home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 20 ECCELLENZA - CANTU' (CO)

Indietro
27 Aprile 2016
Finale Nazionale U20 Ecc. I risultati della 3a giornata
Al PalaParini di Cantù si è svolta la terza giornata della Finale Nazionale Under 20 Eccellenza – Trofeo Mario Delle Cave. Con la fine della fase a gironi, sono stati consegnati i primi verdetti della manifestazione.

La grande affluenza di pubblico nei primi tre giorni di gare ha indotto il Comitato Organizzatore, in accordo con il Settore Giovanile FIP, a spostare alla Mapooro Arena di via per Cantù 10 (Cucciago) le ultime due giornate della Finale Nazionale Under 20 Eccellenza (29 e 30 aprile).

Nel Girone A la sfida al vertice fra Umana Reyer Venezia e Jumbo Collection Cantù (migliori attacchi) ha visto i padroni di casa imporsi per 79-75. Con questo risultato i ragazzi di coach Visciglia si sono assicurati il primato nel raggruppamento e il conseguente giorno di riposo prima delle semifinali di venerdì 29 aprile. Nell'altra sfida del raggruppamento la Tiber Basket ha superato la Consultinvest Victoria Libertas Pesaro 72-58, staccando così il pass per gli Spareggi, dove incontrerà la Stella Azzurra in un derby romano tutto da seguire. La Vuelle invece disputerà la finale per il settimo posto contro l'Alto Sebino (in programma giovedì 28 aprile alle ore 12:00).

Il Girone B, equilibratissimo nella tre giorni al PalaParini, si è chiuso con la Pallacanestro Biella leader a punteggio pieno (e migliore difesa della Finale Nazionale). I piemontesi si sono imposti proprio nel big match di giornata contro l'Armani Milano, battuta 62-61 con lo slalom di Luca Pollone all'ultimo possesso. Giorno di riposo per i ragazzi di coach Danna, mentre l'Olimpia non avrà molto tempo per ricaricare le pile, impegnata come sarà domani nello Spareggio contro l'Umana Reyer Venezia. Il peggior quoziente canestri condanna l'Iseo Serrature Alto Sebino all'ultimo posto.




I risultati 3a giornata

Girone A

Consultinvest Victoria Libertas Pesaro - Tiber Basket Roma 58-72
Umana Reyer Venezia - Jumbo Collection Cantù 75-79

Classifica Girone A

Pall. Cantù 6
Reyer Venezia 4
Tiber Basket 2
Victoria Libertas 0


Girone B

Stella Azzurra - Iseo Serrature Alto Sebino 83-63
Armani Junior Milano - Banca Sella Biella 61-62


Classifica Girone B

Pall. Biella 6
Stella Azzurra 2
Olimpia Milano 2
Alto Sebino 2




I risultati della 1a giornata

Girone A
Umana Reyer Venezia – Consultinvest Victoria Libertas Pesaro 75-67
Jumbo Collection Cantù - Tiber Basket 88-67

Girone B
Stella Azzurra Roma – Armani Junior Olimpia Milano 65-74
Banca Sella Biella – Iseo Serrature Alto Sebino 80-69

Il programma della 4a giornata

Finale 7/8 posto
ore 12:00 Consultinvest Pesaro - Iseo Serrature Alto Sebino

Spareggi
ore 15:00 Umana Reyer Venezia - Armani Junior Olimpia Milano
ore 18:00 Stella Azzurra Roma - Tiber Basket Roma

I risultati della 2a giornata

Girone A
Umana Reyer Venezia -Tiber Basket Roma 92-61
Jumbo Collection Cantù – Consultinvest Victoria Libertas Pesaro 75-54

Girone B
Armani Junior Olimpia Milano – Iseo Serrature Alto Sebino 66-73 dts
Banca Sella Biella – Stella Azzurra Roma 69-65




Consultinvest Victoria Libertas Pesaro – Tiber Basket Roma 58-72

Vincere per continuare il cammino. Chi perde è costretto alla finale per il settimo posto. Fra Pesaro e Tiber Roma, entrambe a 0 punti dopo le prime due giornate, è una gara da dentro-fuori. L'approccio dei capitolini è concentrato, e Valentini (14) fa ottimo lavoro sotto le due plance. In tandem con Cullar, il classe '98 è autore del primo allungo della gara (17-11 al minuto 11). nell'altra metà campo è Clementi fra i più ispirati, e da solo regala il controparziale ai marchigiani (9-0). Le realizzazioni di Moretti e Serpilli (20 punti, 9 rimbalzi) aprono quindi un momento di equilibrio, che lo stesso 19 marchigiano rompe sulla sirena di fine secondo periodo con la tripla del 31-24.
Al ritorno dagli spogliatoi la Tiber ruggisce sulla gara, con un parzialone di 9-0, che vale il sorpasso (33-31) e costringe coach Luminati al time-out. I pesaresi mettono sotto sorveglianza speciale Santucci e Valentini, e così la Tiber si affida a Berardesca e ai piccoli Moretti e Cullar per tenersi a galla. Pesaro è appannata al tiro, e sottocanestro i centimetri di Rosa fanno fatica a trovare gli extrapossessi. Combinazione deleteria che li porta a subire un nuovo strappo a 2' dalla fine del terzo periodo (48-41 Tiber con la tripla di Santucci).
Il talento di Serpilli, classe '99, esce fuori nel momento clou della partita con tre triple che danno tanto ossigeno a Pesaro (55-54 a 5'40'' dalla fine). La Tiber non si scompone, riprende a fare le sue cose con Cullar in versione spina nel fianco (in 18 minuti di gara 12 punti e 4 assist) e ritorna ancora una volta a dettare il ritmo (66-55 con Santucci). Il bonus falli raggiunto dalla Vuelle è un ulteriore indizio di come sia in procinto di terminare la gara, e con un minuto da giocare e 8 punti di vantaggio i ragazzi di coach Polidori hanno il cronometro tutto dalla loro. La Tiber va agli Spareggi, per Pesaro domani c'è la finale per il settimo posto nella Finale Nazionale.


Consultinvest Victoria Libertas Pesaro – Tiber Basket Roma 58-72 (10-14, 31-24, 44-48)
Pesaro: Nicolini* 9 (4/8, 0/1), Bocconcelli 7 (2/4, 1/6), Clementi* 5 (1/2, 1/3), Goffi 0 (0/1 da 2), Solazzi NE, Giacomini, Benedetti* 3 (0/5, 1/5), Foglietti 4 (0/4 da 2), Petrillo NE, Serpilli* 20 (3/10, 4/10), Pozza 0 (0/1 da 2), Rosa* 10 (4/11 da 2)
Tiri da 2: 14/46 - Tiri da 3: 7/25 - Tiri Liberi: 9/17 - Rimbalzi: 58 18+40 (Rosa 18) - Assist: 10 (Clementi 3) - Cinque Falli: Nicolini, Rosa
TRoma: Vicinanza, Carosi* 9 (3/4, 0/4), Troiani 0 (0/1 da 3), Valentini* 14 (6/13 da 2), Baldoni NE, Piccioni NE, Santucci* 16 (5/14, 2/12), Perna, Frisari, Berardesca* 13 (4/9, 1/1), Cullar 12 (3/6, 0/1), Moretti* 7 (1/7, 1/1)
Tiri da 2: 22/53 - Tiri da 3: 4/20 - Tiri Liberi: 16/22 - Rimbalzi: 47 10+37 (Santucci 13) - Assist: 12 (Carosi 5)



Umana Reyer Venezia – Jumbo Collection Cantù 75-79

Per il primato nel Girone. Ma anche per studiarsi da vicino. Fra due delle squadre più accreditate ad arrivare fino in fondo nella competizione c'è subito una grande intensità. Il PalaParini, esaurito in ogni ordine di posto assiste ad un abbrivio di gara da urlo. Parte Visconti con la tripla (ne metterà 6/9 in 33' in campo, in totale 32 punti), risponde Cesana (16) con la stessa moneta. Poi le penetrazioni in area di Antelli e Zugno e ancora la tripla griffata Ambrosin (10) sono solo alcune delle bellissime azioni che portano Reyer Venezia e Pallacanestro Cantù sul 13-13 dopo 5' di gioco. Il ritmo indiavolato prosegue per tutto il primo periodo, e si concretizza in un leggero vantaggio per i biancoblu al primo riposo (19-17).
I ragazzi di coach Visciglia hanno un'ulteriore accelerazione a metà secondo periodo, potendo contare su diverse soluzioni realizzative e su di un Nwohuocha (10 pt, 12 rimbalzi) possente nel pitturato (22-17). In un momento della gara con trame farraginose, la Reyer riesce a non perdere terreno grazie alle ottime percentuali ai tiri liberi, e Visconti con un gioco da 4 su 4 dalla lunetta rimette in carreggiata Venezia a 2' dal riposo lungo (34-32 in favore degli orogranata).
La pausa di 10' non appanna la vista di Visconti. Per tutto il terzo periodo il n.9 in canotta bianca è annichilente da dietro l'arco, e il vantaggio dei ragazzi di coach Buffo si allarga fino al 62-41 dell'ultimo riposo (6 triple per gli orogranata).
Cantù fa una fatica incredibile a tenere i tiratori avversari, e quando scopre il pitturato ci pensano Bolpin e Simioni a finalizzare sottocanestro. Per i biancoblu poi, le cose non vanno meglio nei 24'' d'attacco, e i punti nel terzo periodo sono solo 9.
Con 21 punti da recuperare la Jumbo Collection si affida ai suoi tiratori: Fioravanti, Zugno, Freri e Cesana. I quattro alfieri, da quattro mattonelle diverse, trovano le bombe che infiammano il Parini e riportano i padroni di casa a -3 (71-68) con 3 minuti da giocare.
Quella che sembrava finita 10 minuti prima, diventa una partita punto a punto. Zugno subisce fallo sull'ennesimo tentativo da fuori, dalla lunetta il risultato non cambia (73-71). Dall'altra parte pick and roll con schiacciata di Visconti per il 75-73. Poi Siberna, ancora da 3, mette la bomba del +1 Cantù (76-75).
Si gioca in una bolgia. I canturini, che avevano tirato con il 7% da 3 per i primi 3 periodi, mettono 8 bombe una dietro l'altra. I veneti non gettano la spugna, ma non hanno più il controllo della partita. La Jumbo tiene bene il vantaggio, e dalla lunetta Siberna chiude sul 79-75. La Pallacanestro Cantù è prima nel Girone, per l'Umana Reyer c'è lo spareggio contro l'Olimpia Milano.


Umana Reyer Venezia – Jumbo Collection Cantù 75-79 (17-19, 34-32, 62-41)
Venezia: Visconti* 32 (3/5, 6/9), Antelli* 6 (3/7, 0/1), Ambrosin* 10 (3/5, 1/5), Bergamo, Criconia 4 (2/2, 0/1), Tote'* 0 (0/3, 0/2), Bolpin 15 (4/6, 1/6), Simioni* 6 (3/8, 0/1), Cantoni NE, Ndoye NE, Petteno 2 (1/2, 0/3), Groppi NE
Tiri da 2: 19/38 - Tiri da 3: 8/28 - Tiri Liberi: 13/18 - Rimbalzi: 34 9+25 (Tote' 6) - Assist: 10 (Antelli 4)
Allenatore: Buffo Alberto, Assistente: De Marchi Giacomo
Cantù: Tremolada, Zugno 8 (1/2, 1/4), Castelli NE, Fioravanti 11 (2/4, 1/2), Siberna* 9 (2/5, 1/3), Zugno* 16 (4/6, 2/4), Baparape' 2 (1/1, 0/1), Ukaegbu 0 (0/4 da 2), Cesana* 16 (3/7, 3/7), Maresca NE, Freri* 7 (2/2, 1/3), Nwohuocha* 10 (4/8 da 2)
Tiri da 2: 19/39 - Tiri da 3: 9/24 - Tiri Liberi: 14/20 - Rimbalzi: 43 11+32 (Nwohuocha 12) - Assist: 12 (Zugno 4) - Cinque Falli: Zugno
Allenatore: Visciglia Antonio, Assistente: Cammarotta Filippo

Stella Azzurra Roma – Iseo Serrature Alto Sebino 83-63

La partenza della Stella Azzurra è di grande autorità. I romani, con due sconfitte piene di recriminazioni nelle prime due giornate, possono solo vincere. Il break iniziale dei ragazzi di coach D'Arcangeli (17-4) è un mix di talento (Nikolic e Vitale dal perimetro) e fisicità (Guariglia). Nell'altra metà campo l'Alto Sebino approccia in tono minore – una costante in questa tre giorni a Cantù – ma ha il merito di svegliarsi prima che le distanze diventino troppo ampie. Caversazio e Vidakovic sanno come comportarsi sottocanestro, e al minuto 11 hanno già rimesso in parità la partita 17-17.
La Stella Azzurra fa da lepre per tutto il secondo periodo, ma il punteggio è a fisarmonica, con gli allunghi romani subito accorciati dalle triple di Cernivani (39-33).
Leitmotiv mantenuto anche nel terzo periodo, con Da Campo (17) a dare una mano a Radonjic in attacco e Caversazio solito uomo-ovunque nel roster dei bergamaschi (20 punti, 9 rimbalzi).
La tripla di Vitale e la penetrazione di Da Campo sono il biglietto da visita della Stella Azzurra nell'ultimo periodo. Sono colpi da ko, Alto Sebino è in black out per oltre 5 minuti e la forbice si allarga fino al +14 a 3' dalla fine (64-54).
Non succede più nulla, e con questo scarto l'Alto Sebino è fuori dagli Spareggi. Per la Stella Azzurra invece, sarà derby romano contro la Tiber Basket.


Stella Azzurra Roma – Iseo Serrature Alto Sebino 83-63(17-15, 39-33, 57-49)
Roma: Alibegovic NE, Da campo* 17 (6/10, 1/1), Nikolic* 11 (2/11, 1/1), Radonjic* 12 (4/7, 1/3), Antonaci, Ulaneo NE, Guariglia* 8 (3/5 da 2), Vitale 20 (2/5, 4/6), Trapani* 11 (3/9, 0/1), Gazzillo, Sikiras 4 (2/5, 0/3), Fedeli NE
Tiri da 2: 22/52 - Tiri da 3: 7/15 - Tiri Liberi: 18/21 - Rimbalzi: 47 11+36 (Radonjic 8) - Assist: 12 (Trapani 3) - Cinque Falli: Guariglia, Sikiras
Allenatore: D'Arcangeli Germano, Assistente: Cottignoli Mario
Costa Volpino: Zambetti NE, Cernivani 6 (0/1, 2/7), Manfrini NE, Cattaneo* 4 (2/4, 0/4), Baldini* 6 (0/4, 1/4), Coltro* 11 (2/6, 1/6), Vidakovic 6 (3/4, 0/2), Stanzani* 10 (2/4, 0/3), Caversazio* 20 (6/7, 1/3), Gaadoudi
Tiri da 2: 15/30 - Tiri da 3: 5/29 - Tiri Liberi: 18/24 - Rimbalzi: 33 5+28 (Caversazio 9) - Assist: 12 (Cernivani 3) - Cinque Falli: Cernivani, Baldini
Allenatore: Polesinanti Luca, Assistente: Giubertoni Massimo



Armani Junior Olimpia Milano – Banca Sella Biella 61-62

Il risultato di Stella Azzurra-Alto Sebino (vittoria dei capitolini), consegna a Milano e Biella quanto meno il passaggio del turno. In palio però, c'è un primato che vale oro, e allora l'attenzione alla gara è altissima per entrambi i roster. L'Olimpia ha nel DNA i tiri da 3, e nel primo quarto Restelli scalda le mani con due bombe. Più interno il gioco dei piemontesi, con Wheatle (10) e Luca Pollone (16 punti) leader di sostanza e qualità.
Armi differenti che portano un sostanziale equilibrio per tutta la prima metà gara, condotta per ampi tratti dai ragazzi di coach Galbiati, ma con Biella sempre a stretto contatto (35-31 all'intervallo lungo).
Biella dimostra ai suoi avversari di non avere meno punti dall'arco, Mamukelashvili (7 punti e 8 rimbalzi) quasi azzera le distanze (40-41) che l'Armani Junior aveva plasmato nei primi 5 minuti del terzo periodo. Il georgiano con passaporto USA è poi, insieme a Wheatle, protagonista della giocata più spettacolare degli ultimi scampoli, prima che la sirena mandi all'ultimo time-out lungo le due squadre sul 45-45.
Rattalino (14 punti, 11 rimbalzi, 5 falli subiti) e Pastori (10) entrano nello show nel quarto periodo, quando le difese tengono sotto controllo i tiratori avversari lasciando qualche spazio nel pitturato (55-54 al minuto 35). La squadra di coach Danna comincia gli ultimi 2 minuti di gioco con una dote di 5 punti (tripla di Whatle e 1/2 di Rattalino). Pecchia (18 punti, 14 rimbalzi), come spesso accade nei momenti importanti, prende in mano la sua squadra, e con due penetrazioni di rabbia e tecnica ribalta la gara (61-60 Olimpia) e fa chiamare un time-out “shampoo” a coach Danna. Le urla dalla panchina sortiscono l'effetto sperato: Biella ha l'ultimo possesso in mano, e Pollone fa lo slalom fra le maglie bianche fino al canestro del definitivo 62-61.


Armani Junior Olimpia Milano – Banca Sella Biella 61-62(15-17, 35-31, 45-45)
Milano: Pecchia* 18 (3/6, 4/9), Villa* 9 (1/3, 2/7), Restelli* 8 (1/4, 2/6), Aromando 2 (0/2 da 2), Vecerina 2 (1/1, 0/1), Vercesi* 4 (2/4, 0/1), Toffali 8 (4/6 da 2), Sovera NE, Pastori* 10 (3/6, 0/2), Charles pena NE, Calo', Di meco
Tiri da 2: 15/32 - Tiri da 3: 8/26 - Tiri Liberi: 7/11 - Rimbalzi: 36 8+28 (Pecchia 14) - Assist: 15 (Villa 6)
Allenatore: Galbiati Paolo , Assistente: Biffi Renato
Biella: Pavone, Gatti* 4 (2/2 da 2), Pollone NE, Sasso 0 (0/1 da 2), Mamukelashvili* 7 (2/3, 1/6), Caroli 3 (0/1, 1/2), Marletta 5 (1/2, 1/1), Pollone* 16 (2/3, 2/8), Ouro bagna, Massone 3 (1/3, 0/4), Wheatle* 10 (2/6, 1/3), Rattalino* 14 (6/11 da 2)
Tiri da 2: 16/32 - Tiri da 3: 6/24 - Tiri Liberi: 12/16 - Rimbalzi: 37 9+28 (Rattalino 11) - Assist: 11 (Wheatle 5)
Allenatore: Danna Federico, Assistente: Baroni Luca



Ufficio Stampa FIP
Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner