggi, più interessanti ed attuali del basket italiano e internazionale, arricchito dalle immagini di Giulio Ciamillo e dei suoi collaboratori.

In primo piano, raccontato da Niccolò Arenella, la favola di Giampaolo Ricci che a 27 anni ha conquistato la ribalta del massimo campionato. Giuseppe Sciascia presenta la nuova vita a Sassari di Enzo Esposito, Francesco Carotti ha raccolto le confidenze di Carlo Recalcati al termine di una vita interamente dedicata al basket, con ancora molto da dire per l’enorme esperienza accumulata da giocatore e da coach. E poi alcuni dei giocatori che più hanno impressionato in queste prime giornate di LBA: MarQuez Haynes (servizio di Filippo Luini), Aleksa Abramovic, la nuova bandiera di Varese (servizio di Alessandro L. Maggi) e Kevin Punter (servizio di Luigi Ercolani). Eugenio Petrillo mette a confronto Leonardo Candi e Alessandro Pajola, la nouvelle vague dei playmaker italiani.
L’innovativa strategia di comunicazione della Lega Basket viene illustrata da Riccardo Brivio, mentre Genny de Gaetano presenta le “Lady del Basket”, Graziella Bragaglio che guida la Leonessa Brescia, e Donatella Formisano che ha appena portato Cassino in Serie A2.

Nel campionato cadetto emerge Maarten Leunen, il leader silenzioso di una Fortitudo che nella fase di avvìo della stagione non ha conosciuto ostacoli: lo racconta Mirko Pellecchia. Federico Miola presenta invece Patrick Baldassarre, punto di forza della Bencaquista Latina e protagonista a sorpresa nella nazionale svizzera. Infine il ritorno, in Serie B, delle piazze storiche del Sud: Caserta, Napoli e Reggio Calabria, anche se quest’ultima è già alle prese con i problemi di sempre: Giovanni Bocciero e Roberto Caporilli gli autori del servizio.

Ci tuffiamo nel mondo Nba per analizzare con Carlo Ferrario la nuova sfida tra Stephen Curry, che vola con i Warriors, e LeBron James, in difficoltà con i Lakers, la sua nuova franchigia. Giovanni Cardarello ricorda la figura e l’insegnamento di Tex Winter, uno dei maestri del basket americano.

La scelta di Michele Vitali di mettersi in gioco, per crescere ancora, con Andorra nel campionato spagnolo è illustrata da Klaus Krug. Matteo Airoldi fa il punto sulle Coppe che vedono l’Olimpia Milano tornare competitiva in Euroleague grazie al genio di Mike James.

Per la femminile, Giuseppe Errico racconta la storia di Gabriele Narviciute, la giocatrice lituana di Empoli, giunta in Italia a soli 15 anni, che alterna la pallacanestro alle fiabe per bambini che ama scrivere. E, per restare in ambito femminile, l’intervista di Martina Borzì a Paola Ellisse, il personaggio televisivo più popolare, prima (e unica) telecronista del nostro sport.

Spazio ai giovani con Fabrizio Cicciarelli che presenta la NextGen Cup, il campionato Under 18 voluto dalla Lega Basket e che vede in campo tutte le sedici società di Serie A con le loro formazioni giovanili. Emanuele Blasi torna invece sull’impresa della Stella Azzurra, l’unica squadra capace di battere due volte il Real Madrid, dopo aver superato anche Valencia e Barcellona, nel torneo di Tenerife. Infine, Lorenzo Balbo ci racconta il mondiale vinto dalla Nazionale italiana down che già lo scorso anno aveva conquistato il titolo europeo dando il giusto rilievo alla bravura e al coraggio di questi ragazzi meno fortunati, a conferma delle capacità di inclusione che possiede il basket.

L’amarcord di Vanni Loriga è dedicato ai Giochi di Tokyo. La Biblioteca presenta i nuovi libri di Tonino Zorzi e di Sandro Spinetti. Le opinioni di Mario Arceri, Piero Guerrini, Fabrizio Pungetti, Gek Galanda e le rubriche di Tony Cappellari, Carlo Fallucca, Francesco Rizzo e Gian Matteo Sidoli arricchiscono questo nuovo splendido numero di Basket Magazine, edito da Mediaprint, primo e unico a raccontare davvero il basket a 360°. La copertina regionale è dedicata in Emilia Romagna a Kevin Punter, il poster centrale a Mike James.

Coordinato da Fabrizio Pungetti, nella prestigiosa grafica di Giorgio Briacca, Loredana Ferraro, Filippo Luini e Francesca Finotti, da leggere e collezionare, Basket Magazine si può acquistare in edicola o direttamente sul web in edizioni cartacea e digitale, seguendo le indicazioni pubblicate su >www.printstop.it.
]]>
Sat, 10 Nov 2018 19:35:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Progetto di Formazione Permanente per dirigenti. Dal 15 novembre in e-learning ]]> Il 15 novembre parte il Progetto di Formazione Permanente per dirigenti di società affiliate alla FIP. Si tratta di un corso fruibile con piattaforma e-learning ed è la prima volta che per la categoria dei dirigenti la FIP propone la formazione a distanza.

"La Formazione è un'attività peculiare della Federazione Italiana Pallacanestro -ha affermato il presidente FIP Giovanni Petrucci nella lettera introduttiva qui sotto allegata- In tal senso è stato concepito il Progetto di Formazione Permanente per i Dirigenti delle società affiliate alla FIP. E' un progetto voluto dal presidente del Settore Organizzazione Territoriale Marco Tajana e organizzato dallo stesso SOT dopo una precisa delibera del Consiglio Federale. La finalità è quella di garantire la migliore formazione agli operatori del sistema basket."
"Il Consiglio Federale crede molto in questo progetto che ha obiettivi ambiziosi e di alto livello -ha spiegato Marco Tajana, presidente del Settore Organizzazione Territoriale- E' un'iniziativa nuova, sviluppata in e-learning e che quindi può essere seguita tranquillamente dal proprio PC, o dal proprio tablet. Il progetto di Formazione Permanente ha tre obiettivi principali: aumentare le conoscenze medie dei dirigenti delle società; uniformare il trasferimento delle informazioni dalla FIP alle società e accellerare questo processo di trasferimento di informazioni."

Il corso è riservato ad almeno un dirigente già tesserato per ogni società dalla serie A alla serie D in campo maschile, dalla serie A1 a serie C in quello femminile, ma anche per le società che svolgono attività giovanile. Sono sei i moduli in cui viene articolato il corso, dalla parte normativa, a quella regolamentare, a una parte maggiormente operativa: da come si gestisce una società agli aspetti fiscali, di marketing, di impiantistica, doping, privacy e così via.

Il corso potra essere fruito online fino al 30 aprile 2019. Alla fine di ogni modulo è previsto un test di dieci domande per poter passare al modulo successivo. E' fondamentale che almeno un dirigente per società segua il corso e superi il test: l'abilitazione che ne consegue dà il diritto alla società di appartenenza di potersi iscrivere alla stagione 2019-20.

Per ogni ulteriore informazione scrivere a pfp@fip.it

.
]]>
Fri, 9 Nov 2018 14:26:00 UTC
<![CDATA[3x3 - EBK High School Cup. Petrucci: “E’ un importante investimento”. Presentato il progetto 3x3 per gli istituti superiori romani. ]]> In palio c'è un campo regolamentare 3x3. Andrà alla scuola che vincerà, a fine anno scolastico, la EBK High School Cup, il primo campionato 3x3 di pallacanestro riservato a sedici istituti superiori romani che si affronteranno con la formula dei concentramenti e poi dei playoff.

Il progetto, presentato nell'Aula Magna del Centro di Preparazione Olimpica "Giulio Onesti" di Roma, è stato ideato dalla Leonis Eurobasket Roma, la società la cui prima squadra milita nel campionato di serie A2. EBK High School Cup che ha ricevuto il patrocinio del Comitato Regionale Lazio della FIP, oltre che della Regione Lazio e del Comune di Roma.

"Siamo convinti che il nostro progetto faccia bene a tutto il movimento, al basket romano e alla nostra squadra perché crediamo nel basket come elemento di comunicazione ed immagine" ha affermato in apertura il vicepresidente dell'Eurobasket Emilio Gisondi. "Perché abbiamo proposto questo progetto? Beh, siamo partiti dalla considerazione - ha spiegato il responsabile marketing della Leonis Eurobasket Antonio Mangiola- che non tutte le scuole hanno un campo regolamentare, che le squadre di 4 giocatori sono più facili da formare in una classe e poi il 3x3 è una disciplina olimpica."

"I Giochi Olimpici sono la manifestazione più importante - ha ricordato il presidente FIP Giovanni Petrucci- Oggi abbiamo qui a Roma Alex Sanchez responsabile FIBA 3x3 che mi permette di ricordare e onorare Patrick Baumann, segretario generale della FIBA recentemente e immaturamente scomparso, che ha lavorato tanto per avere il 3x3 ai Giochi Olimpici. L’esordio sarà nel 2020, per cui eccoci qua, siamo arrivati. I Giochi Olimpici, l'ho sempre detto, hanno un significato speciale. Parteciparvi è il sogno che coltiviamo. Il progetto EBK High School Cup è un investimento importante, ci permette di entrare e dialogare con le scuole. Pochi giorni fa ho consegnato questo progetto al ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca Marco Bussetti che è una persona a cui piace molto il basket, oltre al fatto che è stato un allenatore. E' il progetto della società del presidente Armando Bonamici, un antesignano, che crede nella pallacanestro e nei suoi valori.

"Sabato prossimo -ha concluso il presidente Petrucci- sarò a Ferentino, in provincia di Frosinone a vedere la partita di serie A2 della Leonis Eurobasket. Ci vado perché voglio mostrare affetto ad una squadra romana che deve emigrare per giocare in casa. Non è giusto, non è serio, non è corretto. Al Palazzetto dello Sport i lavori non sono ancora iniziati con conseguenze anche per la Virtus Roma. Lo sport è socialmente importante e non si può andare avanti così. Nella città di Roma, nella capitale d'Italia c'è tutto: il Papa, il Presidente della Repubblica, il Parlamento, ma non c'è il basket: non è possibile!"

"Il 3x3 ci ha porta dalle strade ai Giochi Olimpici -ha detto il responsabile FIBA 3x3 Alex Sanchez- per cui è importante che si parta dalla scuola. L'Italia ha vinto la World Cup femminile e sicuramente è una delle Nazioni che può essere protagonista ai Giochi Olimpici."

"Abbiamo sempre puntato sul 3x3 - ha ricordato Mara Invernizzi, vicepresidente FIP- e abbiamo aumentato i nostri sforzi da quando è diventata una disciplina olimpica. Ottima l'idea di far confluire l'agonismo nelle scuole. Complimenti e in bocca al lupo."

"Da ragazzi a scuola ci giocavamo a basket -ha sottolineato Francesco Martini, presidente del Comitato Regionale FIP Lazio- ora non si fa più. L'Eurobasket ha sempre mandato i giocatori nelle scuole per promuovere il basket e adesso presenta un progetto organico. Siete dei precursori e il Comitato Regionale è ben lieto di esservi accanto".
]]>
Thu, 8 Nov 2018 14:42:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A femminile - EuroBasket Women 2019 Qualifiers: da oggi su Vivaticket la prevendita per Italia-Svezia (La Spezia, 21 novembre) ]]> Il 21 novembre alle ore 20.30 l’Italia affronta la Svezia nell’ultimo impegno dell’EuroBasket Women 2019 Qualifiers. Quella del PalaMariotti per le Azzurre sarà una sfida decisiva: al momento la squadra di Marco Crespi è al comando del girone H, importante sarà anche l’esito della partita in programma in Croazia il 17 novembre (Slavonski Brod, ore 19.00).

All’Europeo, che si giocherà in Serbia e Lettonia dal 27 giugno al 7 luglio 2019, accedono le prime classificate degli otto gironi e le sei migliori seconde.

L’evento di La Spezia è organizzato da Master Group Sport, advisor della Federazione Italiana Pallacanestro.

La prevendita dei biglietti per il match è ufficialmente aperta da oggi, in tutte le ricevitorie del circuito Vivaticket e su http://www.vivaticket.it/ita/event/italia-vs-svezia/122537

L’ingresso sarà gratuito per i bambini fino a 4 anni. Ingresso a prezzo ridotto da 5 a 14 anni e Over 65. Per tutte le altre info, scrivere a ufficiostampa@mgsport.com.

Il calendario del girone H
11 novembre 2017
Macedonia-Italia 52-61; Croazia-Svezia 54-57
15 novembre 2017
Italia-Croazia 71-83; Svezia-Macedonia 91-51
10 febbraio 2018
Svezia-Italia 47-69; Macedonia-Croazia 47-108
14 febbraio 2018
Italia-Macedonia 93-33; Svezia-Croazia 63-55

Classifica
ITALIA, Svezia 3-1; Croazia 2-2; Macedonia 0-4

17 novembre 2018
Croazia-Italia (Slavonski Brod, ore 19.00); Macedonia-Svezia

21 novembre 2018
Italia-Svezia (La Spezia, ore 20.30); Croazia-Macedonia ]]>
Thu, 8 Nov 2018 09:50:00 UTC
<![CDATA[3x3 - EBK High School Cup. L'8 novembre a Roma la presentazione del primo Torneo 3x3 riservato agli Istituti Superiori romani con il presidente Petrucci ]]> Il presidente della FIP Giovanni Petrucci, accompagnato dai vicepresidenti Gaetano Laguardia e Mara Invernizzi, interverrà giovedì 8 novembre (ore 11.00 Aula Magna del Centro di Preparazione Olimpica CONI "Giulio Onesti") alla presentazione di EBK High School Cup.

EBK High School Cup è un progetto della società Eurobasket Roma che vede il coinvolgimento di sedici Istituti Superiori romani in un Torneo 3x3. La manifestazione ha il patrocinio del Comitato Regionale FIP Lazio, del Comune di Roma e della Regione Lazio.

Alla presentazione, condotta dall'attore Pino Insegno, parteciperà Alex Sanchez, responsabile FIBA 3x3 e il presidente dell'Eurobasket Roma Armando Buonamici.

Saranno presenti anche gli studenti delle sedici squadre che daranno vita al Torneo nel corso dei prossimi mesi.

]]>
Wed, 7 Nov 2018 13:53:00 UTC
<![CDATA[Comitati Regionali e Provinciali - Emilia Romagna. Premiate le migliori della stagione 2017-18. E' intervenuto il presidente Petrucci ]]> Nella sala Auditorium dell’Unipol Banca, completamente esaurita in ogni ordine di posto, si è svolta sabato 3 novembre la cerimonia di premiazione delle società che, nella stagione 2017/2018 in Emilia Romagna hanno vinto un Campionato o un Trofeo, oltre ad una serie di premi individuali.

La manifestazione è stata organizzata dal Presidente del Comitato Regionale FIP Emilia-Romagna, Stefano Tedeschi e dai suoi collaboratori. Presenti il presidente federale Giovanni Petrucci, i vice presidenti Mara Invernizzi e Gaetano Laguardia, il presidente della Lega Pallacanestro, Pietro Basciano, e il presidente Regionale del CONI, Umberto Suprani.

]]>
Tue, 6 Nov 2018 15:12:00 UTC
<![CDATA[Provvedimenti disciplinari - Serie A e serie A2. Gare del 4 novembre 2018 ]]> SERIE A
Quinta giornata di andata, gare del 4 novembre 2018

UMANA VENEZIA MESTRE. Ammenda di Euro 450,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.

VANOLI CREMONA. Ammenda di Euro 2.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico nei confronti di un tesserato ben individuato e sporadiche verso gli arbitri.

OPENJOBMETIS VARESE. Ammenda di Euro 500,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.

HAPPYCASA BRINDISI. Ammenda di Euro 1.100,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di oggetti non contundenti (palle di carta) collettivo e sporadico, colpendo.

ALMA TRIESTE. Ammenda di Euro 550,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri e per lancio di oggetti non contundenti (palle di carta) isolato e sporadico, colpendo.



SERIE A2
Sesta giornata di andata, gare del 4 novembre 2018

Girone Ovest

GIVOVA SCAFATI. Ammenda di Euro 742,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di un oggetto contundente (moneta) isolato sporadico, colpendo senza danno.

GIVOVA SCAFATI. Si trasmettono gli atti al Settore Agonistico per verificare la corretta tracciatura del campo di gioco in ordine al semicerchio no sfondamento, riservandosi all'esito degli accertamenti, gli eventuali provvedimenti.

AXPO LEGNANO. Ammenda di Euro 225,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri a fine gara.

ON SHARING SIENA. Ammenda di Euro 500,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.


Girone EST

ASSIGECO PIACENZA Ammenda di Euro 375,00 perché in tre occasioni una persona, dotata di pass di servizio, si dirigeva in prossimità della linea di fondo campo ed insultava gli arbitri.

]]>
Mon, 5 Nov 2018 14:27:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A femminile - EuroBasket Women 2019 Qualifiers, Croazia-Italia il 17 novembre, il 21 con la Svezia a La Spezia: le Azzurre ]]> E’ il momento. A novembre la Nazionale Femminile affronterà le ultime due partite dell’EuroBasket Women 2019 Qualifiers: si parte il 17 con la trasferta in Croazia (Slavonski Brod, ore 19.00) e si chiude con la gara interna con la Svezia, in programma mercoledì 21 al PalaMariotti di La Spezia (20.30, diretta SkySportHD).

Per la squadra di Marco Crespi si tratterà di due sfide decisive: al momento le Azzurre sono al comando del girone H, all’Europeo (si gioca in Serbia e Lettonia, dal 27 giugno al 7 luglio 2019) si qualificano le prime classificate degli otto gironi e le sei migliori seconde. Con due vittorie l’Italia sarebbe prima, con due ko sarebbe eliminata mentre con un successo e una sconfitta si ricorrerebbe alla classifica avulsa nel caso in cui si dovesse chiudere alla pari con Svezia e Croazia, con la Macedonia già ampiamente fuori dai giochi.

Marco Crespi ha diramato l’elenco delle 17 convocate per il raduno, che si svolgerà a La Spezia a partire da domenica 11 novembre: il 16 il trasferimento in Croazia, dal 18 le Azzurre saranno di nuovo in Liguria per preparare l’ultimo impegno con la Svezia.

Così coach Crespi: “Due partite importanti e belle da giocare. Il primo obiettivo è lavorare mentalmente e tecnicamente sapendo che saranno, entrambe, due nuove partite, nessun confronto con quelle precedenti. Obiettivo della nostra squadra perché la Nazionale non è la lista delle dodici migliori giocatrici ma quella delle dodici persone che possono funzionare meglio come, appunto, squadra. Come SSNF vogliamo guardare in ogni direzione, così si spiegano la chiamata di Romeo e quella di Panzera, guardando ad oggi e costruendo il domani. Sarà con noi Elisa Penna, una presenza importante sul campo e significativa per il lavoro svolto dalla Federazione e mi piace ringraziare la qualità di visione di Jennifer Hoover, sua coach a Wake Forest”.

L’evento è organizzato da Master Group Sport, advisor della Federazione Italiana Pallacanestro. La prevendita dei biglietti sarà aperta nei prossimi giorni. La conferenza stampa di presentazione della partita si terrà al Comune di La Spezia giovedì 15 novembre alle ore 12.30.

Saranno diverse le attività organizzate a margine del raduno. Tra le altre, un Clinic tenuto da Marco Crespi e Matteo Panichi nella serata di martedì 13 al PalaSprint, a conclusione della giornata che i tecnici della Liguria trascorreranno a contatto con la Nazionale Femminile.

A La Spezia Raffaella Masciadri chiuderà la propria carriera in Nazionale, attualmente il capitano vanta 191 presenze e 1.700 punti. L’esordio avvenne il 16 maggio 2001 a Limerick (Irlanda) contro il Portogallo. Tra le convocate anche Ilaria Panzera, 16 anni compiuti il 2 luglio e medaglia d’Oro all’Europeo Under 16, e Nicole Romeo, playmaker italo-australiano alla prima esperienza in Azzurro. Ci sarà anche Elisa Penna, che volerà in Italia dopo aver giocato una partita con Wake Forest, il suo College NCAA.

A La Spezia sarà esposta per la prima volta la Mostra “1938. Azzurre Prime in Europa”, dedicata al successo ottenuto dall’Italia 80 anni fa. La Mostra sarà inaugurata il 20 novembre e poi portata nei palazzetti di A1 e A2 dalla Legabasket Femminile nel corso della stagione. L'esposizione consta di 8 pannelli che raccontano in 16 tavole i momenti di quell’Europeo, dalla preparazione alla vittoria, illustrando il significato sociale dello sport al femminile in piena epoca fascista alla fine degli anni Trenta e lo sviluppo della pallacanestro in Italia prima della seconda Guerra Mondiale.

Le Azzurre
Olbis Andre Futo (’98, 1.86, A, Famila Schio)
Debora Carangelo (’92, 1.69, P, Umana Reyer Venezia)
Sabrina Cinili (’89, 1.91, A, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa (’89, 1.78, G-A, Famila Schio)
Valeria De Pretto (’91, 1.85, A, Umana Reyer Venezia)
Francesca Dotto (’93, 1.70, P, Famila Schio)
Marcella Filippi ('85, 1.85, A, Famila Schio)
Gaia Gorini (’92, 1.81, P, Umana Reyer Venezia)
Jasmine Keys (’97, 1.90, A, Fila San Martino di Lupari)
Raffaella Masciadri (’80, 1.85, A, Famila Schio)
Giuditta Nicolodi (’95, 1.85, A, Geas Sesto San Giovanni)
Ilaria Panzera (’02, 1.78, G-A, Geas Sesto San Giovanni)
Elisa Penna (’95, 1.91, A, Wake Forest University, USA)
Kathrin Ress ('85, 1.92, C, Saces Mapei Napoli)
Nicole Romeo (’89, 1.66, P, Canik Belediyesi Samsun, Turchia)
Giorgia Sottana (’88, 1.75, P, Fenerbahce, Turchia)
Cecilia Zandalasini (’96, 1.85, A, Fenerbahce, Turchia)

Atlete a disposizione
Valeria Battisodo ('88, 1.74, P, Famila Schio)
Martina Bestagno (’90, 1.89, C, Umana Reyer Venezia)
Giulia Ciavarella (’97, 1.83, G, La Molisana Campobasso)
Chiara Consolini (’88, 1.82, G, Passalacqua Ragusa)
Elisa Ercoli (’95, 1.90, C, Geas S.S. Giovanni)
Giulia Natali (’02, 1.83, G, Pallacanestro Vigarano)
Laura Spreafico (’91, 1.81, A, Broni)

Lo Staff
Responsabile SSNF: Gaetano Laguardia
Allenatore: Marco Crespi
Assistenti: Giovanni Lucchesi, Cinzia Zanotti
Video Analista: Gianluca Quarta
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Medico: Piergiuseppe Tettamanti
Ortopedico: Andrea Billi
Osteopata: Giampaolo Cau
Massofisioterapisti: Davide Pacor, Matteo Brunelli
Team Manager: Marco Gatta
Addetto ai Materiali: Francesco Forestan
Addetto Stampa: Giancarlo Migliola
Videomaker: Marco Cremonini

Il programma
11 novembre
Ore 16.00 Raduno c/o NH Hotel La Spezia, via XX Settembre 2
Ore 17.00-20.30 Allenamento c/o PalaMariotti

13 novembre
Ore 9.30-12.30 Allenamento PalaSprint
Ore 17.00-20.30 Allenamento PalaMariotti

14 novembre
Ore 9.30-12.30 Allenamento PalaSprint
Ore 17.00-20.30 Allenamento PalaMariotti

15 novembre
Ore 17.00-20.30 Allenamento PalaMariotti

16 novembre
Ore 8.00 Trasferimento all’Aeroporto di Pisa
Ore 9.30 Volo Pisa-Osijek e trasferimento a Slavonski Brod
Ore 17.00-19.00 Allenamento c/o Sport Hall Vijus

17 novembre
Ore 10.00-11.00 Allenamento
Ore 19.00 Croazia-Italia

18 novembre
Ore 8.00 Trasferimento all’Aeroporto di Osijek
Ore 9.30 Volo Osijek-Pisa
Ore 10.50 Trasferimento a La Spezia
Ore 17.30-20.30 Allenamento

19 novembre
Ore 9.30-12.30 Allenamento PalaMariotti
Ore 17.00-20.30 Allenamento PalaMariotti

20 novembre
Ore 9.30-12.30 Allenamento PalaMariotti
Ore 17.00-20.30 Allenamento PalaMariotti

21 novembre
Ore 11.30-12.30 Allenamento PalaMariotti
Ore 20.30 Italia-Svezia
Fine raduno

Il calendario del girone H
11 novembre 2017
Macedonia-Italia 52-61; Croazia-Svezia 54-57

15 novembre 2017
Italia-Croazia 71-83; Svezia-Macedonia 91-51

10 febbraio 2018
Svezia-Italia 47-69; Macedonia-Croazia 47-108

14 febbraio 2018
Italia-Macedonia 93-33; Svezia-Croazia 63-55

Classifica
ITALIA, Svezia 3-1; Croazia 2-2; Macedonia 0-4

17 novembre 2018
Croazia-Italia (Slavonski Brod, ore 19.00); Macedonia-Svezia

21 novembre 2018
Italia-Svezia (La Spezia, ore 20.30, diretta SkySport); Croazia-Macedonia

Le prime quattro partite
Macedonia-Italia 52-61
Macedonia: Stojanovska (0/1), Lazareska (0/4, 0/2), Adamovska ne, Petrushevska ne, Dimova ne, Janevska ne, Kmetovska 10 (4/15), Selcova ne, Givens 22 (7/11, 2/5), Shekjerovska ne, Mitrasinovik 14 (4/12, 1/3), Trajchevska 6 (2/6 da 3). All. Lazovski.
Italia: Gorini (0/1), Sottana 11 (5/11, 0/6), Zandalasini 8 (4/5, 0/6), Dotto 7 (2/6, 1/1), Masciadri, Formica 2 (1/2), De Pretto 2 (1/2), Crippa 7 (2/2, 1/5), Bestagno 2 (1/1), Cinili 12 (4/8, 1/2), Andre 10 (5/7), Kacerik ne. All. Crespi.

Italia-Croazia 71-83
Italia: Gorini ne, Sottana 25 (4/8, 3/6), Zandalasini 17 (3/10, 1/4), Dotto 7 (3/8, 0/1), Masciadri (0/1 da tre), Formica 4 (2/3, 0/1), De Pretto 8 (3/4), Crippa 5 (0/1, 1/1), Bestagno (0/1), Cinili 4 (2/3), Andre (0/2), Kacerik 1 (0/1 da tre). All. Crespi.
Croazia: Begic 2 (1/1, 0/1), Buzov (0/1), Sandric 22 (2/3, 3/5), Premasunac 8 (4/6, 0/1), Todoric (0/1) Rezan 35 (13/19), Miloglav ne, Dzankic (0/2, 0/1), Slonjsak (0/2, 0/1), Dojkic 16 (4/7, 2/5), Bura, Miletic (0/2, 0/1). All. Jelavic.

Svezia-Italia 47-69
Svezia: Abdi 3 (0/3, 1/2), Fontaine 8 (3/4), Loyd (0/3, 0/1), Eldebrink F. 5 (1/7, 1/4), Lundqvist 2 (1/4), Nystrom ne, Eldebrink E. 6 (3/6, 0/1), Hamilton Carter ne, Barthold 4 (2/2), Drammeh 2 (1/2), Halvarsson 1, Zahui 16 (5/12, 0/1). All. F. Gomez.
Italia: Consolini ne, Filippi (0/3 da 3), Sottana 22 (3/10, 4/6), Zandalasini 19 (8/17 0/4), Dotto F. 11 (2/7, 2/4), Masciadri ne, Crippa 2 (1/1, 0/1), Dotto C. 2 (1/2), Ercoli ne, Nicolodi, Cinili 5 (1/4, 1/2), Andre 8 (4/5). All. Crespi.

Italia-Macedonia 93-33
Italia: Consolini (0/2, 0/2), Filippi 4 (2/2, 0/2), Sottana 20 (3/5, 3/7), Zandalasini 21 (7/10, 2/6), Dotto F. 12 (6/7, 0/3), Masciadri 10 (1/1, 2/6), Crippa (0/3 da 3), Dotto C. 7 (1/4, 1/1), Ercoli (0/4), Nicolodi 2 (1/2), Cinili 5 (1/2, 1/2), Andre 12 (5/7). All. Crespi.
Macedonia: Stojanovska (0/1), Kozhobashiovska 2 (1/1), Tanturovska 4 (1/5 da 3), Lazareska 4 (2/3, 0/1), Musa 1, Nikolikj 2 (1/1, 0/1), Petrushevska, Kmetovska 4 (1/5), Shekjeroska ne, Mitrasinovic 9 (1/6, 1/4), Paris 4 (2/7), Trajchevska 3 (0/5, 1/2). All. Lazovski. ]]>
Mon, 5 Nov 2018 12:24:00 UTC
<![CDATA[Comitati Regionali e Provinciali - Campania Felix. Ad Ariano Irpino vincono le rappresentative campane. Secondi posti per il Lazio ]]> Doppietta campana al Campania Felix, che ha vissuto la sua Quarta edizione al Palazzetto dello Sport di Ariano Irpino. Le rappresentative campane hanno vinto sia il torneo maschile, riservato agli atleti classe 2005, sia quello femminile (2004-05), chiudendo entrambe a punteggio pieno i tornei. Al secondo posto si è classificato il Lazio dell'RTT Enrico Gilardi, due terzi posti per le selezioni pugliesi.

Campani anche i due MVP: il trofeo per il miglior giocatore è andato a Christian Riccardo, quello per la miglior giocatrice a Giovanna Chiapperino. ]]>
Mon, 5 Nov 2018 12:05:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - FIBA World Cup 2019 European Qualifiers, da oggi aperta la prevendita per Italia-Lituania (Brescia, 29 novembre, ore 20.15) ]]> Brescia, con lo sguardo fisso sulla Cina. Il prossimo 29 novembre l’Italia affronta la Lituania nella prima delle due gare della quinta finestra di FIBA World Cup 2019 European Qualifiers. Nel rinnovato PalaLeonessa, gli Azzurri se la vedranno contro la squadra di coach Dainius Adomaitis, leader del Girone J e già qualificata al Mondiale cinese. Per la squadra del CT Meo Sacchetti – seconda in classifica – il lavoro è invece ancora da completare e in tal senso la gara contro la Lituania e la trasferta in Polonia (2 dicembre a Danzica) rappresentano due fondamentali occasioni.

L’evento in programma il 29 novembre alle ore 20.15 a Brescia è organizzato da Master Group Sport, advisor della Federazione Italiana Pallacanestro.

La prevendita dei biglietti per il match è ufficialmente aperta da oggi, lunedì 5 novembre, in tutte le ricevitorie del circuito Vivaticket e sul sito
VivaTicket

L’ingresso sarà gratuito per i bambini fino a 4 anni. Ingresso a prezzo ridotto da 5 a 14 anni e Over 65. Per tutte le altre info, scrivere a ufficiostampa@mgsport.com

Alla seconda finestra della seconda fase, gli Azzurri arrivano dopo il doppio successo contro Polonia (101-82 a Bologna) e Ungheria (69-63 a Debrecen). La sesta e ultima finestra delle qualificazioni a FIBA World Cup 2019 si giocherà invece a inizio 2019 (il 22 febbraio in casa contro l’Ungheria e il 25 febbraio in Lituania). Al Mondiale andranno le prime tre.

Questa la classifica del Girone J: Lituania* 16 (8/0), Italia 14 (6/2), Polonia 12 (4/4), Ungheria 12 (4/4), Paesi Bassi 11 (3/5), Croazia 11 (3/5).

*già qualificata
]]> Mon, 5 Nov 2018 10:16:00 UTC