Comunicazioni
Sportello Fiscale Online Fip. Contributo a fondo perduto a favore delle Associazioni e Società sportive dilettantistiche. Istanze dal 15 o dal 22 giugno 2020
Contributo a fondo perduto a favore delle Associazioni e Società sportive dilettantistiche. Istanze dal 15 o dal 22 giugno 2020
(Ufficio per lo Sport – Presidenza del Consiglio dei Ministri)

E’ stato pubblicato sul sito www.sport.governo.it il decreto dell'Ufficio per lo sport che rende accessibile il Fondo destinato ad interventi a favore delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche, considerata la necessità di far fronte alla crisi economica che ha coinvolto anche il mondo dello sport e determinatasi in ragione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Le risorse disponibili ammontano ad oltre 50 milioni di euro e si aggiungono alle risorse messe a disposizione del mondo sportivo di base in seguito al protocollo d’intesa siglato tra l'Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, il Comitato Italiano Paralimpico e la società Sport e Salute SpA e che prevede ulteriori 22 milioni di euro.

La presentazione delle istanze di pagamento avverrà esclusivamente attraverso l’utilizzo di una piattaforma WEB, che verrà realizzata dall’Ufficio per lo Sport e che sarà raggiungibile attraverso il sito www.sport.governo.it.

Sono previste due finestre per la presentazione delle istanze di accesso al fondo perduto:

• la prima sarà aperta alle ore 12:00 del 15 giugno 2020 e terminerà alle ore 20:00 del giorno 21 giugno 2020. A tale sessione potranno accedere le ASD e SSD titolari di uno o più contratti di locazione, aventi ad oggetto unità immobiliari site nel territorio italiano, regolarmente registrati presso l’Agenzia delle Entrate. All’interno degli immobili in questione deve essere svolta almeno una delle attività riconosciute dal CONI o dal CIP.
• la seconda sarà aperta alle ore 12:00 del 22 giugno 2020 e terminerà alle ore 20:00 del giorno 28 giugno 2020. A tale sessione potranno accedere le ASD e SSD che: non hanno partecipato alla prima sessione di presentazione delle domande; svolgono un’attività sportiva riconosciuta dal CONI o dal CIP; sono regolarmente iscritta nel registro del Coni; hanno, al 23 febbraio 2020, un numero di tesserati pari ad almeno 50; hanno almeno un istruttore in possesso di idonei requisiti; non hanno ricevuto contributi di qualsiasi tipo finalizzati al superamento dell’emergenza derivante dall’epidemia COVID-19 dalle FSN, DSA, EPS; non hanno ottenuto l’attribuzione di altro contributo da Enti Pubblici (Regioni, Provincie, Comuni), associazioni, fondazioni o altri organismi.

Per maggiori dettagli sui criteri di accesso al contributo e sulle modalità di determinazione del contributo spettante si rinvia ai seguenti link: