Comitato
Regole e moduli: DEROGA ATLETE 2004/2005 e TESSERAMENTO DUPLICE POSIZIONE
Doppio appuntamento con regole (e relativa modulistica):

1 - Deroga atlete
2 - Tesseramento Duplice Posizione

1 - DEROGA ATLETE

Per la stagione sportiva 2017-2018 viene consentito alle atlete nate nel 2004 e nel 2005, che già partecipano con la propria Società esclusivamente a Campionati Maschili, la partecipazione ai Campionati Under 14 Femminile e/o Under 13 Femminile con altra Società che svolga attività femminile.
Da tale deroga sono escluse le atlete nate nel 2006 e nel 2007 in quanto iscritte al Settore Minibasket.

Le Società interessate dovranno inviare al Comitato Regionale la seguente documentazione:
- richiesta di deroga da parte del legale rappresentante;
- modulo cartaceo del Doppio Tesseramento in allegato (T-DTE) compilato in ogni sua parte (i sistemi informatici non permettono tale operazione perché in “deroga” e pertanto il cartaceo deve rimanere agli atti del Comitato Regionale).

È possibile il trasferimento a titolo definitivo nella Società in cui l’atleta è andata in Doppio Utilizzo utilizzando la deroga sopra richiamata, entro il 28 febbraio 2018.



2 - TESSERAMENTO DUPLICE POSIZIONE

Ecco il testo degli Artt. 132 e 133 del Regolamento Esecutivo Tesseramento pubblicato sul sito www.fip.it nella sezione Regolamenti.

CAPO VII - INCOMPATIBILITA'
Art. 132 Incompatibilità doppio tesseramento (del. n.95 P.F. 04/02/2011 – del. n.71 C.F. 02/10/2015)
1. Nello stesso anno sportivo non è permesso il tesseramento nella qualità di dirigente, medico sociale e massofisioterapista per due diverse Società. E’ fatto divieto, inoltre, a tutti i dirigenti tesserati di essere membri del Consiglio Direttivo di un’altra Società. Nei casi di infrazione il tesserato è passibile della sanzione prevista dall'art. 47 R.G.

Art. 133 Eccezioni (del. n.217 C.F.28/11/2014 - del. n.372 CF 28/03/2015 – del. n.72 C.F. 02/10/2015 - del. n.274 CF 29/04/2016)
1. Salvo il principio dell'unicità del tesseramento, sono ammesse le seguenti eccezioni:

a) atleta - allenatore
Il tesseramento nella duplice qualità di atleta e di allenatore è consentito solo ed esclusivamente in favore della medesima Società. Il Presidente della Commissione Tesseramento sentito il parere del CNA, può - su espressa richiesta, accompagnata dall’attestazione dell’avvenuto versamento della tassa annualmente stabilita - autorizzare un atleta od una atleta, a svolgere compiti di allenatore o viceversa per altre Società, purché partecipanti a un Campionato diverso da quello in cui svolge l'attività di atleta o allenatore.

b) atleta - dirigente
Il tesseramento nella duplice qualità di atleta e di dirigente della Società è consentito solo ed esclusivamente in favore della medesima Società. Il Presidente della Commissione Tesseramento, su espressa richiesta, accompagnata dall’attestazione dell’avvenuto versamento del contributo annualmente stabilito, può autorizzare un atleta a tesserarsi come dirigente o, viceversa, per un'altra Società purché partecipante ad un Campionato diverso da quello in cui svolge l'attività di atleta o dirigente.
Tali eccezioni non saranno consentite per i dirigenti che rivestono la carica di Presidente delle partecipanti ai Campionati Nazionali professionistici e dilettantistici a meno che il tesseramento in qualità di atleta sia richiesto a favore di Società regionali.

c) atleta - medico
Il tesseramento nella duplice qualità di atleta e medico è consentito esclusivamente in favore della medesima Società. In tale caso il soggetto con la duplice qualifica può ricoprire un solo ruolo in occasione di gare ufficiali. Il Presidente della Commissione Tesseramento, su espressa richiesta, accompagnata dall’attestazione dell’avvenuto versamento del contributo annualmente stabilito, può autorizzare un atleta a tesserarsi come medico o, viceversa, per un'altra Società purché partecipante ad un Campionato diverso da quello in cui svolge l'attività di atleta o medico.

d) atleta – tesserato CIA
E’ consentito il tesseramento nella duplice qualità di atleta e di tesserato CIA. In tal caso il tesserato CIA non potrà svolgere le sue funzioni in partite dello stesso Campionato o girone cui partecipa la sua Società.

e) dirigente – allenatore
Il tesseramento nella duplice qualità di dirigente ed allenatore è consentito solo ed esclusivamente in favore della medesima Società.
Tale eccezione non sarà consentita ai dirigenti che rivestono la carica di Presidente o di Dirigente Responsabile di Società partecipanti ai Campionati Nazionali professionistici e dilettantistici.

f) preparatore fisico – atleta
Il tesseramento nella duplice qualità di preparatore fisico e di atleta è consentito solo ed esclusivamente in favore della medesima Società. Il Presidente della Commissione Tesseramento, su espressa richiesta formulata sull’apposito modulo federale, accompagnata dall’attestazione dell’avvenuto versamento del contributo annualmente stabilito, può autorizzare il preparatore fisico a tesserarsi come atleta, o viceversa, per un’altra Società purché partecipante ad un Campionato diverso da quello in cui svolge l’attività di preparatore fisico o atleta.

g) preparatore fisico – allenatore
Il tesseramento nella duplice qualità di preparatore fisico e di allenatore è consentito solo ed esclusivamente in favore della medesima Società.

h) preparatore fisico – dirigente
Il tesseramento nella duplice qualità di preparatore fisico e di dirigente è consentito solo ed esclusivamente in favore della medesima Società.
Tale eccezione non sarà consentita ai dirigenti che rivestono la carica di Presidente e Dirigente Responsabile delle Società partecipanti ai Campionati nazionali professionistici e dilettantistici.

N. B. Il contributo da corrispondere per la stagione sportiva 2017-2018 è pari ad € 50,00 (Tabella E del Regolamento di Giustizia).