Ricerca tra le news
05/10/2012 - Tesseramenti

DEROGA ATLETE NATE NEL 1999 E 2000.

In ottemperanza a quanto deliberato dal Consiglio Federale in occasione della riunione del 28 e 29 settembre u.s., si comunica che i Comitati Regionali e/o Provinciali nella loro autonomia ed in deroga ai Regolamenti federali, possono consentire –senza ulteriori eccezioni- alle atlete nate nel 1999 e 2000 che già partecipano con la propria Società esclusivamente a campionati maschili, la partecipazione anche ai campionati Under 14 e/o Under 13 femminili con altra Società che svolga attività femminile. Da tale deroga sono escluse le nate nel 2001 in quanto iscritte al Settore Minibasket. Si precisa che la polizza assicurativa in vigore non copre tale deroga e pertanto le Società che vorranno usufruire di tale opportunità, dovranno stipulare una polizza integrativa per la copertura assicurativa delle suddette atlete. Le Società interessate dovranno inviare, al Comitato Regionale di appartenenza, la seguente documentazione: - richiesta di deroga da parte del legale rappresentante pro tempore; - modulo di tesseramento di Doppio Utilizzo (T-DUE) cartaceo compilato in ogni sua parte (i sistemi informatici non permettono tale operazione di tesseramento perché “in deroga” e pertanto il cartaceo dovrà rimanere agli atti del Comitato); - copia della polizza integrativa. In allegato il modello T-DUE da utilizzare, debitamente compilato, SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per i tesseramenti in deroga relativi ai casi in oggetto.
25/07/2011 - Tesseramenti

NUOVA PROCEDURA PER IL 1° TESSERAMENTO STRANIERI ED ITALIANI NATI ALL'ESTERO.

Da questa stagione sportiva è stata introdotta la nuova procedura di tesseramento online per gli atleti non professionisti, stranieri (extracomunitari e comunitari) o italiani nati all’estero, al loro primo tesseramento in Italia. Il tesseramento avverrà unicamente online attraverso l’apposita sezione FIPonline riservata alle Società. Il sistema richiederà di stampare i moduli necessari e di allegare tutta la documentazione attraverso apposita funzione “upload” (necessario l’utilizzo del formato PDF). Completata la parte documentale, sarà possibile firmare digitalmente il tesseramento, che immediatamente sarà trasmesso dal sistema all’Ufficio Tesseramento Nazionale, il quale verificata la correttezza dei documenti allegati, provvederà a validarlo. In allegato (file formato .pdf) il manuale di procedure.
23/07/2011 - Tesseramenti

DFD - RINNOVO DEL DISPOSITIVO FIRMA DIGITALE.

Nelle ultime settimane, ai possessori di DFD (Dispositivo Firma Digitale) che si sono apprestati a fare un’operazione di tesseramento, l’utilizzo del dispositivo può aver creato alcuni problemi. Ciò deriva, nella quasi totalità dei casi, dal fatto che il DFD ed i certificati in esso contenuti hanno una validità di 3 anni dalla data di sottoscrizione del contratto. Per verificare la scadenza dei certificati presenti nel DFD in vostro possesso è sufficiente, una volta inserito il DFD in una porta usb nel pc, cliccare sull’icona “Lettura certificati”. Dal momento che le Società del Veneto (regione “pilota” per la sperimentazione del DFD) hanno attivato la business key nel corso dell’estate 2008, siamo giunti ora alla scadenza prevista essendo trascorsi 3 anni dalla data di attivazione. Per prorogare la validità del DFD è -pertanto- necessario provvedere al rinnovo dei certificati in esso contenuti. Tale operazione può essere effettuata in 2 modi; autonomamente oppure, come comunicato in settimana dall'Ufficio Tesseramento nazionale, avvalendosi dell’intervento di un R.A.O. (Registration Authority Officer) che sono le persone (una o più per ciascun Comitato Territoriale con Ufficio Gare) autorizzate al rilascio del DFD. E’ importante tener presente che la business key può essere rinnovata solamente durante gli ultimi 90 giorni di validità ed almeno un giorno prima dell’ultimo giorno di validità. Per esempio, per una business key attivata il 20 agosto 2008 (con scadenza 20 agosto 2011), il rinnovo può essere effettuato a partire dal 20 maggio 2011 fino al 19 agosto 2011. E’ necessario precisare che il rinnovo dei certificati non ha nulla a che fare con gli aggiornamenti (gratuiti) del software del DFD che, di tanto in tanto, in fase di avvio della procedura il sistema propone per mantenere correttamente funzionante il dispositivo, aggiornamenti ai quali suggeriamo di aderire sempre. Precisiamo, inoltre, che il DFD -almeno per il momento- ha validità solo ed esclusivamente per le operazioni di tesseramento atleti, esclusi i “rinnovi d’autorità” (che dovevano essere effettuati dalle Società per mezzo di FIPonline entro il 16/7), per i quali non è richiesto l’utilizzo del dispositivo. Pertanto a partire dal 17/7 u.s. è possibile effettuare le operazioni di tesseramento atleti che necessitano del DFD. Tutte le altre operazioni societarie (per esempio, riaffiliazione) non prevedono l’utilizzo del DFD. RINNOVO DEL DFD E DEI CERTIFICATI. Ricordiamo ancora una volta che il rinnovo del DFD è un’operazione che va effettuata ogni 3 anni. Una volta “scaduto” non è più possibile rinnovare il DFD ed è quindi necessario chiedere il rilascio di un nuovo dispositivo con conseguente nuovo addebito una tantum di €. 75,00 (cfr. C.U. n° 1054 del 13.06.2011 – pag. 8). “Autonomamente” Per chi è più “pratico” di computer ed internet, per aggiornare la business key, sarà necessario diventare “cliente” Infocert (saranno quindi assegnati, su richiesta, uno username ed una password) per acquistare (scaricare) i rinnovi dei certificati ed effettuare il pagamento online con carta di credito. Nulla di più si deve fare se non controllare che la F.I.P. non provveda erroneamente ad addebitare nell’RMC (Riepilogo Movimenti Contabili) della Società il costo già sostenuto con carta di credito per il rinnovo dei certificati. “Con ausilio R.A.O.” Chi, invece, non ha particolare “confidenza” con i computer ed internet o non vuole effettuare il pagamento online con carta di credito, dovrà recarsi presso il Comitato Territoriale (Regionale o Provinciale) competente per territorio, anticipando preferibilmente l’arrivo con una telefonata (i numeri telefonici sono indicati sotto) per accertarsi della presenza del R.A.O., in considerazione del periodo solitamente dedicato alle ferie. In questo modo, il costo previsto per il rinnovo dei certificati sarà automaticamente addebitato nell’RMC della Società unitamente all’importo una tantum del DFD. Per il Comitato Regionale Veneto (cell. 346.5047468), Narciso Enzo e Giuseppe Scolaro; per il Comitato Provinciale di Padova e per Rovigo (tel. 335.5944754) Roberto Nardi; per il Comitato Provinciale di Treviso e per Belluno (tel. 0422.230426), Oscar Lucati; per il Comitato Provinciale di Verona  (tel. 347.2100626), Salvatore Zecca; per il Comitato Provinciale di Vicenza (tel. 346.6800341), Lucio Cescato. COSTI. Le operazioni di rinnovo dei certificati (quindi, di proroga della validità del DFD) prevedono l’addebito automatico (in carta di credito o nell’RMC) di €. 12,00 o di €. 21,00 (I.V.A. inclusa) a seconda che il DFD contenga 1 o 2 certificati. Le prime business key rilasciate dovrebbero contenere solo 1 certificato (utile per “colloquiare” solo con la F.I.P.); quelle rilasciate (indicativamente) da fine 2008, dovrebbero contenerne 2 (il secondo è utile per “colloquiare” anche con la Pubblica Amministrazione, in quanto il DFD ha valore anche extra F.I.P.). Altra cosa è, invece, l’importo una tantum che da quest’anno la F.I.P. addebita automaticamente all’atto della riaffiliazione a tutte le Società a fronte del rilascio della prima business key per il quale -da tempo- era stato indicato che nei primi 3 anni di utilizzo non sarebbe stato effettuato alcun addebito salvo poi richiederlo in prossimità della scadenza dei 3 anni. CONCLUSIONE. Le operazioni di rinnovo non richiedono molto tempo. In ogni caso, suggeriamo di attivarsi in anticipo (e comunque entro la data di scadenza della business key) in modo tale da non incorrere in inconvenienti derivanti da malfunzionamenti dei sistemi informatici e/o dalla disponibilità dei R.A.O. La Segreteria del Comitato Regionale è a disposizione, nei giorni ed orari di apertura sotto indicati, per ogni altra eventuale richiesta di informazioni . Dal martedì al giovedì dalle ore 15:00 alle ore 18:00. Mail: info@veneto.fip.it Cellulare: 346.5047468
07/03/2011 - Tesseramenti

CONTROLLO DOCUMENTALE DEI MODULI DI TESSERAMENTO 2010/2011.

Com’è ormai consuetudine, scaduto il termine ultimo (28 febbraio) per effettuare “movimenti” di atleti, a partire da metà marzo gli addetti dell’Ufficio Tesseramento regionale inizieranno le operazioni di controllo dei moduli di tesseramento. A tale controllo sono invitate alcune Società, individuate per sorteggio, che hanno effettuato operazioni di tesseramento, per la stagione sportiva 2010/2011, che hanno generato la stampa di un modulo cartaceo per la successiva “raccolta” delle firme previste. Si tratta, quindi, di tutte le operazioni a parte –ovviamente- i “rinnovi d’autorità” e il “ 1° tesseramento atleta straniero” (la cui competenza è dell’Ufficio Tesseramento nazionale). Oltre alle Società individuate con sorteggio, nel controllo vi rientrano –in ogni caso- anche tutte le Società di nuova affiliazione che hanno effettuato le operazioni sopra descritte. A controllo concluso, a ciascuna Società sarà rilasciata copia del verbale di verifica sottoscritto da entrambe le parti (Rappresentante Società e addetto F.I.P.). Per l’effettuazione dei controlli è stato stabilito, al momento, un calendario delle giornate in base al quale gli addetti F.I.P. si recheranno presso i Comitati Provinciali per la verifica dei moduli. Spetta poi ai Presidenti provinciali stabilire l’orario per l’appuntamento addetti F.I.P./Società. Appuntamento al quale si dovrà necessariamente presentare, con la documentazione originale, un (qualsiasi) tesserato della Società oggetto della verifica, preferibilmente il Presidente o il Dirigente Responsabile. Di seguito il calendario dei giorni stabiliti per i controlli nelle varie province. Martedì 15 marzo 2011, con inizio dalle ore 10:00 presso il Comitato Regionale Veneto (per le Società della provincia di Venezia) Martedì 22 marzo 2011, con inizio dalle ore 10:00 presso il Comitato Provinciale di Padova (per le Società della provincia di Padova) Giovedì 24 marzo 2011, con inizio dalle ore 15:00 presso il Comitato Provinciale di Rovigo (per le Società della provincia di Rovigo) Martedì 29 marzo 2011, con inizio dalle ore 10:00 presso il Comitato Provinciale di Treviso (per le Società della provincia di Treviso) Mercoledì 30 marzo 2011, con inizio dalle ore 10:20 presso il Comitato Provinciale di Vicenza (per le Società della provincia di Vicenza) Martedì 5 aprile 2011, con inizio dalle ore 10:20 presso il Comitato Provinciale di Verona (per le Società della provincia di Verona) Giovedì 7 aprile 2011, con inizio dalle ore 16:00 presso il Comitato Provinciale di Belluno (per le Società della provincia di Belluno) Per ogni eventuale richiesta di informazione, quanti interessati sono invitati a scrivere una mail all’Ufficio Tesseramento regionale (Signor Scolaro) utilizzando l’indirizzo di posta elettronica info@veneto.fip.it. Di seguito, l’elenco dei tipi di tesseramento per i quali sarà effettuato il controllo del documento originale. Tesseramento multiplo svincolati Passaggio di categoria Primo tesseramento regionale Nuovo tesseramento regionale Tesseramento atleti svincolati Tesseramento speciale (art. 18 R.E.T.) Tesseramento conseguente al primo anno tesserabile (art. 19 R.E.T.) Trasferimento Trasferimento atleti svincolati Trasferimento fuori regione Prestito Prestito su prestito Ritorno da prestito Prestito fuori regione Doppio utilizzo Doppio utilizzo su prestito
18/05/2010 - Tesseramenti

NUOVO REGOLAMENTO ESECUTIVO TESSERAMENTO.

A partire dalla prossima stagione sportiva 2010/2011, tutte le norme in materia di tesseramento (atleti, allenatori, dirigenti, arbitri, ufficiali di campo, medici sociali, fisioterapisti/masso fisioterapisti e preparatori fisici) saranno regolate in base ai 43 articoli contenuti nel Regolamento Esecutivo Tesseramenti. Il Consiglio Federale, al fine di semplificare la normativa, ha ritenuto utile estrapolare dal corposo “Regolamento Esecutivo Gare” le norme relative al tesseramento raggruppandole in un unico fascicolo già pubblicato nell’area “Regolamenti” del sito federale nazionale www.fip.it. In considerazione dell’assoluta importanza della materia trattata e delle numerose novità introdotte, suggeriamo vivamente di leggere con particolare attenzione le norme contenute nel nuovo Regolamento in modo tale da poter avviare un’adeguata programmazione della prossima stagione sportiva. In allegato è possibile visualizzare e/o scaricare il Regolamento.
13/05/2010 - Tesseramenti

TESSERAMENTO ATLETI NATI NEL 1996 O PIÙ GIOVANI.

In allegato è possibile visualizzare e/o scaricare la comunicazione della Segreteria Generale prot. n° 181 del 10/5 u.s., inerente l'oggetto.   In considerazione della rilevante importanza della norma in essa trattata, suggeriamo a quanti interessati di prestare particolare attenzione. 
24/02/2010 - Tesseramenti

2° PERIODO "TESSERAMENTI SUPPLETIVI".

Dalla corrente stagione sportiva (2009/2010) il Consiglio Federale, istituendo un "2° periodo per il tesseramento suppletivo", ha introdotto la possibilità, per i campionati regionali senior maschili di serie C e D e femminili di serie B e C, di tesserare un/a atleta qualora, in occasione del 1° periodo di tesseramento suppletivo, la Società non abbia tesserato alcun atleta o ne abbia tesserato solo uno. Ricordando che il periodo in questione ha avuto inizio da lunedì 22 u.s. e terminerà alle ore 24 di domenica 28 febbraio, precisiamo che gli atleti tesserati in questo 2° periodo possono essere iscritti a referto e partecipare regolarmente alle gare dei campionati sopra evidenziati previste nel corso della settimana stessa. Unica altra regola da rispettare, oltre a quanto chiaramente descritto nelle D.O.A. Nazionali 2009/2010 (pagina 27 per il maschile, 29 per il femminile), è -come consuetudine- il termine perentorio indicato all'art. 3 del Regolamento Esecutivo, ovvero che tale operazione (tesseramento) sia regolarmente portata a termine in tutti i suoi "passaggi" ENTRO le ore 24 del giorno antecedente lo svolgimento della gara.