home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Laziocomitato regionale

NOTIZIE DAL COMITATO REGIONALE

Indietro
16 Giugno 2018
Under 18 Eccellenza - Finali Nazionale: sarà derby tra Stella Azzurra e Virtus Roma/Hsc per il tricolore!
Derby capitolino per lo Scudetto Under 18 Eccellenza. Al Palaterme di Montecatini è questa la sentenza della penultima giornata del Torneo intitolato al Giancarlo Primo, nella quale la Stella Azzurra si è imposta sulla Grissin Bon Reggio Emilia 74-69, mentre la Virtus Roma ha avuto la meglio sulla Mens Sana Basketball Academy 79-65.

Il match clou della Finale Nazionale avrà inizio domani, 17 giugno, alle 18:30 (diretta streaming su www.fip.it/giovanile). Alle 16:00 la finale per il terzo posto fra Reggio Emilia e Siena.

Sono passati 13 anni dall’ultima volta che una stracittadina è valsa un titolo giovanile. Era il 2005, e nella finalissima Under 14 di Bormio le Stelle Marine vinsero sull’Eurobasket 88-62.

Di grande spessore le due Semifinali andate in scena sul parquet del Palaterme di Montecatini Terme. Nella gara d’apertura la Stella Azzurra Roma ha sconfitto la Grissin Bon Reggio Emilia 74-69. Capitolini ad inseguire per la prima parte di gara, poi nel terzo quarto i 4 falli di Tchewa hanno compromesso il piano gara della squadra di coach Menozzi. Gli Stellini ne hanno approfittato, spinti da Panopio autore di 23 punti con 10/10 ai liberi.

L’ennesima prestazione di spessore della settimana ha permesso alla Virtus Roma di surclassare la Mens Sana Siena. Troppo il divario fisico fra le due squadre (46-33 i rimbalzi) e troppo ispirato il duo Mouaha-Fokou, autori rispettivamente di 26 punti (e 13 rimbalzi) e 16 punti (e 13 rimbalzi). Siena ha provato a rientrare nel terzo periodo, ma i ragazzi di coach Bizzozi non hanno rischiato oltre le 11 lunghezze di divario.

I risultati delle Semifinali
Stella Azzurra Roma - Grissin Bon Pall. Reggiana 74-69
Virtus Roma – Mens Sana Basketball Academy 79-65

Il programma delle Finali
Palaterme, Montecatini Terme. Live su www.fip.it/giovanile e www.basketlike.it
Finale 3/4 posto
Ore 16:00 Grissin Bon Pall. Reggiana - Mens Sana Basketball Academy
Finale Scudetto
Ore 18:30 Stella Azzurra Roma - Virtus Roma



Stella Azzurra Roma - Grissin Bon Pall. Reggiana 74-69

La Stella Azzurra vola in finale Scudetto battendo in rimonta la Pallacanestro Reggiana in un match avvincente fino alla sirena conclusiva. Grande prova di carattere per la squadra di coach D’Arcangeli che ha saputo risalire da una situazione non semplice trovando in Panopio (23 punti) e Donadio (17 punti) due leader oltre al solito Eboua autore dei canestri pesanti nel finale punto a punto; sconfitta a testa altissima per Reggio Emilia che ha dato davvero tutto, per i ragazzi di coach Menozzi domani ci sarà comunque la finale per il 3° posto.
Semifinale con un tasso enorme di atletismo con Eboua e Tchewa ma non solo. Si gioca subito con grande intensità e ritmi sostenuti, la Stella trova il primo vantaggio con Pené e Ianelli, la Reggiana risponde con due canestri dalla media di Tchewa che dimostra di avere anche mano educata (11-11).
Abramo Pené è il primo a raggiungere la doppia cifra personale consentendo a Roma di mettere il naso avanti al primo mini-intervallo (18-17), per Reggio Emilia da segnalare lo splendido inizio gara di Porfilio che firma il sorpasso sul 18-22 a inizio secondo quarto.
Partita di rara intensità con i ragazzi di coach Menozzi bravi a leggere al meglio le difese stelline punendo con Soviero prima in penetrazione e poi dal perimetro, primo vantaggio in doppia cifra di serata sul 25-35 per la Reggiana. Per la prima volta in questa Finale Nazionale, la Stella Azzurra si trova a dover rincorrere, non aiuta la percentuale al tiro da 3 (1/8) ma un buon finale del duo Pené-Donadio consente di ricucire parzialmente lo strappo con le due squadre che vanno al riposo sul 31-38, Reggio Emilia avanti anche a rimbalzo (27-20) contro la miglior formazione fino ad oggi sotto i tabelloni.
Due triple in fotocopia di Zampogna stoppano il tentativo di rimonta stellino ad inizio ripresa (37-46), il 4° fallo di Tchewa, costretto alla panchina, cambia però la gara anche dal punto di vista tattico con la Stella Azzurra che cerca maggiormente le penetrazioni al ferro tornando prepotentemente in corsa con Drocker e Donadio (47-48).
Reggio Emilia non capitalizza il costante vantaggio a rimbalzo (+14 la differenza a fine terzo quarto) e subisce il sorpasso dalla formazione romana spinta da Donadio e Panopio (56-50), la squadra di coach Menozzi ora fatica ma resta nel match con 4 punti in fila di Diouf (60-56 ultimi 5 minuti).
Si preannuncia l’ennesimo finale appassionante perché la Reggiana si rifà sotto con Dellosto e Soviero e c’è un solo punto tra le due squadre (62-61), Panopio ed Eboua (tap in in schiacciata) rispondono con la Stella Azzurra a +5 con 2 minuti da giocare (66-61).
Soviero tiene la Reggiana in vita con un 2/2 dalla lunetta , ma dall’altra parte c’è ancora un super Eboua che, prima di uscire per il 5° fallo, segna in entrata con la Stella Azzurra che può gestire tre possessi di vantaggio negli ultimi 90 secondi (70-63); Soviero e Dellosto con due triple danno ancora possibilità ad una Reggio Emilia che non vuole saperne di mollare (72-69), a chiuderla è un glaciale Panopio dalla lunetta (10/10 ai liberi), 74-69 per la Stella Azzurra che domani si giocherà il tricolore.
Coach D’Arcangeli nel post gara: “L’abbiamo vinta innalzando il ritmo nella seconda parte di gara, siamo stati solidi alla fine e abbiamo segnato anche i liberi alla fine. Partita comunque bellissima tra due ottime squadre”. Comunque soddisfatto per la prestazione coach Menozzi:“Abbiamo avuto un ottimo inizio di partita poi ci siamo un po’ smarriti, merito anche alla Stella Azzurra che è abituata a partite di questo tipo. Potevamo fare un po’ meglio ma non me la sento di rimproverare qualcosa ai ragazzi”.

STELLA AZZURRA - PALL. REGGIANA 74 - 69 (18-17, 31-38, 49-48, 74-69)
STELLA AZZURRA: Drocker 6 (3/3, 0/4), Panopio* 23 (5/12, 1/3), Ianelli* 5 (2/6, 0/1), Pene'* 14 (5/8, 0/1), Colussa NE, Romano, Mabor*, Grillo NE, Eboua* 9 (2/7 da 2), Ghirlanda NE, Donadio 17 (8/12, 0/1), Digno. All. D'Arcangeli‎
Tiri da 2: 25/48 - Tiri da 3: 1/11 - Tiri Liberi: 21/31 - Rimbalzi: 38 12+26 (Donadio 8) - Assist: 2 (Pene' 2) - Palle Recuperate: 12 (Panopio 5) - Palle Perse: 15 (Drocker 3) - Cinque Falli: Ianelli, Eboua
PALL. REGGIANA: Soviero 18 (3/6, 2/4), Pelliciari, Valenti 2 (1/2, 0/1), Diouf* 9 (4/7 da 2), Dellosto* 9 (3/7, 1/4), Tchewa Tchamadeu* 8 (4/11 da 2), Giannini, Porfilio 9 (2/7, 1/4), Sow NE, Bertolini, Zampogna* 11 (1/2, 2/9), Cipolla* 3 (1/8, 0/3). All. Menozzi
Tiri da 2: 19/52 - Tiri da 3: 6/28 - Tiri Liberi: 13/26 - Rimbalzi: 53 28+25 (Tchewa Tchamadeu 12) - Assist: 6 (Dellosto 2) - Palle Recuperate: 9 (Cipolla 3) - Palle Perse: 14 (Diouf 3) - Cinque Falli: Soviero



Pall. Virtus Roma - Mens Sana Basketball Academy 79-65

Sarà una finale Scudetto Capitale a Montecatini Terme, con la Virtus Roma che raggiunge la Stella Azzurra superando brillantemente la Mens Sana Siena nella seconda semifinale. Gara decisa nel secondo quarto dal parziale dei ragazzi di coach Bizzozi che non hanno più lasciato riavvicinare gli avversari con una prestazione spettacolare e solida: doppie doppie per Mouaha (26 punti e 13 rimbalzi) e Fokou (16 punti e 13 rimbalzi), a Siena non bastano quattro ragazzi in doppia cifra contro gli scatenati virtussini.
La seconda semifinale si apre nel segno dell’equilibrio, primo quarto di continui sorpassi tra le due formazioni con il punteggio di 18-16 per i capitolini che ben rispecchia l’andamento del match, botta e risposta in cui si mette in evidenza Fokou con un 3/3 dal campo ed una presenza costante nel pitturato.
La prima squadra a spingere sull’acceleratore è la Virtus Roma, un parziale di 11-0 in avvio di secondo quarto firmato ancora da Fokou e Mouaha consente alla squadra di coach Bizzozi di toccare la doppia cifra di vantaggio sul 29-16, con Siena che incontra le prime difficoltà nell’attacco alla difesa molto fisica dei capitolini.
Si scalda anche la mano di Di Simone e non è una buona notizia per coach Catalani che vede i suoi scivolare sul -17 (35-18), Virtus Roma padrona dei tabelloni (22 a 12 il conto dei rimbalzi) vola anche sul +21, prima di un importante finale della Mens Sana che rosicchia qualcosa e con la tripla di Costi va negli spogliatoi limitando i danni fino al 45-29.
La Mens Sana rientra negli spogliatoi a testa bassa decisa a dare tutto per la rimonta ed i primi minuti sono incoraggianti con il distacco che si riduce ancora (52-40), la Virtus Roma risponde però con Mouaha e Di Simone (spettacolare una sua schiacciata in contropiede) e mantiene saldamente la testa con il +18 (61-43) di fine terzo quarto.
Siena non si arrende e continua a lottare trovando le triple di Misljenovic e Saladini contro la zona giallonera, Mouaha è però immarcabile quando arriva al ferro ed i suoi canestri sono un’ipoteca sulla gara con Roma avanti 70-53 a 5 minuti dal termine.
Col cuore la Mens Sana ha la forza per risalire ancora fino al -12, il punto esclamativo in tutti i sensi lo mette Aristide Mouaha con una paurosa schiacciata che strappa gli applausi di tutti i presenti al PalaTerme: vince la Virtus Roma 79-65 e conquista un derby storico per il basket romano che domani assegnerà il tricolore U18.
Resta con i piedi per terra coach Bizzozi: “E’ abbastanza insperato essere arrivati in Finale Scudetto, sono contento di giocare contro la Stella Azzurra che rispetto molto, è un bel segnale per il basket romano e mi auguro che possa essere una bella partita al di là del risultato.” Coach Catalani analizza così: “Sapevamo di affrontare una squadra che dal punto di vista fisico ci avrebbe potuto sovrastare, dovevamo essere più pronti e cercare di avere un impatto diverso in difesa. Non recrimino comunque niente, abbiamo sprecato tante energie in questi giorni e dobbiamo rigenerarci per la partita di domani per chiudere al meglio”.



PALL. VIRTUS ROMA - MENS SANA BASKETBALL ACADEMY 79 - 65 (18-16, 45-29, 61-43, 79-65)
PALL. VIRTUS ROMA: Di Simone* 13 (4/6, 1/1), Sanvitale, Fokou Ngnoudie* 16 (3/9, 3/4), Di Paolo 5 (1/1, 0/1), Mouaha Tcheussi* 26 (11/18, 0/2), Longo, Chelini, Okereke* 7 (3/4 da 2), De Marchi, Garavana, Papa 4 (2/4, 0/1), Taddeo* 8 (4/6, 0/4). All. Bizzozi
Tiri da 2: 28/48 - Tiri da 3: 4/14 - Tiri Liberi: 11/22 - Rimbalzi: 46 12+34 (Fokou Ngnoudie 13) - Assist: 5 (Fokou Ngnoudie 2) - Palle Recuperate: 7 (Mouaha Tcheussi 2) - Palle Perse: 13 (Squadra 3) - Cinque Falli: Taddeo
MENS SANA BASKETBALL ACADEMY: Carapelli, Monnecchi, Saladini 14 (3/7, 2/3), Bartoli* 13 (5/11, 0/2), Cappelletti 1 (0/1, 0/1), Lurini* 9 (3/9, 1/2), Costi* 13 (0/4, 3/11), Bellachioma 2 (1/1, 0/1), Riismaa NE, Ricciardelli*, Misljenovic* 13 (4/8, 1/2), Bartoli. All. Catalani
Tiri da 2: 16/45 - Tiri da 3: 7/22 - Tiri Liberi: 12/16 - Rimbalzi: 33 12+21 (Bartoli 5) - Assist: 10 (Saladini 4) - Palle Recuperate: 7 (Bartoli 2) - Palle Perse: 10 (Saladini 2)


Ufficio Stampa Fip
Condividi ...
risultati campionati regionali
maschili
femminili
Nazionale Maschile
Nazionale Femminile
calendario eventi
�2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Comitato Regionale Lazio - P.IVA01382041000   Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Sixtus
Acqua Eva
www.angelico.it
basketlike.it
www.spaldingbros.com

Fornitori Ufficiali