home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 19 FEMMINILE - BATTIPAGLIA

Indietro
20 Aprile 2015
Finale Nazionale Beko U19 femm. I risultati della 2a giornata
Sui parquet del Pala Zauli (Campo A) e della limitrofa Tendostruttura (Campo B) si sono giocate le gare della seconda giornata della Finale Nazionale Beko Under 19 Femminile - Trofeo "Vittorio Tracuzzi".

La squadra di casa della Minibasket Battipaglia si è imposta con un netto 77-50 nel big match contro l'Umana Reyer Venezia. Nella società campana spicca la prova di Marzia Tagliamento, che mette a referto ben 36 punti (con 8 su 10 da tre) e trascina la squadra alla vittoria.

Primo successo per l'Armani Junior Geas che ha la meglio della Redimedica Bull Basket, seppur con un punteggio basso (43-27) che dimostra come in queste Finali Nazionali la squadra lombarda debba ancora trovare la quadratura del cerchio da un punto di vista offensivo.

Nella altre partite di giornata vittorie agevoli per Schio su Parma (72-36) e Fortitudo Rosa Bologna su Biassono (67-42), mentre La Spezia riesce ad avere la meglio di Trieste solamente per due punti (42-40), dopo aver dilapidato un vantaggio che aveva raggiunto la doppia cifra. Partite giocate per gran parte sul filo dell'equilibrio anche quelle tra Prato e Antonianum (68-53 per le toscane, che prendono il largo nel finale) e Magika contro Moncalieri (56-48).

Martedì 21 aprile le squadre scenderanno in campo per la terza giornata, che deciderà gli accoppiamenti dei quarti di finale. La prima palla a due si alzerà sul Campo B alle ore 14:00 fra Armani Junior GEAS Basket e Conad Basket Parma. Il programma sul Campo A comincerà invece alle 14:30 e vedrà la Libertas Moncalieri opposta all'Athletic Basket La Spezia.


In diretta streaming su pianetabasket.com si possono seguire tutti gli incontri dal Pala Zauli (clicca qui) e dalla Tendostruttura (clicca qui).

Per seguire il live score delle partite grazie al referto elettronico clicca qui

Per conoscere le statistiche di tutte le gare clicca qui.


Risultati 2a giornata - Lunedì 20 aprile

Campo "A", Pala Zauli di Via Don Minzoni
Acqua & Sapone Umbertide - Banca del Piemonte Junior Casale 55-43
Alfagomma Magika Pallacanestro - Libertas Moncalieri 56-48
Kinder + Sport Schio - Conad Basket Parma 72-36
Minibasket Battipaglia - Umana Reyer Venezia 77-50

Campo "B", Tendostruttura di Via Don Minzoni
Global Cargo P.F. Prato - Basket Antonianum 68-53
Redimedica Bull Basket - Armani Junior GEAS Basket 23-47
Athletic Basket La Spezia - Ginnastica Triestina 42-40
Fortitudo Rosa Bologna - Basket Femminile Biassono 67-42


Programma 3a giornata - Martedì 21 aprile

Campo "A", Pala Zauli di Via Don Minzoni
Libertas Moncalieri - Athletic Basket La Spezia, ore 14:30
Alfagomma Magika Pallacanestro - Ginnastica Triestina, ore 16:30
Minibasket Battipaglia - Basket Antonianum, ore 18:30
Umana Reyer Venezia - Global Cargo P.F. Prato, ore 20:30

Campo "B", Tendostruttura di Via Don Minzoni
Armani Junior GEAS Basket - Conad Basket Parma, ore 14:00
Redimedica Bull Basket - Kinder + Sport Schio, ore 16:00
Basket Femminile Biassono - Acqua & Sapone Umbertide, ore 18:00
Fortitudo Rosa Bologna - Banca del Piemonte Junior Casale, ore 20:00


I risultati della 2a giornata - Lunedì 25 aprile

Campo "A", Pala Zauli di Via Don Minzoni

Acqua & Sapone Umbertide - Banca del Piemonte Junior Casale 55-43
Umbertide apre il primo quarto con un parziale di 9-1 e indirizza fin da subito la partita in proprio favore. Al ritorno dall'intervallo lungo la squadra umbra raggiunge il massimo vantaggio sul +19 (37-18), ma Casale reagisce e a fine terzo periodo rientra in partita fino al -5 (41-36). Nell'ultima frazione di gioco però l'Acqua & Sapone si riporta a distanza di sicurezza e chiude la partita sul 55-43 in proprio favore. Nonostante la vittoria al termine dell'incontro il coach di Umbertide, William Orlando, è tutt'altro che soddisfatto: "Per quanto mi riguarda c'è di buono solo il risultato finale. Siamo partiti un po' troppo molli. Nell'attaccare la zona della squadra avversaria abbiamo trovato molta difficoltà, soprattutto per via del fatto che non abbiamo messo troppa pressione in difesa. In più in attacco le ragazze non si sono cercate, la palla era troppo ferma e non l'abbiamo mossa come dovevamo". Queste invece le dichiarazioni dell'allenatore di Casale, Paolo De Ros: "Non ci siamo state sia con la testa che con il fisico. Loro hanno provato a vincere mentre noi non ci abbiamo neanche provato, quindi il risultato è giusto così".

Acqua & Sapone Umbertide - Banca del Piemonte Junior Casale 55-43 (15-7, 35-18, 41-36)
UMBERTIDE: Ortolani 11, Villarini 11, Fusco 4, Cabrini 14, Cristofani 6, Conti, Zucchini 3, Aquinardi, Kika, Ricci 6, Lazzerelli, Caporali. All. Orlando
CASALE MONFERRATO: Trucano, Bassani, Degiovanni 3, Sosic 3, Caprioglio 3, Lambo 5, Giangrasso 4, Pollastro 8, Michelini 4, Brussolo 6, Filiberti 7, Villa. All. De Ros

Alfagomma Magika Pallacanestro - Libertas Moncalieri 56-48
Magika non parte bene e in avvio di gara subisce un parziale di 10-1 che porta Moncalieri a condurre 6-15. La squadra emiliana riesce però a recuperare lo svantaggio e ad inizio secondo quarto mette la testa avanti (20-18) per poi arrivare all'intervallo lungo con un vantaggio di 5 punti (31-26). La Libertas resta inizialmente in partita ma poi cede definitivamente nell'ultima frazione. Le parole di Paolo Seletti, coach della Magika, al termine dell'incontro: "Devo dire che Moncalieri è la squadra che mi ha sorpreso di più in queste finali, almeno per quello che ho visto. Giocano veramente una super palla canestro e sono sicuro che il loro coach Marco Spano, che conosco ed è un ottimo allenatore, oggettivamente gli sta facendo fare un bel salto di qualità. Noi siamo state brave perché la partita era iniziata male, abbiamo avuto un approccio non proprio buono. Poi siamo rientrati anche grazie al fatto di essere riusciti a sfruttare la loro aggressività e andando quindi in lunetta un po' di più nel secondo quarto".

Alfagomma Magika Pallacanestro - Libertas Moncalieri 56-48 (18-18, 31-26, 42-34)
CASTEL SAN PIETRO: Vespignani 5, Bardasi, Capucci 5, Franceschelli 5, Vitari 7, Tosi, Tintorri, Montan 3, Pazzaglia 12, Santucci 15, Keys 4, Furlani. All. Seletti.
MONCALIERI: Michelini 3, Chiabotto 4, Rizzati, Rebba 3, Rosso 3, Penz 8, Trucco 15, Giacomelli 4, Gallucci, Albano 6, Caron, Ceccardi 2. All. Spanu.

Kinder + Sport Schio - Conad Basket Parma 72-36
Schio prende fin da subito il controllo della gara e a fine primo quarto conduce 25 a 12. Parma invece non riesce mai ad entrare in partita, soprattutto per merito delle avversarie che impongono all'incontro il loro ritmo ed il loro gioco. La squadra veneta nell'ultimo periodo prende completamente il largo e chiude il match con oltre trenta punti di vantaggio, 72-36. A fine gara il coach della Kinder+Sport, Monica Stazzonelli, non può che essere soddisfatta: "Abbiamo fatto una grande partita secondo me dal punto di vista dell'intensità. Loro sono una buonissima squadra e hanno giocatrici interessanti. Ho chiesto alle ragazze una prova di conferma dopo la vittoria di ieri ed è arrivata. Sono contenta". Queste invece le parole dell'allenatore della società emiliana, Filippo Casella: "Qualche speranza non nascondo che l'avevamo. Sicuramente Schio è una squadra molto fisica, molto intensa, che difende e corre benissimo il campo. Lo sapevamo, abbiamo provato a darci qualche obiettivo però quando la giornata dice no è no. Avevamo puntato magari a lasciargli il tiro da fuori che nelle ultime due partite non gli era andato benissimo, però alla fine non ha funzionato nulla. Va bene lo stesso così, adesso ci giochiamo tutto domani".

Kinder + Sport Schio - Conad Basket Parma 72-36 (25-12, 39-22, 51-35)
SCHIO: Cavedon 8, Volpato M., Volpato C., Bonivento 2, Minuzzo 3, Zaupa 2, Bergamin 11, Sorrentino 9, Caldaro 14, Stoppani 6, Pallotta 5, Reani 12. All. Stazzonelli.
PARMA: Petrilli 2, Trevisan 4, Giachetti, Minari 10, Lucca 2, Bacchini 10, Galli 1, Soviero 2, Minari, Olajide, Ricci 5, Trolli. All. Casella.

Minibasket Battipaglia - Umana Reyer Venezia 77-50
Il primo canestro della partita porta la firma di Venezia, che incredibilmente da quel momento in poi subisce un parziale di 17-0 e chiude il primo quarto sotto di 15 punti. Battipaglia impone alla gara un ritmo molto altro, difende bene, non lascia spazi alle avversarie e trascinata da Marzia Tagliamento (per lei alla fine 36 punti con 8 su 10 da tre) prende il largo. La società campana arriva a toccare il massimo vantaggio sul +33 (75-42) grazie a due liberi realizzati da Di Donato, per poi chiudere l'incontro sul 77-50 finale. Queste le parole di Massimo Riga, coach di Battipaglia: "Noi siamo molto contenti soprattutto per come è arrivato il gioco. Sono felice che quel calo di tensione che abbiamo avuto ieri è stato in parte recuperato e ci prendiamo questa grande serata, però domani è già un altro giorno". Gabriele Da Preda, allenatore dell'Umana, non può invece essere soddisfatto ma non fa drammi e guarda avanti: "Abbiamo iniziato nel peggiore dei modi. Abbiamo tirato inizialmente uno su quindici, non abbiamo mai fatto canestro e sono state brave loro a toglierci magari alcuni tiri che sono nelle nostre corde e farcene magari fare altri. Domani sarà una partita da dentro o fuori e cercheremo di cambiare marcia".

Minibasket Battipaglia - Umana Reyer Venezia 77-50 (17-2, 42-21, 66-38)
BATTIPAGLIA: Russo A. 2, Marchetti 4, Tagliamento 36, Di Donato 2, Russo F. 6, Diouf, Mirra, Cutrupi 4, Hernandez 7, Trinboli 9, Costa 5, Rauti 2. All. Riga.
VENEZIA: Porcu 8, Colombo 5, Fassina, Cubaj 5, Gianolla 6, Smorto 4, Castello 7, Muffato 2, Pan, Destro 3, Togliani G. 2, Togliani A., Pinzan 8. All. Da Preda.


Campo "B", Tendostruttura di Via Don Minzoni

Global Cargo P.F. Prato - Basket Antonianum 68-53
Antonianum resta in partita per oltre due quarti, fino al 44 pari. Poi Prato a cavallo tra fine terzo ed inizio quarto periodo piazza un parziale di 14-2 che di fatto chiude la partita. Le parole del coach della squadra toscana, Maria Luisa Vannucchi: ""Sono contenta perché le ragazze hanno reagito dopo la sconfitta di ieri. Tutte le giocatrici che sono scese in campo hanno dato il loro apporto. Direi che è andata bene"". Queste invece le dichiarazioni di Fabrizio Asunis, allenatore della società di Quartu Sant'Elena: "Partita giocata con meno emozione della prima e con più cattiveria. Siamo stati in partita fino a quando abbiamo potuto. Non avendo lunghe è difficile attaccare la zona quindi per noi diventa molto ostica. Fino a quando la partita è stata giocata uomo contro uomo abbiamo dimostrato di poterci stare a pieno in queste finali nazionali. A questi livelli paghiamo un po' la nostra non fisicità, però devo dire che le mie ragazze sono state bravissime"".

Global Cargo P.F. Prato - Basket Antonianum 68-53 (24-19, 33-36, 54-46)
PRATO: Lastrucci 4, Breschi 4, Gori 8, Sautariello 6, Vannucchi 2, Zolfanelli 22, Trupia 10, Caffio 6, Bencini 6, Ciatti, Baldi, Bambini. All. Vannucchi
QUARTU SANT'ELENA: Ruggeri 2, Matta 6, Saba, Brusa 23, Mainas, Pinna, Biella A. 2, Biella G. 15, Papalexis 1, Argiolas 4, Fadda. All. Asunis

Redimedica Bull Basket - Armani Junior GEAS Basket 23-47
L'Armani Junior inizia la partita con un parziale di 10-0, con Latina che mette a referto i primi punti solamente a metà primo periodo. Nei successivi quarti il copione non cambia, la Geas riesce a limitare l'attacco avversario a soli 23 punti segnati e conquista la vittoria. Queste le parole di Cinzia Zanotti, coach della squadra lombarda: "Il gruppo deve capire che fondamentalmente deve avere un po' più di coraggio in attacco, mentre in difesa sia ieri che oggi abbiamo peccato o fatto una brutta difesa. Se riusciamo a trovare un po' più di fiducia in attacco possiamo fare qualcosa di buono, però andiamo avanti un passo alla volta". Nonostante la sconfitta l'allenatore della Redimedica Bull Basket guarda il lato positivo: "Siamo stati sovrastati fisicamente e a livello d'intensità. Questa partita è stata molto utile e spero ci aiuti a capire cosa vuol dire giocare ad un certo tipo di livello, perché chiaramente la nostra prestazione è stata molto negativa. Abbiamo provato a reagire ma lo abbiamo fatto nella maniera sbagliata, pensando di risolverla con delle giocate individuali. Poi pian piano c'è stato qualche miglioramento ma ormai era troppo tardi. Quando realizzi solamente 23 punti non credo che si possono trovare alibi ci alcun tipo".

Redimedica Bull Basket - Armani Junior GEAS Basket 23-47 (6-15, 10-27, 14-35)
LATINA: Minichino 5, Tomassoni 1, Montemurro, Trivieri 6, La Porta 5, Bonvecchio, Puleo, Pappalardo, Ceccarelli, Fiorletta 2, Magnanimi, Valente 4. All. Russo
SESTO SAN GIOVANNI: Mistò 2, Kacerik 2, Oggioni, Picco 13, Decortes 9, Grassia 8, Bonomi 11, Beretta, Guerra, Diotti 2, Ranzini, Galiano. All. Zanotti

Athletic Basket La Spezia - Ginnastica Triestina 42-40
I primi due quarti mettono in mostra una situazione di sostanziale equilibrio e all'intervallo lungo il punteggio vede La Spezia avanti di un solo punto, 23-22. Nel secondo tempo la squadra ligure prova ad allungare e grazie ad un parziale di 14-7 chiude il terzo quarto sul +8 (37-29), ma Trieste non molla e si riporta sotto dando filo da torcere alle avversarie. L'Athletic Basket arriva a quota 42 e si ferma li, perché negli ultimi 5 minuti di gara non riesce più a trovare la via del canestro. Nonostante questo la formazione guidata da coach Corsolini riesce comunque a portare a casa l'incontro. Top scorer dell'incontro Margherita Corradini di La Spezia, che chiude l'incontro con 16 punti.

Athletic Basket La Spezia - Ginnastica Triestina 42-40 (10-12, 23-22, 37-29)
LA SPEZIA: Alesiani 12, Aldrighetti 2 , Corradino 16, Peruzzi, Cicala, Ardoino 4, D'Elia, Faggioni 2, Arata 2, Venturini 4, Spina, Bertoni. All. Corsolini.
TRIESTE: Città, Crocenzi 3, Zecchin 15, Samez 8, Struna, Gelletti, Silli 9, Nardella 5, Cravagna, Albano. All. Chermaz

Fortitudo Rosa Bologna - Basket Femminile Biassono 67-42
Biassono resta in partita fino al primo quarto, che si chiude 22-16 in favore di Bologna. Nel secondo periodo il divario tra le due formazioni continua ad aumentare e si arriva così all'intervallo lungo sul +13 (40-27) per la Fortitudo Rosa. Al rientro dagli spogliatoi la storia non cambia e la squadra emiliana riesce ad incrementare ancora il suo vantaggio fino ad arrivare al 67-42 finale. Le dichiarazioni del coach di Bologna, Andrea Castelli: "Siamo partiti un po' contratti e abbiamo preso qualche canestro in transizione. Essendo più grossi dovevamo appoggiare il gioco dentro ma non lo abbiamo fatto bene e siamo stati un po' puniti. Dopo abbiamo messo a posto le cose, siamo rientrati giocando in maniera decente fino all'intervallo e poi abbiamo chiuso la partita". Queste invece le dichiarazioni di Emanuele Beretta, allenatore di Biassono: "Rispetto alla prima partita abbiamo cambiato faccia e siamo partiti bene. Dopo purtroppo noi paghiamo la fisicità delle altre squadre e li iniziamo a sparire dal campo. Subiamo sotto canestro, non prendiamo rimbalzi e facciamo falli evitabili regalando tiri liberi, la differenza è tutta li. Fino a quando siamo riusciti a giocare con le esterne , a concludere da tre e giocare in contropiede siamo andati bene. Poi quando loro hanno iniziato a farci rallentare a non farci più girare la palla e a cercare di darla sotto, li abbiamo iniziato ad andare fuori ritmo".

Fortitudo Rosa Bologna - Basket Femminile Biassono 67-42 (22-16, 40-27, 56-32)
BOLOGNA: Zampiga 2, Venturi M. 2, Torresani 9, Venturi F. 3, Landi 4, Poletti 1, Patera 13, Cordola 13, Melchioni 2, Angelini, Gibellini 1, André Futo 17. All. Castelli.
BIASSONO: Novati 7, Iasenza, Perini, Maniero 2, Ottolina 3, De Ponti 2, Rossi 13, Ferrazzi, Tibè 5, Viganò 2, Giulietti 8, Berti. All. Beretta.


Formula:
Nei primi due giorni si disputeranno le gare di qualificazione che determineranno il ranking nel tabellone principale degli ottavi di finale.
Gli accoppiamenti della prima giornata sono stati determinati dalla Commissione Tecnica.
Nella seconda giornata si incontreranno le vincenti e le perdenti della prima giornata (es. Vincente gara 1 vs Vincente gara 2, Perdente gara 1 vs Perdente gara 2 e così via).
Nella terza giornata, alla quale parteciperanno tutte le squadre, si incontreranno le vincenti contro le perdenti del secondo giorno, per l'accesso diretto ai quarti di finale.
Le vincenti della terza giornata accederanno ai quarti di finale.
Le vincenti dei quarti saranno ammesse alle semifinali.
Le due perdenti delle semifinali disputeranno la finale per il 3° e 4° posto.
Le due vincenti delle semifinali disputeranno la finale per il 1° e 4° posto.
Alla prima classificata sarà assegnato il titolo di Campione d'Italia 2015.



Ufficio Stampa FIP
Condividi ...
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner