Comitato

Basket toscano in festa a Livorno, premiate le eccellenze regionali

“Siamo assolutamente disponibili a portare la Nazionale italiana di basket a Livorno. Lo dobbiamo alla città, per quello che ha fatto in questo sport”. Con queste parole il presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, Giovanni Petrucci ha aperto oggi al Palazzo Pancaldi di Livorno la cerimonia delle premiazioni delle squadre vincitrici dei campionati giovanili toscani 2018/2019, della Coppa Toscana e della Coppa Primavera. Presente tutto il gotha della pallacanestro toscana e italiana. In sala, oltre al Sindaco di Livorno, Luca Salvetti e al presidente Petrucci, anche il vicepresidente Gaetano Laguardia, il presidente Minibasket e Settore Giovanile FIP, Marco Petrini e il presidente del Comitato Regionale Toscana della Fip, Simone Cardullo. A ricevere i riconoscimenti sono state, in tutto, 28 società (21 maschili e 7 femminili) alle quali si sono aggiunti una serie di premi speciali che hanno riguardato, nello specifico, il premio “Piero Focardi, assegnato al dirigente Piero Ulivieri, il premio “Otello Formigli”, assegnato all’allenatore Marco Del Re e, infine, il premio “Piero Massai”, assegnato all’arbitro Giuseppe Salvo. Sono state poi assegnate tre targhe d’onore a Stefano Bianchi, Franco Sabatini e Paolo Tuci, quale riconoscimento alla lunga dedizione al mondo della pallacanestro. “Per tanti anni la città di Livorno è stata al centro della pallacanestro nazionale, con due squadre in serie A – ha commentato il Sindaco, Luca Salvetti. – Adesso, dopo un periodo di difficoltà, vogliamo ripartire e tornare a crescere, perché ci sono tante realtà livornesi che stanno lavorando sul territorio con grande entusiasmo, attraverso il coinvolgendo di migliaia di ragazzi. Ospitare questo appuntamento, per noi, è un grande biglietto da visita. In questo mandato c’è la volontà di dare un contributo affinché il basket torni a crescere, rimettendo insieme un feeling anche con le nazionali”. Alle parole del Sindaco ha risposto poi il presidente Petrucci, che ha confermato la disponibilità, da parte della Federazione, di riportare la Nazionale proprio nella città labronica. “Livorno rappresenta una fetta importante del basket – ha ricordato Petrucci – e proprio per quello che ha fatto in questo sport, siamo disponibili a portare qui la Nazionale. Ne abbiamo parlato con il Sindaco e continueremo a parlarne. La pallacanestro serve alle grandi città. Vincere in uno sport come questo non è mai facile, c’è una fortissima concorrenza e le spese sono alte, ma c’è anche tanto seguito, ed è importante che realtà come Roma, Firenze e la stessa Livorno siano tornate ad alti livelli. È ovvio che c’è ancora tanto da fare, dobbiamo migliorare la cultura dello sport, ma la strada intrapresa, anche con la riforma dello sport, è quella giusta”. A chiusura della giornata, l’intervento del presidente del Comitato Regionale Toscana, Simone Cardullo, che ha ricordato come “il movimento della pallacanestro, in Toscana, è sano, a testimonianza dei numeri di quest’anno. Siamo tra le regioni italiane con il maggior numero di tesserati – ha specificato Cardullo - dopo il picco negativo del 2011/2012, il trend si è invertito, passando dai 10.940 tesserati di quella stagione ai 12.014 del 2017/2018, mentre nella stagione 2018/2019 siamo arrivati a 12.268 tesserati. Quest’anno siamo già a 12.300. Anche il numero delle società è cresciuto, passando da 208, nel 2011, a 213, a conferma di quanto il basket rappresenti, per la nostra regione, un movimento di assoluta rilevanza”.

Ricerca tra le news

Scarica l'app Federbasket da App Store Scarica l'app Federbasket da Play Store
Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza la Cookie Policy Approva