home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 20 ECCELLENZA - CANTU' (CO)

Indietro
29 Aprile 2016
Finale Nazionale U20. Di fronte ai 3.000 della MapooroArena Cantù e Venezia arrivano alla Finale Scudetto
La Mapooro Arena di Cucciago è stata il palcoscenico della quinta e penultima giornata della Finale Nazionale Under 20 Eccellenza. Due Semifinali bellissime, terminate entrambe all'overtime e giocate di fronte ad oltre 3.000 persone, e che hanno portato alla gara Scudetto Umana Reyer Venezia e la Jumbo Collection Cantù.

Gli ultimi a staccare il pass per la Finalissima sono stati i padroni di casa allenati da coach Visciglia. Sugli spalti un clima da Gara7 di Serie A ha trascinato i biancoblu dalla palla a 2 all'ultimo possesso. Di fronte a loro, i Campioni d'Italia Under 19 2015 della Stella Azzurra, domati solo dopo 45' di basket d'altissima intensità e qualità. L'onore delle armi è il tributo del Pianella intero, che si alza in piedi ad applaudire i capitolini mentre sul tabellone era illuminato il punteggio di 78-68 in favore dei lombardi (Zugno MVP con 26 punti, 8 nell'OT).

L'altra finalista è la Reyer Venezia, che esce fuori da una guerra di nervi e tattica contro la Banca Sella Biella. Totè e compagni vanno sull'orlo del baratro in diversi momenti della gara, ma si ritrovano nell'extra-time fino ad imporsi per 76-71.

L'ultima giornata della Finale Nazionale Under 20 – Trofeo Mario Delle Cave comincerà alla Mapooro Arena di Cucciago alle ore 17:00, con la finale per il terzo posto fra Stella Azzurra e Pallacanestro Biella. Alle 19:00 la finalissima fra Venezia e Cantù. Lo streaming e il livescore su www.fip.it/giovanile.

La finale per il quinto posto è stata disputata da Armani Junior Olimpia Milano e Tiber Basket. I biancorossi hanno chiuso la pratica nel terzo periodo, vincendo con un largo 74-57. Per la squadra di coach Galbiati, arrivata a Cantù dopo essersi qualificata ai Concentramenti di Napoli, un'ottima quinta posizione nella classifica conclusiva.
Per i romani una stagione da ricordare che termina con il sesto posto. Soddisfazione doppia per Andrea Valentini (classe '98), ad una giornata dalla fine dell'evento miglior marcatore della Finale Nazionale con 105 punti in 5 gare (in seconda posizione Visconti della Reyer con 98 punti e una gara ancora da giocare).




I risultati della 5a giornata
Mapooro Arena, via per Cantù 10 (Cucciago)

Finale 5/6 posto
Armani Junior Olimpia Milano – Tiber Basket Roma 74-57

Semifinali
Banca Sella Biella – Umana Reyer Venezia 71-76 d1ts
Jumbo Collection Cantù – Stella Azzurra 78-68 d1ts


Il programma della 6a giornata
La diretta streaming e le statistiche delle Finali Nazionali 2016 sono su www.fip.it/giovanile


