home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top Sponsor Shorts
Top Sponsor Shorts
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 15 FEMMINILE - VITERBO

Indietro
4 Luglio 2013
Finale Nazionale U15 Femminile, definiti gli accoppiamenti nei Quarti
Viterbo - Con la terza giornata della fase a gironi, si sono definiti gli accoppiamenti dei Quarti della Finale Nazionale Under 15 Femminile in corso di svolgimento a Viterbo.

Geas-Biassono, Reyer Venezia-Milano Basket Stars, Olympia Junior Casale-Basket Parma,Lib. Moncalieri-Athena Basket le gare che si giocheranno venerdì 5 luglio al PalaMalè di Viterbo. Oggi giornata di riposo.

I risultati della terza giornata
GIRONE A
Milano Basket Stars - Basket Montegranaro 73-34
Milano Basket Stars supera Montegranaro e passan il turno come seconda classificata del girone A. Le prime fasi sono dominate dagli errori. Bisogna attendere quasi tre minuti per vedere il primo punto, realizzato su tiro libero da Montegranaro con Andrenacci, ma è Milano a mettersi in moto davvero per prima, con un break di 7-0 in cui si segnala Finazzi con due canestri. Le lombarde allungano con un'ottima circolazione di palla che consente loro di trovare spesso tiri ad alta percentuale; Montegranaro, al contrario, sbaglia molto anche dalla lunetta e, dopo aver ridotto le distanze con Andrenacci in avvio di seconda frazione, subisce un parziale molto pesante che la fa precipitare fino al -16 di metà gara, sigillato da un bel canestro di Redeghieri Baroni. Dopo la pausa ci si aspetta di vedere un Montegranaro più arrembante ma sono sempre le Stars a dettare legge con Campanella e Bruto che spingono il gruppo di coach Penna fino al +25 (48-23); recuperi e gioco in velocità sono le armi delle milanesi che non si fermano e toccano anche il +29 (52-23), gestendo poi con estrema tranquillità il divario anche nella quarta frazione grazie ad un'ottima Bruto e ai canestri della capitana Ceci che, nel secondo periodo, aveva dovuto abbandonare il campo per un colpo fortuito al ginocchio.

Milano Basket Stars - Basket Montegranaro 73-34 (16-9; 33-17; 54-25)
Milano: Bruto 21, Quaroni 4, Dionigi 8, Ceci 11, Campanella 10, Rizzi 2, Imbò, Finazzi 8, Redeghieri Baroni 6, Iarrobino 3. All: Penna
Montegranaro: Fabi, Pelagallo 2, Andrenacci 9, Bordoni 3, Misic, Takrou 5, Catalino 7, Lazar 6, Di Noia, Moretti, Pettinari, Russo 2. All: Ficiarà


San Raffaele Basket-Geas Sesto San Giovanni 23-86
Sul parquet di Montefiascone, le lombarde dimostrano ancora una di essere tra le principali candidate al tricolore, infilando un primo quarto da 36-4 che impedisce qualsiasi tipo di reazione alle ragazze di coach Grossi. Il 18-0 iniziale è già un'ipoteca sul risultato finale, San Raffaele trova qualche canestro da Pompei ma non può nulla di fronte alla maggiore caratura tecnica e fisica delle avversarie. Il secondo tempo si trasforma in pura accademia, il tecnico del Geas può dare spazio a tutte le sue ragazze e provare a risparmiare un po' di energie in vista dei quarti di finale.

San Raffaele Basket-Geas Sesto San Giovanni 23-86 (4-36; 11-53; 19-72)
San Raffaele: Pompei 9, Borghi 2, Matalena 5, Di Lorenzo, Lechner 3, Marucci, Ramundo, Massotti, Alessandrini, Pasquini 2, Guerriero, Kogoi. All: Grossi
Geas: Mistò 8, Zuccoli 7, Oliva 18, Sanna 7, Decortes 20, Izzo 8, Bumeliana, Grassia 5, Lasagna, Guerra 8, Oggioni 3, Scavone 2. All: Lenza

Classifica: Classifica: Geas Basket 6, Milano Basket Stars 4, Basket Montegranaro 2, San Raffaele Basket 0

GIRONE B
BF Biassono-Stella Azzurra Roma Nord 56-35
Lo scontro diretto per un posto nei quarti di finale se lo aggiudica Biassono che supera le ragazze della Stella Azzurra Roma dopo quaranta minuti sempre in vantaggio. Pronti via e Biassono scappa, grazie a Giulietti e Ceccato che mettono in crisi la difesa della Stella Azzurra; le cose non vanno meglio nella metà campo offensiva per le romane, al punto che, dopo sette minuti, il punteggio è 12-0 per Biassono e l'unico canestro stellino in tutto il primo periodo è una tripla di Paolocci. Il secondo periodo non cambia l'inerzia della gara, la sapiente regia di Ceccato e i canestri di Mariani e Giulietti spingono in avanti Biassono che è sul +2 (30-10) a meno di due minuti dalla sirena, Santulli centra la tripla che riavvicina la sua squadra ma è l'ultimo canestro di un primo tempo sostanzialmente dominato dalla formazione lombarda. Nel terzo periodo la gara cambia, l'attacco lombardo produce appena due punti in sette minuti ma la difesa, aggressiva su tutte le linee di passaggio, consente al quintetto di coach De Milo di limitare il recupero della Stella Azzurra e quando Novati ritrova la strada dei due punti (34-19), il distacco non è poi molto diverso da quello che aveva caratterizzato la prima parte del match. Con la tripla di Innocenzi la Stella riesce a limare qualcosa poco prima della sirena, preparandosi ad un disperato tentativo di rimonta nell'ultimo quarto. Le speranze del gruppo guidato da coach Cecchini si spengono però sulle triple di Mariani e Viganò e sul canestro di Giulietti che provoca anche il quinto fallo di Boni. Biassono può dunque continuare la corsa in questa finale nazionale.

BF Biassono-Stella Azzurra Roma Nord 56-35 (16-3; 30-13; 37-24)
Biassono: Ceccato 7, Novati 4, Mariani 16, Berti 2, Romano, Celli 2, Giulietti 13, Paleari 7, Brambilla, Di Maio, Mornato, Viganò 5. All. De Milo
Stella Azzurra: Gentle, Paolocci 3, Boni, Corsetti Antonini 2, Tucci, De Cassan 3, Abate, Casella 8, Innocenzi 14, Santulli 5, Pasquali, Aguglia. All. Cecchini


Umana Reyer Venezia-Madonna Alta Perugia 61-57
Venezia chiude imbattuta il girone B, superando dopo una battaglia incredibile Perugia che finisce a zero punti ma che avrebbe meritato certamente miglior sorte in questa sua avventura tra Viterbo e Montefiascone. All'inizio sembra tutto facile per Venezia che parte 9-1 mandando a segno quattro giocatrici diverse, poi ci pensa Colombo con altri quattro punti a portare le orogranata al massimo vantaggio (17-3). Perugia però aveva già messo in mostra grinta e carattere nelle precedenti due uscite e lo conferma anche in questa occasione; precipita fino al -20 (5-25 con un canestro di Pinzan), è ancora a -20 sul 10-30 ma poi si scuote e sull'asse Fusco-Ricci-Gramaccioni costruisce un bel recupero che le consente di tornare negli spogliatoi a soli sette punti di distanza dalle avversarie. Nel terzo quarto le umbre sono scatenate, mettono la freccia con Gramaccioni e provano addirittura la fuga con una tripla di Aquinardi (45-37). Venezia reagisce con Boccardo e fa capire alle perugine di non voler mollare, così il quarto periodo si trasforma in un lungo testa a testa sul filo del costante equilibrio. A decidere l'incontro sono i canestri di Pinzan e Boccardo nel finale, Madonna Alta ci prova fino all'ultimo ma la tripla di Gramaccioni che poteva dare la parità non centra il bersaglio. Per Umana Reyer ora i quarti di finale, mentre Perugia esce tra gli applausi.

