home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

DNG UNDER 19 D'ECCELLENZA - TORINO

Indietro
28 Maggio 2015
Finale Nazionale Beko DNG U19 Ecc. I risultati degli Spareggi
Al termine degli Spareggi, andati in scena a Moncalieri e Collegno, si completa il quadro dei Quarti della Finale Nazionale Beko DNG Under 19 Eccellenza - Trofeo "Giancarlo Primo", con Victoria Libertas Pesaro, Banca Sella Biella, Pistoia Basket 2000 e Assigeco Casalpusterlengo che raggiungono le altre 4 squadre qualificate al termine prima fase (Zerouno P.M.S. Basketball, Pallacanestro Cantù, Stella Azzurra e Armani Junior Milano).

Ad aprire il programma degli Spareggi è il netto successo della Banca Sella Biella per 75-52 sulla Dolomiti Energia Trento, con i piemontesi che grazie a questa vittoria staccano il pass per i Quarti. Stessa sorte tocca anche a Pistoia Basket 2000, che conferma quanto di buono messo in mostra nella prima fase della Finale Nazionale e si impone 83-62 sulla Grissin Bon Reggio Emilia. Successo a sorpresa invece per la Victoria Libertas Pesaro, capace di battere 72-61 la più quotata Reyer Venezia Mestre. Nell'ultima partita di giornata i campioni in carica dell'Assigeco Casalpusterlengo hanno avuto invece la meglio della Virtus Roma per 65-46.

Venerdì 29 maggio la prima palla a due dei Quarti di finale si alzerà alle ore 14:00 con il derby piemontese tra Zerouno P.M.S. Basketball e Banca Sella Biella, mentre a seguire (ore 16:00) scenderanno in campo Pallacanestro Cantù e Pistoia Basket 2000. Toccherà poi alla partita tra Stella Azzurra e Victoria Libertas Pesaro (ore 18:00), ed infine a chiudere il programma degli incontri al Pala Ruffini di Torino sarà, alle ore 20:00, la sfida tutta lombarda tra Armani Junior Milano e Assigeco Casalpusterlengo.

Clicca qui per vedere tutti gli incontri in diretta streaming su pianetabasket.com

Per seguire il live score delle partite grazie al referto elettronico clicca qui

Per conoscere le statistiche di tutte le gare clicca qui

I risultati degli Spareggi - Giovedì 28 maggio 2015
Reyer Venezia Mestre - Victoria Libertas Pall. Pesaro 61-72
Virtus Roma - Assigeco Casalpusterlengo 46-65
Dolomiti Energia Trento - Banca Sella Biella 52-75
Pistoia Basket 2000 - Grissin Bon Reggio Emilia 83-62

Il programma dei Quarti di finale - Venerdì 29 maggio 2015
Campo "C" Pala Ruffini - Torino
Zerouno P.M.S. Basketball - Banca Sella Biella, ore 14:00
Pallacanestro Cantù - Pistoia Basket 2000, ore 16:00
Stella Azzurra - Victoria Libertas Pall. Pesaro, ore 18:00
Armani Junior Milano - Assigeco Casalpusterlengo, ore 20:00


Risultati e tabellini degli Spareggi - Giovedì 28 maggio 2015

Campo "A" Pala Einaudi - Moncalieri
Reyer Venezia Mestre - Victoria Libertas Pall. Pesaro 61-72
Pesaro parte bene e alla fine del primo quarto è avanti di tre punti, 20-17. Venezia in apertura di secondo periodo passa prima in vantaggio (23-22) e poi subisce il break degli avversari, che dopo essere stata avanti anche di 12 punti (27-39) vanno all'intervallo lungo sul +9 (32-41). La Reyer prova in tutti i modi ad accorciare il divario ma la Victoria Libertas è brava a difendere il vantaggio riuscendo a rispondere ai canestri degli avversari. Finisce 61-72 per Pesaro, che a sorpresa elimina una delle squadre favorite ed ora è fra le migliori 8 squadre d'Italia.
Le dichiarazioni di Giovanni Luminati, allenatore di Pesaro: "Eravamo concentrati fin dall'inizio, carichi e lucidi. Siamo riusciti a reggere i momenti di sbandamento e siamo stati bravi a tenere botta colpo su colpo dal primo al quarantesimo minuto. Siamo felici perché questi sono dei ragazzi che meritano tanto, non mollano mai ed hanno orgoglio e un gran cuore. Questa è una grandissima soddisfazione".
Questo invece il commento di Alberto Buffo, coach di Venezia: "Non siamo realmente mai entrati in questa partita. Pesaro ha comandato la gara praticamente dall'inizio alla fine ed ha vinto meritatamente. Questo è un gruppo giovane, con solo tre '96 e quattro '98, di cui due in quintetto, questo non vuole essere un alibi ma la crescita dei giocatori passa anche attraverso le sconfitte, per cui bisogna essere umili e fare tesoro di questo per poi ripartire".

Reyer Venezia Mestre - Victoria Libertas Pall. Pesaro 61-72 (17-20, 32-41, 46-55)
VENEZIA: Tinsley 6, Bovo, Visconti 22, Antelli 5, Ambrosin, Totè 10, Trevisan, Criconia, Bolpin 6, Zucca 7, Romano 3, Simioni 2. All. Buffo
PESARO: Santinelli, Vincenzetti, Caverni 14, Clementi, Solazzi 12, Nicolini 2, Dziho, Giacomini, Benedetti 12, Serpilli 17, Rosa 15. All. Luminati

Virtus Roma - Assigeco Casalpusterlengo 46-65
Partita che va inizialmente avanti a strappi. Casalpusterlengo parte meglio della Virtus e chiude il primo quarto avanti 23-12, per poi subire nel secondo periodo la rimonta dei capitolini, che grazie anche ad un parziale di 12-4 riescono ad andare al riposo lungo sotto di soli 3 punti (28-31), dopo essere arrivati anche a -1 (28-29). Al rientro dagli spogliatoi la partita resta inizialmente in equilibrio, con Roma che riesce a non far scappare gli avversari, ma alla distanza è costretta ad arrendersi all'Assigeco. A cavallo fra terza e quarta frazione, infatti, la formazione lombarda mette a segno l'allungo decisivo e grazie ad un parziale di 13-0 si porta sul +17 (57-40), per poi chiudere l'incontro sul 65-46 finale.
Le dichiarazioni di Marco Andreazza, coach di Casalpusterlengo: "Siamo contenti perché sapevamo che non era una partita facile. Senza nulla togliere a Roma direi che abbiamo meritato di vincere perché siamo stati sempre sopra. Loro ci hanno messo in difficoltà con una zona match-up, che all'inizio abbiamo fatto fatica a scardinare, poi ci siamo rilassati ed abbiamo ripreso il margine che ci eravamo conquistati nel primo quarto e mezzo. Complimenti alla Virtus e complimenti ai miei ragazzi, molti dei quali sono due anni che aspettano la partita di domani era, perché nel 2013 a Civitanova Marche uscimmo all'ultimo tiro con Milano dopo un supplementare. Credo quindi che sarà una partita difficile da preparare tatticamente, ma anche la più facile da un punto di vista delle emozioni".
Queste invece le parole di Davide Bonora, allenatore della Virtus Roma: "Abbiamo incontrato una squadra più pronta di noi fisicamente e con giocatori sicuramente un po' più esperti. Alla lunga ci hanno messo sotto da un punto di vista fisico. Peccato perché per 25 minuti siamo stati in partita, poi però un po' la stanchezza ed un po' di imprecisione in alcune cose hanno permesso e Casalpusterlengo di preso il là e di vincere meritatamente. Ero alla prima Finale Nazionale da allenatore ed è stata una bella esperienza, così come credo anche per i ragazzi. Penso che al di là dei risultati abbiamo fatto quattro buone partite, in un girone secondo me anche forse un po' più forte di quello che si poteva pensare inizialmente".


Virtus Roma - Assigeco Casalpusterlengo 46-65 (12-23, 28-31, 40-49)
ROMA: Gai, Alviti 14, Belloni, Nardi, Enihe, Romeo 23, Dell'Oca, Sorge 2, Tarquinio, Pirino, Salari 7, Fogante. All. Bonora
CASALPUSTERLENGO: Del Vescovo , Costa 16, Sgorbati 4, Villani, Dincic 12, Gallinari 10, Diouf 2, Brigato, Rossato 19, Maspero, Maghet 2, Fontana. All. Andreazza

Campo "B" Pala Collegno - Collegno
Dolomiti Energia Trento - Banca Sella Biella 52-72
Biella parte subito forte e si porta sul +18 (22-4), con Trento che in chiusura di primo quarto prova a limitare i danni e torna sotto fino al 10-23. La Dolomiti Energia però nel secondo quarto non riesce più a trovare la via del canestro, così la formazione piemontese ne approfitta per allungare nuovamente e grazie ad un parziale di 17-0 arriva sul 40-14, per poi andare all'intervallo lungo avanti 44-18. Al rientro dagli spogliatoi la Banca Sella gestisce l'ampio divario e nell'ultimo periodo dilaga fino a toccare il massimo vantaggio sul +30 (65-35). Finisce 72-52 in favore di Biella che con questo successo vola ai Quarti di finale.
Le parole di Federico Danna, coach di Biella: "Credo che abbiamo avuto un inizio eccellente, certamente da un punto di vista mentale, e di conseguenza si è dimenticata la fatica fisica e si sono dimenticati i dolori, e abbiamo giocato benissimo tecnicamente, facendo sempre tiri in ritmo e difendendo benissimo. Per noi arrivare ai quarti e andare a giocare al Pala Ruffini è un sogno realizzato, per cui siamo estremamente contenti".

Dolomiti Energia Trento - Banca Sella Biella 52-72 (10-23, 18-44, 35-61)
TRENTO: Della Pietra, Picarelli 12, Bernardi 1, Pozza, Aldrighetti 2, Flaccadori 14, Gaye, Bertocchi 5, Bellan 8, Lenti Ceo 4, Trentin 6, D'Alessandro. All. Marchini
BIELLA: Mamukelashvili 12, Sasso, Dello Iacovo 6, Calabrese 12, Pavone, Blotto 3, Gatti 3, Pollone 12, Chiavassa 2, Ouro Bagn, Wheatle 15, Massone 7. All. Danna

Pistoia Basket 2000 - Grissin Bon Reggio Emilia 83-62
Pistoia prende fin da subito il controllo della partita e a fine primo quarto conduce 20-7. Reggio Emilia dal secondo periodo in poi riesce a tenere testa agli avversari, ma ormai il divario scavato dai toscani in apertura dell'incontro è irrecuperabile, con la formazione guidata da coach Biagini che gestisce il vantaggio senza mai mettere in discussione la vittoria. Finisce 83-62 in favore di Pistoia, che con questo risultato stacca il pass per i Quarti di finale, dove sfiderà la Pallacanestro Cantù.

Pistoia Basket 2000 - Grissin Bon Reggio Emilia 83-62 (21-7, 42-28, 61-43)
PISTOIA: Taflaj 3, Della Rosa 12, Baggio, Mastellari 18, Ianuale 2, Moretti 8, Divac, Di Pizzo 9, Giusti, Severini 15, Bianchi 15, Cuccarese 1. All. Biagini
REGGIO EMILIA: Magnani 18, Mitt, Giani, Zamparelli 2, Lavacchielli 8, Galeotti 2, Lever 13, Neri 4, Riccò, Lusvarghi 6, Giglioli, Rovatti 9. All. Menozzi

Formula:
4 gironi eliminatori di 4 squadre ciascuno, che si incontreranno con la formula all’italiana con gare di sola andata, vale in via definitiva per la classifica dei quattro gironi l’art. 62 R.E. Gare.
Le prime classificate dei quattro gironi saranno ammesse direttamente ai quarti, le seconde e terze classificate disputeranno degli spareggi.
Le vincenti degli spareggi saranno ammesse ai quarti.
Le vincenti dei quarti saranno ammesse alle semifinali.
Le due perdenti delle semifinali disputeranno la finale per il 3° e 4° posto, le due vincenti delle semifinali disputeranno la finale 1° e 2° posto.
Alla prima classificata sarà assegnato il titolo di Campione d’Italia 2015.



Ufficio Stampa FIP
Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner