Idoneità campi di gioco
Richieste di omologazione campi di gioco.
Riceviamo dal Settore Agonistico e pubblichiamo per opportuna conoscenza.


Facendo seguito alle richieste di chiarimento pervenute a questo Settore Agonistico, si puntualizza quanto segue: il Regolamento Esecutivo prevede che "qualora l'impianto sportivo subisca modifiche essenziali sia in seguito a lavori di ristrutturazione che di adeguamenti a nuove disposizioni in materia sportiva e di pubblico spettacolo stabiliti dalla legislazione italiana nonché dalle norme FIBA recepite dalla F.I.P." si debba provvedere ad una nuova omologazione.

Per questo motivo tutte le Società devono provvedere a presentare nuovamente la richiesta di omologazione del campo di gioco anche nel caso tale operazione sia stata eseguita lo scorso anno sportivo, effettuando il versamento del contributo previsto dal C.U. n° 820 del 19.04.2010 (Consiglio Federale n° 5).

Si precisa che, qualora l'impianto sia utilizzato da più Società, l'omologazione dovrà essere richiesta dalla Società che partecipa al massimo campionato (come da priorità stabilita dalle D.O.A. pag. 34 punto 5 - priorità di utilizzo impianti) ed il contributo sarà addebitato solo a questa Società. Nel caso in cui più Società, facenti richiesta di omologazione per lo stesso campo, partecipino al medesimo campionato, il contributo sarà suddiviso in parti uguali tra queste. Ricordiamo, infine, che il nuovo Regolamento Esecutivo Gare di imminente pubblicazione, prevederà che l'omologazione dell’impianto di gioco (che non subisce modifiche essenziali) abbia validità di quattro anni dalla data del rilascio.

Per ogni eventuale richiesta di chiarimenti e informazioni quanti interessati sono invitati ad utilizzare l’indirizzo di posta elettronica
impianti.sportivi@fip.it.


In virtù di quanto sopra evidenziato e, quindi, del nuovo impegno (anche economico) a cui le Società devono far fronte, il Consiglio Direttivo Regionale ha ritenuto di andare incontro alle Società stesse abbattendo il costo della riomologazione del 50%.

Tale agevolazione spetterà alle Società sportive del Veneto che dal 1° giugno 2010 e fino al 30 novembre 2010 hanno presentato o presenteranno, una volta conclusi i lavori della nuova tracciatura, richiesta di omologazione del campo di gioco.

Precisiamo che la vigente normativa, a fronte della richiesta di omologazione, prevede il versamento di €. 250,00 per i campionati Nazionali e di €. 120,00 per i campionati locali (regionali).

E’ ovvio che l’agevolazione disposta dal Consiglio Direttivo Regionale del Veneto, ha valore per i soli campionati locali.

Pertanto, alle Società interessate che rispetteranno il termine sopra indicato, al momento di istruzione della pratica di omologazione del campo di gioco al rilevatore, sarà automaticamente addebitato sulla scheda contabile l’importo di €. 60,00.

Per informazioni relative alle omologazioni dei campi di gioco “regionali”, quanti interessati sono invitati a scrivere una mail utilizzando l’indirizzo di posta elettronica info@veneto.fip.it oppure a telefonare, nei consueti orari d’ufficio, alla Segreteria del Comitato Regionale (346.5047468 – Signor Giuseppe Scolaro).