Umana Reyer Venezia-Madonna Alta Perugia 61-57 (19-5; 34-27; 44-46)
Venezia: Scaramuzza 5, Colombo 11, Destro, Bonivento 7, Pinzan 8, Boccardo 14, Papa 2, Dal Mas 2, Coffau 3, Togliani G., Togliani A. 7, Vittiman 4. All: Dapreda
Perugia: Marchionni, Iaconi, Pedini, Ricci 21, Fusco 16, Meucci, Fabbretti, Gramaccioni 11, Sforna, Aquinardi 3, Zucchini 2, Manganello 4. All: Fiorucci

Classifica: Umana Reyer Venezia 6, Basket Femm. Biassono 4, Stella Azzurra Roma Nord 2, Pol. Madonna Alta Perugia 0


GIRONE C
Olympia Junior Casale Monferrato-Azzurra Cercola 53-67
In una partita ininfluente ai fini della classifica del girone, Cercola si toglie la soddisfazione di battere l'Olympia Casale Monferrato anche se questo successo, il primo delle finali nazionali, non basta alle campane per accedere ai quarti. Cercola non vuole lasciare la manifestazione senza vittorie e parte bene con Liguori e Bellotti, il primo parziale è combattuto e ben giocato ma sono sempre le campane a fare corsa di testa, con la tripla di Sacco che chiude la frazione sul +5 Cercola. Con un 10-2 nei primi minuti del secondo periodo Cercola raggiunge addirittura il +13 (27-14), Michelini però realizza sei punti di fila e Casale Monferrato, con alcune giocatrici a riposo in vista dei quarti di finale, è nuovamente in partita, tanto che a metà gara i due quintetti sono separati solamente da sette punti in favore di Cercola. Nella terza frazione l'Olympia rientra a -1 con Pollastro e Michelini, ma Cercola non ci sta e risponde con un 8-0 completato da Zitiello; il divario oscilla a lungo fra i cinque e i sette punti ma sono sempre le ragazze dell'Azzurra ad avere il vantaggio, esattamente come nel quarto parziale che le vede scappare fino al +12 (65-53) con Sapienza e Falanga A. a colpire ripetutamente la difesa piemontese. La gara si chiude con un margine ampio in favore di Cercola ma l'Oympia avrà certamente un volto diverso in occasione dei quarti di finale.

Olympia Junior Casale Monferrato-Azzurra Cercola 53-67 (12-17; 24-31; 46-51)
Olympia: Bassani 9, Brussolo, Filiberti 2, Bertaglia 2, Garrone 2, Brovero, Bagnato, Perucca 5, Cisse 6, Guaglio, Pollastro 8, Michelini 19. All: De Ros
Cercola: Falanga M. 5, Zitiello 8, Diop 10, Sacco 12, Lucagnano, Calzona, Sapienza 14, Bellotti, Fatigati, Falanga A. 4, Liguori 6, De Masi. All: Cavalieri


Adriatica Basket Pescara-Athena Basket Roma 44-63
La sfida che metteva in palio la qualificazione ai quarti di finale del gruppo C premia l'Athena, vittoriosa in maniera netta contro l'Adriatica Pescara e brava quindi a riscattare la scon fitta del giorno precedente contro l'Olympia Junior Casale Monferrato. I primi minuti vedono Pescara faticare ad entrare in partita, Athena parte 6-0 e mette pressione alle abruzzesi che sbagliano alcune conclusioni semplici e devono inseguire. Cantatore, la migliore della sua squadra contro Cercola, non trova mai la via del canestro dal campo e non è molto precisa nemmeno dalla lunetta; l'Adriatica precipita anche a -14 a metà tempo (10-24) ma riesce a limitare i danni nei minuti conclusivi e può ancora giocarsi la vittoria nel secondo tempo. Al ritorno in campo dagli spogliatoi Pescara sembra vicina a rientrare con un 5-0 che riporta le due squadre a contatto, ma quattro punti consecutivi di Canini rimettono le cose a posto per l'Athena che tiene saldamente in mano il comando delle operazioni. Una tripla di Bongiorno consolida il vantaggio romano (37-22), poi arriva il miracolo di Filoni che, sulla sirena dei 24”, realizza un canestro pesante molto difficile e toglie morale e fiducia alle avversarie. Athena chiude il terzo periodo a +19, Cantatore lotta sotto canestro per provare a dare qualche altro minuto di speranza a Pescara ma le romane attaccano bene il pressing delle abruzzesi e mostrano grande calma nel trovare spesso la giocatrice libera per il tiro. Pescara non riesce più a farsi sotto e Athena può festeggiare il successo che vale i quarti di finale.

Adriatica Basket Pescara-Athena Basket Roma 44-63 (9-15; 15-26; 27-46)
Pescara: Cascella 9, Evangelista 2, Pallotta 6, Cantatore 14, Pirani 6, Sciarra, Santoro, Maddes 1, Bellante, Di Giacomo 6, Di Girolamo, Zampetti. All: Porrini
Athena: Cocco, Canini 7, Bongiorno 10, Vinci 6, Habara 6, Raffo 2, Volponi 9, Domeniconi, Magnoni, Michielan 2, Troiani 6, Filoni 15. All. Munari


Classifica: Olympia Junior Casale 4, Athena Basket 4, Adriatica Bk Pescara 2, Azzurra Cercola 2


GIRONE D
San Martino di Lupari-Lib. Moncalieri 63-67
Si decide nel finale la sfida tra San Martino di Lupari e Moncalieri. Il primo tempo si gioca sul filo dell'equilibrio, ma è San Martino ad arrivare all'intervallo avanti di 8 lunghezze (39-31). Moncalieri rientra in campo più determinata e a fine terzo periodo le piemontesi tornano a -4. Il vantaggio di San Martino dura fino a 5' dalla fine, quando dalla lunetta Giacomelli firma il sorpasso: 58-59. Nel finale più precisa Moncalieri, che vince 67-63

San Martino di Lupari-Lib. Moncalieri 63-67 ( 22-17, 39-31, 54-50.
San Martino di Lupari: Beraldo 19, Ravelli 4, Amabiglia 20, Lucietti 4, Brotto, Lucato, Tessari 1, Marcon, Fassina 15.
Moncalieri: Conte, Parlani, Rauti 24, Dechellis 13, Giacomelli 19, Muraca 2, Quaranta 2, Parlani 2, Ceriani, Dominici5.


Fulgor Basket La Spezia-Basket Parma 39-64
Successo per il Basket Parma contro la Spezia che vale l’accesso tra le prime otto d’Italia. Partita mai in discussione, con le emiliane che partono fortissimo e controllano poi il match senza troppi affanni.

Fulgor Basket La Spezia-Basket Parma 39-64
La Spezia: Corradino 13, Peruzzi 2, Carnasciali 5, D'Elia 3, Maiocchi 2, Carniti 6, Manganelli, Bertoni 8, Venturini.
Parma: Bazzani 7, Periti 8, Bacchini 12, Galli 9, Ghillani 2, Gonzi 2, Minari 7, Olajide 10, Ricci 3, Speroni 4, Sutti

Classifica: Lib. Moncalieri 6, Basket Parma 4, San Martino di Lupari 2, Fulgor Basket La Spezia 0


Quarti di finale - 5 luglio 2013 - Pala Malè Viterbo
Geas Basket-Basket Femm. Biassono, ore 15.00
Umana Reyer Venezia-Milano Basket Stars, ore 17.00
Olympia Junior Casale-Basket Parma, ore 19.00
Lib. Moncalieri-Athena Basket, ore 21.00

Ufficio Stampa Fip
Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
orogel.it
Sixtus
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner