home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

U15F - QUARTU S.ELENA

Indietro
4 Luglio 2009
Finale Nazionale U15 Femminile. Athena Roma-PN Team 90 e Muggia-Dueville le semifinali
Quartu Sant’Elena (Cagliari) – Tre gare combattute e una vittoria agevole. Le quattro squadre che si giocheranno oggi l’accesso alla finale scudetto di domenica sono l’Athena Roma, il PN Team 90, la
Pallacanestro Interclub Muggia - Kinder+Sport Gio' Dueville.

Oggi, a partire dalle 17.00, le semifinali.

Guarda le video-interviste ai coach delle squadre approdate in semifinale

Così le gare dei quarti

Geas basket-Athena Basket 50-53 (12-20; 19-30; 30-40)
Geas Basket: Penna 10, E. Kacerik, Picco ne, Bonecchi ne, Minguzzi ne, Pagani 6, Galli ne, Bratovich 6, Mazzoleni 12, M. Kacerick 2, Fossa 6, Brambilla 8. Coach Lanzi
Athena Basket: Buscaglione 11, Rosatelli ne, Zelli ne, Hernandez 20, Fiorini ne, Molinari 3, De Bellis 11, Santucci ne, Salvarezza 4, Anastasia ne, Catitti, Cardinale ne. Coach Rosatelli

Arbitri: Agostinelli, Esposito

Note: Tl: Geas 2/6, Athena 15/25

Vittoria sofferta per l'Athena Basket contro la Geas nel primo quarto di finale. Le romane di coach Mirko Rosatelli si sono imposte 53-50. Dopo aver condotto con autorità nel primo tempo, nella seconda frazione di gara hanno subito il ritorno delle lombarde.
Parte bene l'Athena, che dopo 5 minuti di gioco raggiunge il massimo vantaggio (+13), grazie soprattutto al capitano Martina De Bellis e a Isabel Hernandez, più piccola di due anni rispetto alla maggior parte delle altre giocatrici, ma capace di fare la differenza sotto canestro.
La Geas si aggrappa al suo play Elisabetta Mazzoleni (12 punti) che, nonostante la vistosa fasciatura sulle tempie (eredità di una ferita provocatale in uno scontro di gioco nella seconda gara contro Muggia) con grande cuore trascina le compagne. Ma le lombarde vanno a folate, e soprattutto pagano tanto un approccio sbagliato alla partita quanto la pessima percentuale dei tiri da 3 (2/17). A pochi minuti dalla fine, le capitoline sembrano aver finito la benzina e la Geas, arrivata a meno 2 (44-46), crede nell'impresa. Ma è ancora la Hernandez a togliere le castagne dal fuoco, siglando 7 dei suoi 20 punti totali nel momento cruciale della gara.

Queste le parole di coach Rosatelli nell'immediato dopogara: “Siamo partiti in questa stagione con poche speranze. Nonostante questo per arrivare qui a Cagliari abbiamo vinto gare importanti contro ottime squadre. Anche oggi abbiamo sofferto, ma devo ringraziare le ragazze perché quando si gioca una finale nazionale c'è sempre tanta pressione e loro stanno rispondendo alla grande”.


PN Team 90–Basket Cavezzo 73-41 (19-10; 33-26; 57-35)
PN Team 90: Bevilacqua, De Marchi, Marina 21, Moretto V. 2, Mancini, Moretto D. 1, Colamarino 13, Bomben 11, Peresson 10, Mailoto 11, Pol 2, Salvador 2. Coach Tonus
Basket Cavezzo: Valenti 8, Bocchi 6, Tassinari 11, Guidetti 2, Pincella 10, Rinaldi, Trevisi, Finetti ne, Barbanti 2, Sgambati, Sgarbi, Mariuzzo 2. Coach Testi

Arbitri: Boni, Nigro

Note: Uscita 5 falli: Tassinari (Basket Cavezzo). Tl: PN Team 90 8/27; Basket Cavezzo 0/0

Una gran bella Pordenone si sbarazza della Basket Cavezzo 73-41. Sempre avanti la squadra di coach Tonus, che ha accumulato vantaggio quarto dopo quarto, fino al massimo di 36 punti (71-37), raggiunto nell'ultimo periodo, quando ormai in campo c'era una squadra sola. Il divario tattico fra le due compagini è apparso lampante da subito, e a peggiorar le cose per le emiliane la prematura uscita dal campo di Elisabetta Tassinari, top scorer del girone di qualificazione con 88 punti nelle prime tre gare. Fino al 18 minuto di gioco la n.7 di Cavezzo aveva disputato una buona gara (11 punti), ma ha pagato oltremodo l'irruenza in fase d'attacco, dove ha commesso tre falli, l'ultimo dei quali fatale.
La gara ha vissuto un momento di incertezza solo nel terzo quarto, quando un calo di tensione delle pordenonesi ha consentito a Cavezzo di portarsi a meno 3 (36-33). Un campanello d'allarme che ha riportato sul campo le ragazze in canotta blu, spietate nel rifilare il roboante parziale di 35-4 negli ultimi 15'. Per Cavezzo anche l'inusuale record di 0/0 dai tiri liberi.

Ecco le parole di coach Tonus dopo la bella vittoria del suo team: “E' un'esperienza fantastica. Eravamo quasi fuori dal girone, e con la vittoria di mercoledì ci siamo trovati primi del girone. Oggi siamo stati avvantaggiati dall'uscita della loro giocatrice più rappresentativa, la Tassinari. Abbiamo avuto un calo nel terzo quarto ma ne siamo usciti bene. Abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare, d'ora in poi quello che viene è positivo”.

Interclub Muggia- Cestistica Rivana 65-62 d1ts (10-16; 18-33; 39-51; 60-60)
Int.Muggia: Meola 16, Barbone 6, Galperti ne, Costa 2, Carbone, Perissinotto ne, Canderlic 2, Divis 6, Filippas 17, Gombac 14, Castellan 2, Paoli. Coach Matteo Praticò
Cest. Rivana: La Fauci ne, Mancabelli 13, Santoni ne, Nicolodi 16, Bedin, Masera 2, Torboli 3, Tisi, Remia 2, Fadanelli 18, Santuliana 8. Coach Stefano Pavan

Arbitri: Soriano, Enrico

Note: Uscite 5 falli: Meola, Barbone, Gombac (Inter. Muggia); Mancabelli, Torboli, Fadanelli, Santuliana (Cest.Rivana). Tl: Inter. Muggia 18/44; Cest. Rivana 12/32

Vittoria nell'over time per la Pallacanestro Interclub Muggia contro la Cestistica Rivana. 65-62 il punteggio in favore delle “mule”triestine, che con un grande cuore sono riuscite a ribaltare una partita che sembrava già archiviata in favore delle trentine. Per larga parte del match infatti, le ragazze di coach Pavan hanno fatto la voce grossa sotto canestro, grazie alle prestazioni di rilievo di Fadanelli (18 punti), Nicolodi (16 punti) e Mancabelli (13). Il vantaggio accumulato dalla Rivana (giunto a più 16 nel terzo periodo) è stato possibile in larga parte per gentile concessione della difesa di Muggia, le cui maglie larghe sono state costantemente penetrate dagli attacchi avversari.
Fino agli ultimi sette minuti di gara, quando l'incontro ha totalmente cambiato inerzia. Complici le uscite per cinque falli di quattro titolari della Rivana (Mancabelli, Torboli, Fadanelli, Santuliana) e la crescita delle percentuali di Filippas (17 punti), Meola (16) e Gombac (14 punti) per Muggia, all'ultimo giro d'orologio le triestine hanno agguantato l'insperato pareggio (60-60).
Nei cinque minuti di over time Muggia si è difesa meglio, e ha sfruttato le occasioni per chiudere con il risicato, ma fondamentale, parziale di 5-2.

Stravolto, ma soddisfatto, il coach di triestino Praticò: “E' andata bene. Avevamo cominciato malissimo. Per fortuna abbiamo avuto una reazione in difesa, mentre loro, con pochi cambi, sono calate fisicamente. Io invece ho trovato nella panchina quel qualcosa in più. Nel finale poi non contava più la tattica, ma solo il cuore, e noi ne abbiamo avuto di più”.

Kinder + Sport Gio' Dueville-Reyer Venezia 66-56 (16-11; 32-27; 50-38)
Dueville: Dal Santo 2, Drago ne, Reani ne, Vicentini 4, Billo 1, Fanton 15, Marin ne, Toniolo 7, Prospero 17, Cora 4, Zanetti 7, Peron 9. Coach Pirani
Venezia: Bullo, Marangoni 16, Calloni, Coro, Zizola 12, Cavalletto, Greghi 2, Perin 5, De Piccoli, Scaramuzza 13, Vanin 4, Pivetta 4. Coach Da Preda

Arbitri: Pazzaglini, Luciano

Note: Uscite 5 falli Marangoni (Venezia). Tl Dueville 19/32; Venezia 15/32

Il Dueville vince il derby veneto con la Reyer Venezia e si aggiudica l'ultimo posto utile per le semifinali nazionali Under 15 femminile. La Kinder si è imposta 66-56 ribaltando il pronostico che vedeva favorito il team lagunare. Nei due precedenti di campionato infatti, Venezia aveva sempre vinto, seppur non di molto.
Nell'ultimo incontro in programma al Palazzetto dello sport di Via Beethoven invece, a dominare la scena è stata la maggior freschezza atletica e la maggior incisività sotto canestro delle ragazze di coach Pirani. Da sottolineare anche le prestazioni di livello di Silvia Fanton (15 punti) e Lorenza Prospero (17 punti), finalizzatrici di un impianto di gioco solido e collaudato, che ha raggiunto il massimo vantaggio (45-32) nel terzo periodo. Nell'altra metà campo Venezia ha provato a rimettersi in corsa in diversi momenti della partita, ma non ha mai trovato il pareggio. A poco sono serviti i 16 punti di Sofia Marangoni e i 13 punti di Giulia Scaramuzza, migliori realizzatrici delle lagunari.

Coach Pirani nel dopogara non può che avere parole di elogio per le sue ragazze: “Devo dire brave alle ragazze, perché ci hanno creduto fino in fondo. Hanno lottato dal primo punto fino alla fine, e spero domani contro Muggia di vedere lo stesso spirito”.


A fine giornata, il coach della Nazionale Under 15 femminile Guido Cantamesse ha così commentato: “A parte la vittoria agevole di Pordenone su Cavezzo, tutte le altre partite sono state molto combattute, e hanno anche portato qualche sorpresa, la più lampante delle quali l'esclusione di Venezia. In tutti i match ci sono stati parecchi errori, dovuti forse al caldo o alla stanchezza accumulata. Alcune giocatrici sono mancate, ma nelle partite secche l'emozione può giocare brutti scherzi, soprattutto a quest'età. Oggi ho visto poca difesa aggressiva e pochi contropiedi orchestrati in modo sensato. Le due semifinali saranno molto accese, e nessuno parte favorito”.

Il programma delle semifinali – sabato 4 luglio
(Palazzetto dello Sport Via Beethoven Quartu Sant’ Elena)

Ore 17.00 - Athena - PN Team 90
Ore 19.00 - Pallacanestro Interclub Muggia - Kinder+Sport Gio' Dueville

Ufficio Stampa Fip


Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner