Comitato
Primo torneo 2018 “città di Savona Settimio Pagnini”
Settimio Pagnini è un nome che, soprattutto ai meno giovani, racconta di un basket in bianco e nero, o ancor meglio in rosa e azzurro; e di valori umani che vanno ben al di là di quelli, pure superlativi, sportivi.

Per fare in modo che continui a ispirare anche i più giovani si sono succedute le
manifestazioni nel segno del solco che il fondatore della Cestistica Savonese ha tracciato nella sua lunga vita.

L’ultima, in ordine di tempo, domenica scorsa, in occasione di quello che sarebbe stato il suo 97º compleanno: il primo torneo 2018 “città di Savona Settimio Pagnini”, disputato nell’omonimo palazzetto che la città della torretta ha deciso di tributargli nel marzo 2016, cinque mesi dopo la sua scomparsa.

Sul parquet le Rappresentative liguri 2002 e piemontesi 2003/2004 (solo per la cronaca, vittoria delle ospiti per 61-54 al termine di una partita equilibrata, in fondo i tabellini); nell’atrio la mostra fotografica che d’ora in poi accoglierà al palazzetto di corso Tardy e Benech, con le immagini dal 1946 - anno della fondazione della Cestistica Savonese - ad oggi; sugli spalti un parterre de rois come non si vedeva da tempo, con in prima fila il Comune di Savona, l’ANPI Associazione Nazionale Partigiani d’Italia Provinciale, l’ANAOI Associazione Nazionale Olimpici e Azzurri d’Italia Provinciale, il Presidente Provinciale del CONI Savona Roberto Pizzorno, il Delegato Provinciale FIP Savona e Imperia Marco Gavioli, i Presidenti Regionali FIP Liguria e Piemonte Alberto Bennati e Gianpaolo Mastromarco. E ancora Anna Maria Accarini, Referente del Comitato Organizzatore che già dal 2014 aveva iniziato a festeggiare Settimio, facendogli incontrare a Savona ben 34 delle sue atlete nazionali con cui vinse il bronzo in Europa e il “legno” ai mondiali colombiani; e non volevano certo mancare le due nipoti, Marcella e Daniela.

Dopo la premiazione, con un commosso Maurizio Cremonini, venuto appositamente da Brescia, e il meritato momento conviviale, ancora tutti sull’attenti per il primo Clinic Cna svoltosi a Savona: molto apprezzati gli interventi di Luca Visconti coadiuvato da Marino Mannis con argomento “Progetto Femminile anni seguenti in Lombardia” e di Ezio Arduino con argomento “U13 Femminile: attività motoria e prevenzione”, a cui hanno assistito ben 46 tesserati CNA tra allenatori e preparatori fisici.
 
“Un ringraziamento particolare - ha detto al termine il presidente Fip Liguria Alberto Bennati - alla Società Cestistica Savonese per aver messo a disposizione il Palazzetto, e alla Società Amatori Pallacanestro Savona per le dimostratrici della propria squadra Under 13 Femminile. Anna Maria Accarini ha svolto come sempre un eccellente lavoro, e sono convinto che Settimio abbia passato il testimone in ottime mani. Come Comitato ligure abbiamo intenzione, dall’anno prossimo, di trasformare il “Settimio Pagnini” in un appuntamento fisso, un quadrangolare con le migliori rappresentative, una preparazione in vista del Trofeo delle Regioni”.
 

LIGURIA 2002 - PIEMONTE ‪2003-2004 54- 61‬
(12-14; 13-24; 21-6; 8-17)
 LIGURIA 2002: Boni, Garbarino 7, Picasso 6, Ziniego 25, Dato 2, Mangano (cap.) 4, Oueslati 6, Schiappacasse, Leonardini, Valentino 4. All. Grandi. Accompagnatore Giacobbe.
 PIEMONTE 2003-2004: Bracco 8, Isoardi 2, Bernetti 22, Ramasso, Moisa A. 4, Landi 4, Quattroccolo, Moisa B. (cap.) 2, Rebuffo 2, Zecchina 13, Molinaro 4. All. Pozzato. A. All. Pignocco. R. T. T. Petrachi. Accompagnatore Pellegrini.
 
Arbitri Medda Amerigo e Merlino Riccardo.