Finale 3 / 4 posto
ore 17:00 Banca Sella Biella – Stella Azzurra Roma

Finale 1 / 2 posto
ore 19:00 Jumbo Collection Cantù – Umana Reyer Venezia





Banca Sella Biella – Umana Reyer Venezia 71-76 d1ts

La prima della stagione fra Biella e Venezia vale un posto per la Gara Scudetto. Il possesso d'apertura dei veneti è da canovaccio per questa Finale Nazionale: palla a Visconti e tripla che apre le danze. Il numero 9 in maglia orogranata è ispirato (20 punti), così com'è il suo compagno di squadra Totè (21 punti, 10 rimbalzi), che da dietro l'arco mette la bomba dell'8-5. Dall'altra parte è Pollone (12 punti, 14 rimbalzi) il primo terminale di Biella, ma sono i canestri di Wheatle (migliore dei suoi con 26 punti e 14 rimbalzi) a mandare in vantaggio i piemontesi dopo 8 minuti a ritmo reyerino (13-12 a 2'). Un quarto di grande attenzione difensiva termina con il canestro di Ambrosin per il 17-16.
Marletta apre il secondo periodo con 5 punti di fila, e insieme a Wheatle confeziona il parziale di 7-2, a cui risponde il tandem Visconti-Totè per il controsorpasso Reyer (24-23).
La gara si mantiene in equilibrio, e il tabellone si smuove solo quando sono le piccole sbavature a dare il “la” ad una finalizzazione. I time-out poi, sono chiamati appena i due coach fiutano solo l'accenno di un parziale negativo. La Reyer chiude la prima metà gara con un possesso di vantaggio (35-33), formato dopo il sontuoso gioco in post basso di Totè e la risposta dalla rimessa Biella per il canestro di Mamukelashvili (10p, 9r).
Le due squadre corrono appaiate per quasi tutto il terzo periodo, poi è il solito Wheatle a rompere l'indugio e a dare forza a Biella (47-39). Rattalino (10) e Mamukelashvili (10) alzano il muro e per la Reyer il momento di siccità realizzativa diventa preoccupante (4 punti in 8'). Serve una scossa, e a darla sono Bolpin e Pettenò, che rimettono i veneti a due possessi di svantaggio (51-46).
Quarto periodo con partenza a razzo. Wheatle è indiavolato, e risponde colpo su colpo ai tentativi di Visconti e Simioni (14) di azzerare lo scarto. Biella però non può distrarsi un attimo, perché alla prima marcatura leggermente meno asfissiante, Visconti è mortifero con la tripla del -1 (58-59).
Nel momento clou del match il giovanissimo Massone fa vedere tanta maturità (tripla del 62-58), poi la difesa di Biella regge alla grandissima il giropalla della Reyer (64-60), prima di doversi arrendere per due volte alla forza di Totè (tripla del -1 e il 1/2 dalla lunetta per il 64-64). Negli ultimi 6'' del tempo regolamentare entrambe le squadre hanno la chance per chiudere la gara, ma gli schemi non sortiscono effetto e così serve un overtime per decidere chi andrà in finale (66-66).
Con l'asse Wheatle- Mamukelashvili Biella è la prima a smuovere la retina. Reyer risponde con il tandem Totè-Antelli, che gira la partita in modo definitivo. Sono 10 i punti dei due orogranata, quelli che servono per spezzare la resistenza di Biella e mandare Venezia in finale Scudetto.


Banca Sella Biella – Umana Reyer Venezia 71-76 d1ts (16-17, 33-35, 51-46, 66-66)
Biella: Pavone NE, Gatti* 0 (0/1 da 3), Pollone, Sasso NE, Mamukelashvili* 10 (5/11, 0/5), Caroli 3 (1/3 da 3), Marletta 5 (1/5, 1/1), Pollone* 12 (2/4, 2/7), Ouro bagna NE, Massone 5 (1/10, 1/6), Wheatle* 26 (9/23, 1/3), Rattalino* 10 (5/9, 0/2)
Tiri da 2: 23/62 - Tiri da 3: 6/28 - Tiri Liberi: 7/11 - Rimbalzi: 55 16+39 (Pollone 14) - Assist: 12 (Wheatle 5)
Allenatore: Danna Federico, Assistente: Baroni Luca
Venezia: Visconti* 20 (6/8, 2/7), Antelli* 10 (4/8 da 2), Ambrosin* 4 (2/11, 0/2), Bergamo NE, Criconia 0 (0/1 da 3), Tote'* 21 (3/6, 4/9), Bolpin 3 (0/4, 1/4), Simioni* 14 (5/14 da 2), Cantoni NE, Ndoye NE, Petteno 4 (2/3 da 2), Groppi 0 (0/1 da 3)
Tiri da 2: 22/54 - Tiri da 3: 7/24 - Tiri Liberi: 11/15 - Rimbalzi: 60 13+47 (Visconti 10) - Assist: 15 (Antelli 5)
Allenatore: Buffo Alberto, Assistente: De Marchi Giacomo


Jumbo Collection Cantù – Stella Azzurra 78-68 d1ts

La Mapooro Arena è un catino da 3.000 spettatori festanti per la Jumbo Collection Cantù. I ragazzi di casa rispondono al calore del pubblico con un abbrivio da 5-0 marchiato interamente da Cesana. La Stella Azzurra ci mette qualche minuto a calarsi nell'atmosfera, e sono i due slavi Nikolic e Radonjic a dare la scossa (9-9 al minuto 5).
La seconda parte del periodo d'apertura vede la Jumbo Collection essere sempre avanti, ma a un giro d'orologio Nikolic (17, top scorer della Stella) ammutolisce il Pianella con il layup che vale il primo vantaggio stellino (16-15).
Grandissima intensità per tutto il secondo periodo. Cantù tira bene dal perimetro, Roma alza il quintetto con Guariglia e Ulaneo interni e si guadagna extrapossessi (20-20 al minuto 13).
I romani giovano del gioco nel pitturato e si creano un lieve margine (25-20) a metà periodo. Zugno (26 punti) è allora l'alfiere biancoazzurro che reagisce da solo nel parziale di 10-2 che rimanda in comando Cantù. È momentaneo, perché Trapani e Nikolic mettono di nuovo la freccia, e all'intervallo la Stella Azzurra è avanti 32-31.
Si riparte da dove si era terminato il secondo periodo. Sottocanestro è una battaglia, e Roma nel pitturato ha braccia lunghe e grinta da vendere. Ma Cantù ha punti dal perimetro, e Fioravanti è in zona magica con 7 punti nel quarto che portano i lombardi sul 45-40 a minuto 27'. Come già in altri momenti della gara, i ragazzi di coach D'Arcangeli si tirano fuori dalle sabbie mobili. Da Campo (10) e Sikiras (9) abbassano il volume della Mapooro Arena e mandano all'ultimo riposo la Stella Azzurra sul 47-45.
Neanche dieci secondi di gioco nel quarto periodo e Cesana (15) e Nwohuocha (6) rispondono “presente” con i canestri del 49-49. La Stella invece, deve cominciare a fare i conti con i falli di alcuni dei suoi giocatori più importanti. Vitale, proprio uno di quelli più a rischio, non sembra fare troppo caso ai 4 falli sul groppone, e in un “amen” infila il parziale di 5-0 che costringe coach Visciglia al time-out (54-49). La chiaccherata nel box ha il suo effetto: palla recuperata, contropiede, e Siberna piazza la tripla del -2 (52-54). Poi Zugno sigla i 2 punti dalla lunetta e il 56-56 manda in estasi i 3.000 della Mapooro Area.
In un clima da playoff di Serie A ragazzi di neanche 20 anni si affrontano con un'abnegazione encomiabile. Cantù va avanti (62-59), ma l'ultimo possesso pieno è capitolino. Palla a Da Campo, tripla del 62-62 e supplementari - dopo quelli fra Venezia e Biella – per decretare l'altra finalista.
Playmaker sugli scudi nell'overtime. Zugno mette il naso avanti, il giovanissimo Trapani risponde con una maturità non scritta sulla sua carta d'identità (classe '99). Poi è la tripla di Nikolic a mettere sul 67-67 la partita. Zugno però è in trance agonistica, e la tripla da 8 metri vale il 70-67.
Il traguardo è a un passo, Cantù non si distrae più e nonostante la Stella Azzurra non getti mai la spugna, gli ultimi secondi allargano la forbice. La chiude in contropiede Ukaegbu (7), per il 78-68 che fa cominciare la festa del Pianella. E domani c'è la Finale Scudetto.

7Jumbo Collection Cantù – Stella Azzurra 78 - 68 d1ts (17-16, 31-32, 45-47, 62-62, 78-68)
JUMBO COLLECTION CANTU': Zugno 2 (1/1, 0/2), Castelli* 0 (0/1 da 3), Fioravanti 8 (2/2, 1/4), Siberna* 11 (1/3, 2/5), Zugno* 26 (7/11, 1/4), Baparape' 0 (0/1 da 3), Ukaegbu 7 (3/5, 0/1), Cesana* 15 (2/5, 2/5), Maresca NE, Freri 3 (1/2, 0/1), Nwohuocha* 6 (3/8 da 2), Bugatti NE
Tiri da 2: 20/37 - Tiri da 3: 6/24 - Tiri Liberi: 20/35 - Rimbalzi: 44 11+33 ( 14) - Assist: 8 (Zugno 4)
Allenatore: Visciglia Antonio, Assistente: Cammarotta Filippo
STELLA AZZURRA: Da campo* 10 (2/6, 2/4), Nikolic* 17 (5/10, 2/8), Radonjic* 13 (6/9, 0/4), Antonaci, Drigo NE, Ulaneo 2 (1/2 da 2), Guariglia* 5 (1/6 da 2), Vitale* 7 (2/3, 1/5), Trapani 4 (0/4, 0/2), Gazzillo, Sikiras 9 (4/5, 0/3), Fedeli NE
Tiri da 2: 21/45 - Tiri da 3: 5/26 - Tiri Liberi: 11/21 - Rimbalzi: 44 15+29 (Radonjic 16) - Assist: 5 (Da campo 1) - Cinque Falli: Guariglia, Vitale
Allenatore: D'Arcangeli Germano, Assistente: Cottignoli Mario




Armani Junior Olimpia Milano – Tiber Basket Roma

Per la quinta posizione nel campionato Under 20 Eccellenza 2015/16 si sono affrontate Olimpia Milano e Tiber Basket Roma, due formazioni uscite sconfitte dagli Spareggi. La Tiber si porta avanti nel punteggio (22-16 al minuto 10), poi l'Olimpia mette la freccia con il canestro del 34-32 sulla sirena di metà gara.
La svolta nel terzo periodo. I ragazzi di coach Galbiati spingono sull'acceleratore e volano sul +23 a 10' dalla fine. La Tiber non ha più energie e i milanesi controllano la partita fino al 74-57 della sirena finale.

Armani Junior Olimpia Milano – Tiber Basket Roma 74-57 (16-22, 34-32, 66-43)

Milano: Pecchia* 8 (3/6, 0/4), Villa* 14 (1/5, 4/6), Restelli* 8 (2/5, 1/4), Aromando 8 (4/8, 0/1), Vecerina 0 (0/1, 0/3), Vercesi* 11 (4/6, 1/1), Sovera 0 (0/1 da 2), Pastori* 11 (4/7, 1/2), Charles Pena 2 (0/3 da 3), D'Ambrosio Angelillo 7 (2/2, 1/3), Calo' 0 (0/1 da 2), Di Meco 5 (1/1, 1/3)
Tiri da 2: 21/43 - Tiri da 3: 9/30 - Tiri Liberi: 5/10 - Rimbalzi: 51 14+37 (Pecchia 9) - Assist: 20 (Villa 8)
Allenatore: Galbiati Paolo, Assistente: Biffi Renato
Roma: Vicinanza 0 (0/2, 0/3), Carosi* 8 (2/4, 1/2), Troiani, Valentini* 18 (6/22, 0/1), Baldoni 0 (0/1 da 3), Piccioni 0 (0/1 da 2), Santucci* 9 (2/8, 1/7), Perna NE, Frisari 2 (1/1 da 2), Berardesca* 15 (4/8, 2/3), Cullar 1 (0/1 da 2), Moretti* 4 (2/6, 0/2)
Tiri da 2: 17/53 - Tiri da 3: 4/19 - Tiri Liberi: 11/17 - Rimbalzi: 48 16+32 (Valentini 20) - Assist: 13 (Santucci 3)
Allenatore: Polidori Marco, Assistente: Innocenti Corrado
Arbitri: Pepponi G. - Costa A. - Catani M.






I risultati della 1a giornata

Girone A
Umana Reyer Venezia – Consultinvest Victoria Libertas Pesaro 75-67
Jumbo Collection Cantù - Tiber Basket 88-67

Girone B
Stella Azzurra Roma– Armani Junior Olimpia Milano 65-74
Banca Sella Biella – Iseo Serrature Alto Sebino 80-69

I risultati della 2a giornata

Girone A
Umana Reyer Venezia -Tiber Basket Roma 92-61
Jumbo Collection Cantù – Consultinvest Victoria Libertas Pesaro 75-54

Girone B
Armani Junior Olimpia Milano – Iseo Serrature Alto Sebino 66-73 dts
Banca Sella Biella – Stella Azzurra Roma 69-65


I risultati 3a giornata

Girone A

Consultinvest Victoria Libertas Pesaro - Tiber Basket Roma 58-72
Umana Reyer Venezia - Jumbo Collection Cantù 75-79


Girone B

Stella Azzurra - Iseo Serrature Alto Sebino 83-63
Armani Junior Milano - Banca Sella Biella 61-62


Classifica Girone A

Pall. Cantù 6
Reyer Venezia 4
Tiber Basket 2
Victoria Libertas 0


Classifica Girone B

Pall. Biella 6
Stella Azzurra 2
Olimpia Milano 2
Alto Sebino 2


I risultati degli Spareggi
Umana Reyer Venezia – Armani Junior Olimpia Milano 76-63
Stella Azzurra Roma – Tiber Basket Roma 86-75

Finale 7/8 posto
Consultinvest Pesaro – Iseo Serrature Alto Sebino 74-82







Ufficio Stampa FIP



Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner