home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

U15F - QUARTU S.ELENA

Indietro
5 Luglio 2009
Finale Nazionale U15 Femminile - Kinder+Sport Gio' Basket Dueville Campione d’Italia
Quartu Sant’Elena (Cagliari) - Kinder+Sport Gio' Basket Dueville si aggiudica lo Scudetto Under 15 Femminile battendo in finale la PN Team 90.
Terzo posto all’Athena Roma che nella finalina ha avuto la meglio sulla Pallacanestro Interclub Muggia.

Guarda la festa Scudetto della Kinder+Sport Gio' Basket Dueville

Guarda le interviste ai coach

Finale 1° e 2° posto

PN Team 90 - Kinder+Sport Gio' Basket Dueville 61-68 (18-11; 28-35; 48-56)
Pordenone: Bevilacqua 2, De Marchi ne, Serena 15, Moretto V. ne, Babuin ne, Mancini ne, Moretto D. ne, Colamarino, Bomben 12, Peresson 18, Mailoto 12, Pol 2. Coach Tonus
Dueville: Dal Santo 3, Drago ne, Reani ne, Vicentini 2, Billo 10, Fanton 12, Marin ne, Toniolo 8, Prospero 10, Cora 6, Zanetti 9, Peron 8. Coach Pirani

Arbitri: Pazzaglia, Grigioni

Note: Tl: Pordenone 4/5; Dueville 4/23

La Kinder+Sport Gio' Basket DueVille è Campione d'Italia Under 15 Femminile. Il team di coach Pirani si è imposto 68-61 sulla PN Basket 90 dopo 40' di buona pallacanestro. Ha vinto la squadra che ha giocato un basket più completo, fatto di corsa e varietà di soluzioni.
La gara è giocata a viso aperto dal primo minuto. Pordenone si affida da subito alla Serena (15 punti) e alla Peresson (18 punti), inserita nel miglior quintetto della manifestazione. Sono proprio le friulane ad andare in vantaggio (18-11) alla fine del primo quarto. Decisamente più contratto nelle fasi iniziali, il Dueville rimane in partita grazie alle buone realizzazioni dalla media distanza, mentre sotto canestro la padrona incontrastata è Jasmine Mailoto, la lunga di Pordenone che attira a sé tutte le palle a rimbalzo.
Nel secondo periodo la fase più bella dell'incontro. Entrambe le formazioni entrano completamente nella gara e si vedono canestri di pregevole fattura. Il gioco più corale della Kinder, che trova anche qualche penetrazione in più, permette alle venete di rifarsi sotto. A pochi minuti dall'intervallo una Silvia Fanton scatenata (12 punti, anche lei nel miglior quintetto) prima mette dentro la tripla del pareggio, e poi porta la sua squadra avanti per la prima volta (28-26). Pordenone accusa il colpo, e chiude il secondo periodo sotto di 7 (35-28).
Anche nel terzo quarto grande intensità in campo. Le mani si scaldano e salgono anche le percentuali dei tiri da 3 punti (a fine gara sarà 7/19, 37%, per PN Team e 4/15, 27%, per Kinder+Sport Gio'), ma il punteggio non subisce variazioni di rilievo. Negli ultimi dieci minuti si ci aspetta un cambio di marcia da parte di Pordenone, ma coach Tonus non ha a disposizione una panchina lunga e così deve continuare a spremere il suo quintetto base. Dueville potrebbe approfittarne allungando con i tiri liberi, che però si scoprono tallone d'Achille delle venete (4/23, 17%). A pochi giri d'orologio dal termine Pordenone prova il tutto per tutto, con la Bomben che infila due “bombe”consecutive, riportando a meno 4 (63-59) le friulane. L'impresa però non si compie, e al suono dell'ultima sirena lo scudetto è della Kinder+Sport Gio' Basket Dueville.

Lo scudetto appena conquistato toglie le parole al coach di Dueville Marina Pirani: “Scudetto meritatissimo. Siamo partite senza i favori del pronostico, però le ragazze ci hanno sempre creduto, e partita dopo partita sono riuscite a conquistare questa bellissima vittoria. Ci hanno messo tutto fino alla fine, so dire solo grazie”.

Queste invece le parole di coach Luca Tonus: “Siamo arrivati a un passo dal cucirci lo scudetto. Siamo partite forse troppo bene, ci abbiamo creduto troppo presto. Loro hanno cambiato difesa, mettendoci in difficoltà. Ci siamo smarrite, ma negli ultimi 5 minuti abbiamo avuto una bellissima reazione, fatta soprattutto di cuore. Siamo arrivati a due punti dal riprenderle. Devo ringraziare la società che ha creduto in me e le ragazze che mi hanno ascoltato fino alla fine. Resterà nella storia questo secondo posto”.

Finale 3° e 4° posto

Athena Basket – Pall. Interclub Muggia 71-52 (19-8; 36-16; 57-30)
Athena Basket: Buscaglione 16, Catitti 4, Hernandez 22, Fiorini 1, Molinari, De Bellis 16, Santucci, Salvarezza 8, Anastasia 4, Cardinale, Rosatelli, Zelli. Coach Rosatelli
Int.Muggia: Meola 8, Barbone, Galperti, Costa 2, Perissinotto, Carbone 4, Divis, Filippas 6, Gombac 28, Castellan, Muscatello, Zecchin 4. Coach Praticò

Arbitri: Scannella, Patti

Note: Tl: Athena 12/23; Int. Muggia 4/13

È l'Athena Basket Roma a salire sul gradino più basso del podio dopo la netta vittoria 71-52 sull'Interclub Muggia. Le romane riescono a trovare più motivazioni e partono subito forte centrando il primo break (10-0). A peggiorare le cose per Muggia il raggiungimento del quinto fallo di squadra dopo 5' di gioco. La situazione contrae ancor di più le “mule”, che chiudono la prima frazione con il passivo di 19-8. Il blackout delle triestine continua anche nel secondo periodo. Le capitoline non si fanno pregare e con una buona circolazione di palla e conseguente scarico per l'inarrestabile Hernandez (22 punti), vanno al riposo sul + 20 (36-16).
L'inerzia della partita non cambia neanche nel terzo periodo, con Athena che anzi rimpingua il vantaggio fino al massimo di 62-30 (+32), potendo contare anche sulla “mano calda” di Silvia Buscaglione (4/5 dai 3 punti, 16 punti totali). Solo negli ultimi dieci minuti di gioco arriva la reazione delle triestine. Giulia Gombac si ricorda di essere la migliore realizzatrice del torneo (146 punti nella settimana sarda, premiata con il premio intitolato a Roberta Serradimigni) e dopo un primo tempo in ombra, nel quarto periodo ricomincia a vedere il canestro, segnando 22 dei suoi 28 punti. Troppo tardi, perché al suono della sirena a festeggiare il terzo posto sono le ragazze dell'Athena Basket.

Rosatelli, coach di Athena, ha parole di elogio per le sue ragazze: “E' una grande soddisfazione. Questo gruppo ha creduto nelle sue potenzialità dall'inizio dell'anno. Complimenti anche alla società, che ha raggiunto tre finali nazionali. Con l'Under 17 secondi e qui terzi. Ringrazio di cuore tutte le ragazze, con le quali ho lavorato per tre anni”.
Anche coach Praticò ha voluto ringraziare la squadra: “Siamo arrivati quarti, ed è un grandissimo risultato. Le ragazze sono state bravissime. Oggi è andata come è andata. Era difficile trovare le motivazioni e in più eravamo stremate dalla settimana. Ho fatto entrare tutte e sono contento che anche chi ha giocato di meno oggi ha avuto più spazio”.


Miglior quintetto

Antonia Peresson (PN Team 90)
Martina De Bellis (Athena Roma)
Silvia Fanton (Kinder+Sport Dueville)
Giulia Gombac (Pall. Interclub Muggia)
Beatrice Peron (Kinder+Sport Dueville)


MVP della Finale
Beatrice Peron (Kinder+Sport Dueville)


Miglior realizzatrice - Premio intitolato a Roberta Serradimigni
Giulia Gombac (Pall. Interclub Muggia) 146 punti

Il Comitato regionale Fip Sardegna ha voluto istituire il Premio per la miglior realizzatrice in onore di Roberta Serradimigni, la cestista sarda argento ai Campionati Europei categoria Cadette del 1980 (dove si aggiudicò il titolo di miglior marcatrice) scomparsa nel 1996 alla prematura età 32 anni dopo un'incedente stradale. In rappresentanza della famiglia Serradimigni era presente al Palazzetto di Quartu S.Elena il fratello Alberto, che ha consegnato il premio a Giulia Gombac.

Ufficio Stampa Fip


Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner