News
Procedura RINNOVO IDONEITA' in scadenza il 30 giugno 2020
La scadenza della idoneità di ciascun campo può essere controllata nel sito del Comitato Regionale Lombardia all’indirizzo www.fip.it/regioni/lombardia/campi.asp.

L’idoneità ha durata massima di quattro anni sportivi (Regolamento Esecutivo Gare – REG art. 20.5), incluso quello di rilascio, a meno di limitazioni motivate dall’adempimento di prescrizioni di sicurezza urgenti.

Per quanto precede, il 30 giugno 2020 scade l’idoneità dei campi riportati nell’elenco allegato.

Tenuto conto di quanto avvenuto nell’anno sportivo 2019/20 e delle scadenze definite dalle nuove D.O.A. 2020/21, l’idoneità ora in scadenza viene prorogata in modo automatico fino al completamento della procedura di rinnovo, descritta qui di seguito.

Per ogni campo:

Verifica Impianti invia, quanto prima, una mail di istruzioni ad ogni Società che lo ha utilizzato nell’anno sportivo 2019/20 (rilevazione al 24 febbraio u.s.) anche se la responsabilità del rinnovo della idoneità, definita da REG, è della(e) Società che ha(nno) disputato il campionato di maggior livello.

Allegato alla mail viene inviato il verbale con le informazioni attualmente presenti nella base dati FipOnline.

• La Società responsabile del rinnovo della idoneità stampa il verbale, lo controlla, corregge e/o integra, se e dove necessario: ogni modifica deve essere evidenziata in modo di essere immediatamente rilevabile.

• La Società responsabile del rinnovo della idoneità invia il verbale corretto e modificato a:





 
 

                      verificaimpianti@lombardia.fip.it







al più tardi
 

                              entro il 12 settembre 2020,







allegando almeno quattro fotografie ATTUALI del terreno di gioco, in formato digitale jpg a bassa risoluzione, riprese da ciascun angolo del campo, possibilmente in posizione sopraelevata, inquadrando un intero lato corto (linea di fondo) e l’adiacente lato lungo ed includendo ogni “accessorio”: canestri (per intero), tavolo UdC e panchine, tribune, accessi al campo ecc.

L’uso di indirizzi di posta elettronica diversi da quello sopra indicato porta, normalmente, a disguidi e reciproche, inutili, perdite di tempo.

Solo se al verbale non è stata apportata alcuna modifica, è sufficiente l’invio di una mail confermando esplicitamente i dati presenti nel verbale ricevuto; anche a questa mail devono comunque venire allegate le (almeno) quattro fotografie attuali.

Attenzione: si suggerisce di restituire verbale e fotografie da una mail diversa dalla casella spes della Società perché gli allegati avranno certamente dimensioni maggiori di quanto ammesso dalle regole del sistema spes.

Nella mail di accompagnamento si deve inoltre indicare anche:

riferimento telefonico per i successivi contatti;
giorno (NON data) e orario preferiti per l'eventuale sopralluogo.

Verifica Impianti decide in modo autonomo se effettuare o meno il sopralluogo di verifica.
In caso di effettuazione, prende contatto diretto per definire l’appuntamento tenendo conto, fin dove possibile, delle indicazioni fornite su giorno ed orario preferiti ma considerando anche la necessità di fissare nello stesso giorno più appuntamenti in sedi limitrofe.

Se viene effettuato il sopralluogo, il campo deve essere predisposto nella condizione di poter iniziare una gara con tutte le apparecchiature collegate e funzionanti.

Verifica Impianti conclude il procedimento, con o senza sopralluogo, inviando il nuovo attestato di idoneità che aggiornerà la scadenza e indicherà i campionati eventualmente esclusi e le eventuali prescrizioni di interventi ancora da realizzare nei tempi che verranno precisati.

Tutte le prescrizioni per cui non verrà esplicitamente indicata una scadenza devono essere realizzate al più presto per evitare che vengano riformulate nei rapporti arbitrali dando corso alla procedura sanzionatoria definita dall’art. 40.1 del Regolamento di Giustizia.

L’idoneità dei campi NON utilizzati da nessuna Società nella corrente stagione sportiva, sarà dichiarata scaduta dopo il prossimo 30 giugno 2020; per l’eventuale successivo utilizzo di questi impianti qualsiasi Società dovrà attivare la procedura di verifica idoneità come se si trattasse di un “nuovo” campo.

Si tenga comunque conto che il ripristino della idoneità scaduta per i campi di dimensione 26 x 14 è soggetto ad approvazione del Consiglio Regionale come prescritto dall’art. 1.1 del Regolamento Impianti Sportivi (RIS) e viene concesso solo in mancanza di alternative geograficamente accettabili (orientativamente entro una decina di chilometri dalla sede della Società).

L’addebito del previsto contributo verrà effettuato solo dopo la conclusione del procedimento e graverà sulla(e) Società che ha(nno) disputato il campionato di più alto livello nella corrente stagione sportiva, a meno di rinunce esplicite e/o di accertamenti derivanti dalle iscrizioni ai campionati 2020/21.

Ci auguriamo che la indispensabile collaborazione di tutti consenta di concludere al meglio e nel minor tempo possibile tutti i procedimenti necessari.

Per qualsiasi chiarimento e/o integrazione, Verifica Impianti è al momento disponibile solo per posta elettronica (verificaimpianti@lombardia.fip.it); da settembre 2020 tornerà anche la disponibilità telefonica (02.700.209.20) il lunedì, martedì e giovedì in mattinata (8,30 – 12,00).