Ricerca tra le news
21/02/2019 - Fvg Hall of fame

DOMENICA 24 FEBBRAIO ALL'ALLIANZ DOME LE NUOVE PREMIAZIONI DELLA FIP FVG HALL OF FAME

Domenica all’Allianz Dome in occasione dell’Old star game Trieste - Gorizia, in programma alle 18, la Fip Fvg effettuerà le premiazioni della sua Hall of Fame.  Ufficio Stampa
28/07/2017 - Fvg Hall of fame

FVG HALL OF FAME: GLI ELETTI NEL 2017

La Fip Fvg informa che domani, sabato 29 luglio, tra le due semifinali della Coppa del Mondo under 19 femminile (alle ore 20 circa) in programma al palasport Primo Carnera di Udine, si terrà la premiazione della Hall of fame del basket regionale. Quella di domani sarà la quarta edizione della manifestazione creata nel 2014 dall’avvocato Giovanni Adami, numero uno della Federbasket regionale. Faranno dunque il loro ingresso nella Hall of Fame della Fip Fvg: Nella categoria allenatori, Bogdan Tanjevic Nella categoria giocatori, Giovambattista (per tutti Nino) Cescutti Nella categoria arbitri, Elio Luglini (alla memoria) Riconoscimento femminile, Franca Vendrame L’albo d’oro dei premiati è consultabile al seguente link: http://www.fip.it/friuliveneziagiulia/DocumentoNoList.asp?IDCartella=9910.   Ufficio Stampa
16/06/2016 - Fvg Hall of fame

FVG HALL OF FAME: GLI ELETTI NEL 2016

La Fip Fvg comunica i nomi degli eletti nella Fvg Hall of fame per il 2016. La cerimonia si terrà sabato al palaCrisafulli di Pordenone tra il primo e il secondo tempo della finalissima che assegnerà lo scudetto under 18 d’eccellenza maschile.    CATEGORIA ATLETI: GIANFRANCO PIERI Nato come pivot, proseguì come play, ruolo nel quale era stato lanciato dall’allenatore Cesare Rubini. Dopo i primi approcci al basket al Ricreatorio Giglio Padovan di Trieste, iniziò l'attività agonistica nel 1950 con la Ginnastica Triestina, con la quale nel 1953 e nel 1954 vinse il titolo italiano nella categoria juniores. Nella stagione 1954-1955 esordì in serie A sempre con Trieste. Nel 1955-1956 il padre si trasferì a Milano per motivi di lavoro e anche Gianfranco cambiò passando alla Borletti-Olimpia. Dopo avere giocato 291 partite e segnato 3152 punti, pressato dagli impegni di lavoro, Pieri lasciò la Simmenthal. Giocò le stagioni 1968-1969 e 1969-1970 con la Splugen Brau di Gorizia partecipando al campionato italiano di Serie B e contribuendo alla promozione in serie A. Nel 1970 si ritirò definitivamente. Dopo le Olimpiadi di Tokyo del 1964, rinunciò alla maglia azzurra che comunque ha indossato per 61 volte. Il 9 febbraio 2008 è stato inserito nell’Italia basket Hall of fame.    CATEGORIA ALLENATORI: EZIO CERNICH (alla memoria) Fu cestista, dirigente e allenatore. Giocò con le maglie del CUS Roma, dell'APU Udine e della Goriziana. Fece la storia del basket udinese, non solo giocando e allenando nell'APU, ma divenendone in seguito anche direttore sportivo e dirigente. Da allenatore guidò la Nazionale femminile nel 1977, collezionando 13 vittorie e 2 sconfitte. Fu il vero artefice del cambiamento nei criteri di reclutamento e costruzione di un settore giovanile moderno a Udine e quindi molto più degli altri ebbe grande influsso sullo sviluppo del basket regionale. La sua Libertas fu una straordinaria scuola di giocatori e allenatori allora all’avanguardia per cura dei particolari tecnici (fondamentali) e atletici (costruzione dell’atleta) in tempi in cui imperava lo spontaneismo. Ne ebbero grande beneficio molte società in particolare Udine e Gorizia (dove ebbero un ruolo centrale per alcuni anni prodotti del vivaio Libertas come Bruni, Flebus e Fortunato). A lui è intitolato il torneo studentesco di Udine.    CATEGORIA DIRIGENTI: AMEDEO DELLA VALENTINA Prese in mano la Pallacanestro Pordenone nella stagione 1975-1976 con la squadra appena promossa in serie B, diventandone presidente e sponsor con il marchio Postalmobili. Nell'annata successiva, centrò la storica promozione in A2 e rimase alla guida del club fino alla stagione 1981-1982, quello della retrocessione in serie B. Alla fine degli anni Ottanta divenne presidente del Sacile Basket di serie D che vennepoi promosso in C e sfiorò la promozione in B. Al termine della stagione 1992-1993 chiuse la sua lunga e vincente avventura nel mondo del basket.