home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

DNG UNDER 19 D'ECCELLENZA - UDINE

Indietro
30 Maggio 2014
Finale Nazionale DNG: I risultati dei Quarti in aggiornamento
Udine. Terzultimo round per la Finale Nazionale BEKO DNG - Trofeo Giancarlo Primo.

Sul parquet del Pala Indoor di via del Maglio Umana Reyer Venezia, Stella Azzurra Roma, Armani Junior Milano, Elmec Campus Varese, Grissin Bon Reggio Emilia, Unipol Banca Virtus Bologna, Assigeco Casalpusterlengo e Carismi Don Bosco Livorno cercano una vittoria che vale la Semifinale nella categoria principe della pallacanestro giovanile italiana.

L'Umana Reyer Venezia è la prima semifinalista del Trofeo Giancarlo Primo 2014. Al termine di una partita bellissima, e dopo aver rimontato uno svantaggio di 10 punti (43-33), gli orogranata hanno sorpassato la Stella Azzurra nell'ultimo giro d'orologio, imponendosi per 60-59. Man of the Match il play veneto Giulio Zennaro, che nell'ultimo minuto segna due triple da distanza siderale.

In semifinale la Reyer incontrerà l'Elmec Campus Varese. Nel derby lombardo contro l'Armani Junior la squadra di coach Schiavi parte fortissimo, trovando un vantaggio cospicuo a metà gara (38-25). I meneghini provano a rifarsi sotto (59-61 a 5' dalla fine), ma sono carichi di falli e dalla lunetta il Campus allunga nuovamente fino al 74-61.

Quando la posta in palio diventa importante, la Virtus Bologna risponde sempre "presente". Il derby emiliano contro la Grissin Bon Reggio Emilia non ha storia, perché le Vu Nere comandano dal primo al 40esimo minuto, trascinati da un imperioso Simone Fontecchio (28 punti) e da capitan Pechacek (26). Il risultato finale, 92-79, manda i Campioni in carica dell'Under 19, passati attraverso una stagione complicata, ancora una volta fra le prime 4 d'Italia.


Il programma dei Quarti - diretta streaming da www.pianetabasket.com


ore 14.00 Umana Reyer Venezia - Stella Azzurra 60-59
ore 16.00 Armani Junior Milano - Elmec Campus Varese 61-74
ore 18.00 Grissin Bon Reggio Emilia - Unipol Banca Virtus Bologna 79-92
ore 20.00 Assigeco Casalpusterlengo - Carismi Don Bosco Livorno



Umana Reyer Venezia - Stella Azzurra 60-59

Partenza feroce dell'Umana Reyer che sfruttando le buone letture difensive fa ripartire in transizione Akele (9) e Guisse (10), spettacolari e precisi nel pitturato nerostellato. I capitolini però non si fanno intimorire e dopo il time-out "sveglia" si rimettono subito in partita. Si crea un equilibrio vibrante, in cui alle bombe di Marcon (11) e Zennaro (12) - i due saranno i protagonisti dello splendido finale -, rispondono i canestri di capitan Cucci (11) e Alibegovic (14). La tripla di Tinsley manda poi all'intervallo gli orogranata sopra di un punto (29-28).
C'è uno scatto quando le due squadre tornano dalla pancia del Pala Indoor, ed è la Stella Azzurra la protagonista. Con Alibegovic, Moretti (11) e La Torre (17), quest'ultimo rimasto seduto per quasi tutto il secondo periodo, i romani sono forti sotto il proprio canestro e ispirati dentro l'arco avversario. E' il mancino classe '97 a firmare il massimo vantaggio romano (43-33) a metà terzo periodo. Il ritardo in doppia cifra fa mescolare le carte a coach Buffo, che rimette subito in campo le due torri d'ebano Akele e Guisse (il numero 18 uscirà a 3 minuti dalla fine per somma falli) in supporto a Vildera. La mossa aiuta gli orogranata ad arginare i raid arei dei lunghi capitolini, e a ritrovare contatto sul tabellone, fino al 48-54 degli ultimi 4 minuti. E' il momento della verità, e la Reyer fiuta la possibilità di riprendere un match che la vedeva all'inseguimento da quasi 20 minuti. Zennaro e Marcon bombardano dal lato sinistro (54-52). Lo stesso Marcon ha dalla lunetta i tiri del pareggio, ma il suo 0/2 lascia possesso e 2 di vantaggio per i capitolini.
Nell'ultimo minuto Zennaro diventa un gigante e infila due bombe da distanza siderali. I romani potrebbero comunque mantenere un vantaggio, ma La Torre fa 0/2 dai liberi, e l'errore diventa da matita blu con il seguente fallo su Marcon. Il numero 12 non si fa sfuggire l'occasione, e sempre dai liberi firma il clamoroso sorpasso, che vale la Semifinale.


REYER VENEZIA MESTRE - STELLA AZZURRA 60-59 (13-12, 16-16, 10-18, 21-13)
REYER VENEZIA MESTRE: Mihalic 4 (0/1, 0/1), Tinsley 8 (2/5 da tre), Zennaro 12 (0/1, 4/10), Vildera 4 (0/6, 1/1), Paolin 0 (0/3), Bertolo 0 (0/1, 0/1), Marcon 11 (0/1, 2/4), Guisse 10 (5/12, 0/1), Akele 9 (4/8, 0/1), Zucca 2 (1/2). All. Buffo
Tiri Liberi: 13/20 - Rimbalzi: 33 24+9 (Guisse 10) - Assist: 15 (Zennaro 5) - Cinque Falli: Guisse
STELLA AZZURRA: Sanguinetti 1 (0/1), Alibegovic 14 (4/9, 1/4), Giancarli 0 (0/2, 0/2), Moretti 11 (2/8, 1/2), Forte 3 (1/2 da tre), Cucci 11 (3/6), La Torre 17 (7/15, 0/2), Smorto 2 (0/7), Radonjic 0 (0/1). All. D'Arcangeli
Tiri Liberi: 18/34 - Rimbalzi: 49 28+21 (Cucci 14) - Assist: 8 (La Torre 4)



Armani Junior Milano - Elmec Campus Varese 61-74

Comincia per una squadra sola il terzo derby, dopo l'1-1 della regular season, fra Armani Junior Milano e Elmec Campus Varese. La squadra di coach Schiavi, come sempre in questa Finale Nazionale, parte concentrata e attenta a rispettare le consegne della panchina. Non si può dire la stessa cosa per i meneghini di coach Galbiati, letteralmente ghiacciati alla palla a due. Il canestro di Restelli è un miraggio nel deserto realizzativo dei meneghini, cui sembra non riuscire neanche la conclusione più semplice. Con queste premesse è inevitabile che la forbice si allunghi, fino al 25-39 di metà gara in cui è autentico trascinatore Matteo Piccoli (14 punti e 5 rimbalzi in 20'. 18 punti e 15 rimbalzi totali). Anche nel terzo periodo è sempre il Campus a comandare, anche se le triple di Picarelli (30) cominciano a diventare un fattore di disturbo per la difesa varesina. Il match assume una nuova piega nell'ultimo periodo, in cui l'Olimpia, come da DNA, riparte da una difesa forte per rimettersi definitivamente in carreggiata. Pagani (14) e Piccoli fanno la voce grossa nel pitturato, ma nulla possono sulla penetrazione di Vercesi che, con il gioco da 3, riduce lo svantaggio fino al 57-52. Negli ultimi 5 minuti è partita punto a punto (minimo svantaggio sul 59-61), anche se è sempre il Campus ad avere il naso davanti. In una partita in cui deve recuperare tanto svantaggio la pressione porta l'Olimpia a caricarsi di falli. Varese ne approfitta in pieno, facendo scorrazzare le proprie ali nel cuore della difesa avversaria fino al fischio arbitrale. La forbice si allunga di nuovo negli ultimi scampoli fino al 74-61 conclusivo.


PALL OLIMPIA MI - CAMPUS VARESE 61-74 (5-20, 20-18, 14-13, 22-23)
PALL OLIMPIA MI: Buzzini 4 (2/5, 0/1), Villa, Fumagalli 1 (0/2), Restelli 7 (3/7, 0/4), Carzaniga 0 (0/2 da tre), Hamadi 8 (1/5, 2/5), Merlati 0 (0/2), Vercesi 9 (4/9, 0/2), Pecchia 2 (1/3), Toso 0 (0/1), Gennaro Picarelli 30 (3/10, 7/11). All. Galbiati
Tiri Liberi: 6/12 - Rimbalzi: 40 25+15 (Pecchia 9) - Assist: 9 (Villa, Restelli 3) - Cinque Falli: Hamadi
CAMPUS VARESE: Moalli 0 (0/1 da tre), Innocenti 8 (2/6, 1/1), Tonella 5 (2/10, 0/1), Piccoli 18 (4/7, 2/6), Pagani 14 (7/11), Dejace 2 (1/2, 0/1), Sandrinelli, Crespi, Vai 11 (1/1, 1/7), Maruca 16 (4/6, 0/2). All. Schiavi
Tiri Liberi: 20/30 - Rimbalzi: 41 32+9 (Piccoli 15) - Assist: 13 (Moalli, Innocenti, Piccoli 3)
Arbitri: Rudellat Marco - Terranova Francesco - Pilati Alessandro


Grissin Bon Reggio Emilia – Unipol Banca Virtus Bologna 79-92

Erano 1-1 negli scontri nella stagione regolare del Girone B Under 19 Ecc. La bella, e più importante, va alla Virtus Bologna che nel derby contro la Reggiana si impone per 92-79. Il match racconta la squadra di coach Consolini in vantaggio dal primo minuto, aumentato in doppia cifra già prima della fine del primo periodo (23-8), culminato sul massimo del + 22 con la bomba di capitan Pechacek del 58-36 nel terzo quarto, e congelato sul della sirena conclusiva sul +13. Principale causa e conseguenza di tanto divario fra le due squadra, e MVP straripante del match, Simone Fontecchio. Il numero 21 delle Vu Nere ha fatto vedere sul parquet del Pala Indoor tutto il meglio del suo amplissimo repertorio chiudendo con 28 punti (15 su 15 dai tiri liberi), 8 rimbalzi e 36 di valutazione. Dall'altra parte del campo la squadra di coach Menozzi ha dovuto giocare su un ritmo impossibile, affidandosi nella fase di costruzione e realizzativa ad un altro prospetto di primissimo livello come Federico Mussini. La prestazione del campione di Mannheim è stata di spessore (28 punti), ma i reggiani non sono riusciti a contrastare adeguatamente la fisicità di Pechacek (26 punti, 3 su 4 da 3).


PALL REGGIANA SRL - VIRTUS BOLOGNA 79-92 (8-23, 19-21, 28-22, 24-26)
PALL REGGIANA SRL: Mussini 28 (8/19, 2/6), Magnani 0 (0/3), Anumba 6 (3/10), Galli 10 (2/6, 1/3), Bertocco 5 (1/5, 1/1), Galeotti 2 (1/2), Amici 4 (2/7), Melli 5 (2/7), Villani 2 (1/5), Lusvarghi 10 (5/6), Rovatti 7 (2/3, 1/1). All. Menozzi
Tiri Liberi: 10/25 - Rimbalzi: 43 19+24 (Anumba 10) - Assist: 10 (Melli 3) - Cinque Falli: Amici
VIRTUS BOLOGNA: Tassinari 16 (3/6, 2/3), Benetti 4 (2/4), Allodi 2 (1/2, 0/1), Oxilia 6 (1/4, 0/2), Morisi 5 (2/4, 0/1), Fontecchio 28 (5/10, 1/4), Pechacek 26 (8/12, 3/4), Penna, Cattapan 3 (1/2), Tinti. All. Consolini
Tiri Liberi: 28/34 - Rimbalzi: 42 31+11 (Benetti 11) - Assist: 12 (Tassinari 4)



Ufficio Stampa FIP
Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
orogel.it
Sixtus
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner