Comunicati Ufficiali
Panoramica sull'aggiornamento del protocollo per la ripersa degli allenamenti
In settimana era stato diffuso dalla FIP l'aggiornamento del Protocollo degli allenamenti delle competizioni di pallacanestro di preminente interesse Nazionale. Vediamo alcuni dettagli generali, sottolineando che risulta comunque necessaria la presa visione dei protocollo nella loro integrità, posti in allegato. Un protocollo che riguarda solamente la fase di allenamento e non di competizione.

CATEGORIE INTERESSATE
Per quanto riguarda la nostra regione, tale protocollo riguarda tutti i campionati Seniores maschili dalla Serie C Silver alla Promozione, la Serie C femminile e, in aggiunta, anche la Serie B femminile e la Serie C Gold cui alcune squadre liguri sono iscritte ma dipendenti da Comitati Regionali differenti. Esso riguarda inoltre anche tutte le categorie giovanili maschili e femminili dall'U13 all'U20.

ATTIVITÀ CONSENTITE E NON
Sarà possibile svolgere esercizi individuali ed esercizi di contatto, con l'accortezza dei due metri di distanziamento tra coloro che attendono di essere alternati, costretti a restare seduti in panchina, e coloro che stanno effettivamente svolgendo gli esercizi. Sono ovviamente vietati i meeting in presenza, come per esempio riunioni tra i dirigenti o incontri con i genitori.

MODALITÀ DI RIPRESA
Risulta inoltre necessario un esito negativo di un tampone rapido o molecolare nelle 72 ore precedenti alla ripresa degli allenamenti. Regola che vale per atleti, tecnici e dirigenti. Sarà inoltre necessaria la compilazione di un'autocertificazione che attesti l'assenza di sintomi riconducibili al COVID-19, da consegnare settimanalmente al referente Covid della società.

FASE DI INGRESSO E DI USCITA DALLA PALESTRA
Per quanto riguarda l'entrata e l'uscita dalla palestra devono essere previsti due percorsi differenti, con obbligo di misurazione della temperatura e igienizzazione delle mani in fase di ingresso da parte dei presenti, la cui presenza dovrà essere indicata nella lista che redigerà il referente Covid.

QUANTITÀ DI GIOCATORI IN CAMPO, MANUTENZIONE E PULIZIA
Il massimale di giocatori in campo è di 16 atleti, con 8 in campo e 8 che aspettano di alternarsi fuori dal campo. Infine l'ambiente andrebbe areato in modo naturale e tra un allenamento e l'altro devono intercorrere almeno 10 minuti per consentire il cambio d'aria e la disinfezione degli spazi. Non è consentito l'utilizzo di docce e spogliatoi.

«Con questo protocollo ogni società ha la possibilità di valutare la situazione per la propria ripartenza», dichiara il Presidente Bennati. «Attendiamo il protocollo riguardante le competizioni», in chiusura, «il quale dovrebbe essere diffuso in occasione del prossimo Consiglio Federale».