3ON3 PRATO AWARDS
3ON3 PRATO AWARDS 2013: SUL PLAYGROUND DEL PRA' È INFUOCATA LA PASSIONE PER IL BASKET 3 CONTRO 3 - 23-24-25 AGOSTO 2013 - Prato della Valle

In tre contro tre hanno invaso il Prà

Una giornata di sfide ha animato il cuore sportivo di Padova

Dal campetto di periferia alla piazza più grande d’Europa, un’unica passione incommensurabile per la palla a spicchi arancione. Il basket del playground, praticato dagli appassionati durante l’estate, è approdato fino in Prato della Valle: erano oltre un centinaio gli atleti scesi in campo per il “3on3 Prato Awards”, torneo di pallacanestro tre contro tre, organizzato nel weekend da Playbasket ed Edsport, in collaborazione con il Comitato provinciale della FIP e il Comune di Padova. Per tre giorni, hanno infiammato un playground allestito lungo l’ovale dell’Isola Memmia, dando vita a una serie interminabile di sfide tre contro tre. All’interno di questa cornice d’eccezione, ragazzi e ragazze hanno battagliato a lungo nonostante il maltempo tra sabato e domenica abbia in parte scompaginato il piano-gare costringendo lo staff organizzatore a spostare le finali alla palestra di via Lucca in zona Sacra Famiglia.

Un torneo senza frontiere, o meglio open (giusto per utilizzare un termine cestistico), aperto a tutti. Anche a quanti non avevano mai toccato prima di allora un pallone da basket. Sarà forse per questo motivo che la manifestazione è riuscita a entusiasmare amanti della pallacanestro e semplici passanti, invitati a realizzare un tiro da tre per aggiudicarsi una consumazione al bar. Perfino un turista olandese non ha saputo resistere al richiamo della palla esibendosi in una spettacolare schiacciata. Alla prova del campo vero e proprio, però, i giocatori hanno onorato l’impegno. Tra le 12 formazioni maschili iscritte alla categoria senior, c’era pure una rappresentanza della prima squadra della Virtus Padova, composta dal capitano Andrea Mancini, Filippo Sabbadin, Gabriele Salvato, Federico Schiavon e Vittorio Visentin.

In Prato gli incontri sono stati disputati in contemporanea e senza mai una sosta, occupando due opposte metà campo. È questa la peculiarità del gioco tre contro tre: partite-flash di 10’ o 15’, dove vince la squadra che tocca quota 21 o 31 punti. Il format lo hanno elaborato i fratelli Alberto e Riccardo Tentori, responsabili di Playbasket e giocatori con alle spalle esperienze nel campionato di Promozione padovana e D Regionale. «Abbiamo proposto questa modalità di gioco», spiegano i due organizzatori, «perché è quella che prevede maggior ritmo e intensità rispetto al cinque contro cinque giocato nel corso dell’intero anno sportivo». Molti cestisti sono accorsi da tutta la provincia e altre città del Veneto per partecipare al “3on3”. Marta, Sara e Valentina, giovani atlete del Redentore Este, sono venute a Padova apposta per il torneo: «Siamo abituate a giocare al campetto, ma questo è il primo evento del genere in Prato della Valle. Il tre contro tre ti mette in contatto con le tue compagne di squadra. È bello perché viene privilegiata l’improvvisazione: bisogna essere bravi a uscire dagli schemi».

(FONTE: il mattino di Padova)

inserire il testo...