home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top Sponsor Shorts
Top Sponsor Shorts
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 19 MASCHILE - CIVIDALE DEL FRIULI

Indietro
1 Giugno 2011
Finale Nazionale U19. Terza giornata gruppi A e B. Reggiana e Virtus Siena prime. Giovedì spareggi
Clicca qui per vedere i video della Finale U19

Clicca qui per risultati, tabellini e classifiche.

Clicca qui per vedere la photogallery

Girone A

Montepaschi Siena – Reyer Venezia 62-52
Siena ci prende gusto e dopo la vittoria sul filo di lana contro Pesaro batte anche Venezia. Stavolta il successo arriva d’autorità e vale il secondo posto nella graduatoria del girone.
Prima di sbloccarsi però i ragazzi di Baioni impiegano qualche minuto, lasciando iniziativa a Venezia. Una volta ingranata la marcia i mensanini chiudono il primo quarto addirittura sul 21-4. I veneti accusano il colpo e alzano la difesa facendo tesoro degli errori dei primi 10 minuti. 11-9 il parziale del secondo quarto. Sotto la guida del play Nunzio Sabbatino scorre via anche un secondo tempo nel quale la Reyer prova a rientrare giocando un terzo quarto molto buono per intensità e canestri. Il 21-13 della terza frazione porta i ragazzi di coach Zanatta fino al –7 (43-36) ma negli ultimi 10 minuti Siena controlla agevolmente e chiude 62-52.
Per la Montepaschi due punti che valgono la posizione alle spalle della Trenkwalder Reggio Emilia.
A bocca asciutta la Reyer, che nel corso della Finale 2011 non è riuscita a regalarsi neanche un sorriso.

Pallacanestro Reggiana – Scavolini Siviglia Pesaro 71 – 48
Percorso immacolato per la Pallacanestro Reggiana, che chiude a punteggio pieno la prima tre giorni alla Finale di Cividale. La vittima di oggi è la Scavolini Pesaro, in partita fino al crollo del quarto periodo, quando ha subito un parziale devastante di 27 punti a 8, per il punteggio finale di 71-48.
L'agilità dei marchigiani contro i centimetri degli emiliani. Due modi di interpretare la pallacanestro che hanno dato vita a un match divertente e incerto, almeno fino agli ultimi 10' di gara. Ha aperto le marcature Pini, che si è presentato al Pala Ducale con la tripla. Stesso biglietto da visita per Traini (13 punti) che, insieme a Ciribeni (16), ha tentato nelle fasi iniziali di reggere l'urto della Reggiana. La quale è comunque riuscita a centrare il primo break (19-12), schierandosi con difesa forte davanti al proprio canestro. Chiusi gli spazi dentro l'area, i marchigiani hanno dovuto prendersi parecchi tiri forzati sullo scadere dei 24'', e solo le mani educate dei già citati Traini e Ciribeni, oltre la fisicità di Tortù (9), hanno evitato a Pesaro di sprofondare sotto le bordate dei reggiani e di chiudere il primo tempo sul 25-25. Tanto equilibrio anche al ritorno dagli spogliatoi, e anzi la Victoria Libertas si è presa il vantaggio di +9 con il canestro da sotto di Giunta. Scossa dal passivo, la Reggiana ha ripreso a martellare con le bombe di Veccia (13) e con le penetrazioni di Silins (12), Vanni (10) e soprattutto col gigante Pini, MVP del match con 19 punti, 14 rimbalzi e 6 falli subiti. Negli ultimi scampoli di incontro, a risultato ormai compromesso, coach Leka ha preferito far riposare i suoi migliori giocatori, in vista del fondamentale spareggio contro la Pallacanestro Trieste. Per Reggio Emilia invece, domani è giorno di meritato riposo.

La classifica
Pallacanestro Reggiana 6
Montepaschi Siena 4
Scavolini Pesaro 2
Umana Reyer Venezia 0

Girone B

Virtus Siena – Banca del Piemonte Junior Casale Monferrato 64-59
La Virtus Siena è la prima squadra a qualificarsi per i quarti di finale. Dopo Trieste (43 punti di scarto) e Varese (+9) la squadra di coach Mecacci supera anche l’ostacolo Casale Monferrato, chiudendo imbattuta il proprio girone.
Le due squadre tornano ad affrontarsi dopo aver disputato la finale per il 3°-4° posto alla Finale Under 17 di Vasto lo scorso anno (79-76 Virtus). Roster simili con un solo nome passato da una sponda all’altra: Riccardo Bernardi, oggi in maglia toscana.
Meglio la Virtus ad inizio partita, trascinata soprattutto dai punti di Marco Pascolo (osservato in tribuna dal fratello Davide, giocatore della Snaidero). I piemontesi, dopo un avvio incerto, prima limitano i danni nel primo parziale (16-11) e poi piazzano un break di 11-0 nel secondo, costringendo ad un inedito digiuno la Virtus, incapace di segnare per ben 6 minuti consecutivi. Casale mette la testa avanti al riposo lungo (27-23) ma la gara è di nuovo in equilibrio dopo i primi minuti. Il ritmo costante lo spezzano i toscani, che negli ultimi minuti costruiscono un +10 pilotato dai fratelli Imbrò (47-38). Come logico Casale tenta il tutto per tutto aumentando la pressione: senza Francione, fuori per quinto fallo, la compagine di coach Pansa confezione un 5-0 e risale fino a –3 (57-54) con 2 minuti da giocare. Troppo pochi per realizzare il sogno di Casale di battere Siena e arrivare al primo posto. La vittoria di Varese su Trieste da ai toscani la terza posizione. Un giorno di riposo per Siena aspettando il prossimo avversario.

Pallacanestro Trieste 2004 – Campus Varese 55-66

Sconfitta indolore per la Pallacanestro Trieste 2004 che, grazie al miglior coefficiente canestri e alla contemporanea vittoria della Virtus Siena su Casale Monferrato, passa come seconda nel Gruppo B. Varese invece trova una vittoria meritata e raggiunta dopo una lunga rimonta, ma la matematica li condanna a rimettere le canotte in borsa e a lasciare il parquet di Cividale del Friuli.
Abbandona la finale scudettata ma esce fra gli applausi, la squadra allenata da Marco Malavasi. Perchè se ieri avevano sfiorato la magica rimonta contro la corazzata Virtus Siena, oggi i lombardi, privi di Tacchini infortunatosi ieri, sono stati protagonisti di un'ottima partita, recuperando il divario di –13 dopo i primi 15 minuti di gara e andando a vincere 66-55.
Nella prima parte di gara Trieste ha attaccato meglio, palesando una vasta gamma di soluzioni. In difesa poi, i giuliani sembravano padroni dell'area, e gli affondi dei varesini trovavano un muro quasi invalicabile. Col passare dei minuti però, Tourè (18 punti e 9 rimbalzi) e Corazzon (14) hanno suonato la carica per Varese che prima ha recuperato lo svantaggio (28 pari all'intervallo lungo), e poi ha preso il margine del +11 nel terzo parziale. Negli ultimi 10' di gara, Trieste si è rifatta sotto con Bonetta (13), Teghini (9) e Catenacci (7), sfiorando il pareggio (-2), ma Varese, ha suturato l'emorragia inchiodando il tabellone sul 66-55. Agli spareggi di domani Trieste incontrerà la Scavolini Pesaro.

La classifica
Virtus Siena 6
Pallacanestro Trieste 2004 2
Banca del Piemonte Junior Casale Monferrato 2
Campus Varese 2

Così agli spareggi

Ore 15.00 Montepaschi Siena – Banca del Piemonte Junior Casale Monferrato
Ore 17.00 Pallacanestro Trieste 2004 – Scavolini Pesaro
Ore 19.00 Sipam Cantù – Stella Azzurra
Ore 21.00 Banca Sella Biella – Virtus Roma

Ufficio Stampa Fip
Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
orogel.it
Sixtus
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner