home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 17 MASCHILE - VASTO (CH) /TERMOLI (CB)

Indietro
12 Giugno 2012
Finale Nazionale U17. I risultati della prima giornata
Con le gare della prima giornata si è aperta la Finale Nazionale Under 17. Per una settimana le città di Vasto e Termoli ospiteranno le migliori sedici formazioni d’Italia nella categoria. Gironi A e B al PalaBCC di Vasto; gironi C e D al PalaSabetta di Termoli. Ecco tutti i risultati, le classifiche e i tabellini del primo turno di gare.

Gruppo A

I Campioni in carica della Virtus Siena e la BluOrobica cominciano la loro avventura alla Finale Nazionale U17 di scena a Vasto e Termoli con vittorie larghe e convincenti contro la Scavolini Pesaro e il Basket Pool 2000 Loano. Primi due punti in cascina dunque per le due squadre ora al comando del Girone A, entrambe attrezzate, dotate di centimetri e talento e che hanno dimostrato concentrazione e determinazione continuando a produrre bel basket anche a risultato ormai acquisito.

Blu Orobica Bergamo - Loano 84-62
Al PalaBCC di Vasto la gara inaugurale della Finale Nazionale U17 maschile vede opposte Blu Orobica e Basket Pool 2000 Loano. Gara sempre in mano ai bergamaschi che, sfruttando le ottime mani del classe 97 Savoldelli, la vena realizzativa di Lorenzetti (22 punti, 19 rimbalzi) e la fisicità di Spatti (18 punti, 13 rimbalzi), tracciano già dal primo periodo un solco importante contro i liguri. La squadra di coach Costa – formata prevalentemente da ragazzi del '96 - tenta il recupero nel terzo periodo, ma la Comark rimane concentrata e anzi aumenta la forbice fino +18 conclusivo.

Queste le impressioni di coach Schiavi: “Abbiamo sfruttato la maggiore altezza, con Spatti e Lorenzetti che si sono ben comportati sotto entrambi i canestri. Anche se la mia squadra è abituata alle Finali Nazionali, l'esordio porta sempre tensione, ma siamo comunque riusciti a fare il nostro gioco”.

Così coach Costa:”Abbiamo pagato la differenza fisica con Bergamo. Le valutazioni dei loro interni dimostrano il dominio della Comark sotto canestro, e noi abbiamo pagato oltremodo questa situazione. Abbiamo provato a variare la tattica, ma non siamo riusciti a risalire nel punteggio”.


Virtus Siena - Victoria Libertas Pesaro 74-49
Esordio in scioltezza per i campioni in carica della Virtus Siena. Nel secondo match di giornata i ragazi di coach Vezzosi si impongono con un sonoro 74-59 sulla Scavolini Pesaro, raggiungendo così la Blu Orobica in testa alla provvisoria classifica del Gruppo A. Incontro mai in discussione fra i senesi e i pesaresi, schiacciati dall'autorità sottocanestro di Martino (21 punti, 13 rimbalzi), Cuccarese (19 punti, 12 rimbalzi) e Oliva (15 punti, 12 rimbalzi).

Le parole di coach Vezzosi: “Faccio i complimenti ai ragazzi, che hanno messo in pratica tutto quello che avevamo provato in questi ultimi giorni di preparazione alla Finale. L'unico neo è stata la percentuale dai liberi. Oggi non siamo stati lucidi dalla lunetta, speriamo che la mira migliori, soprattutto se ci troveremo davanti delle partite punto a punto”.

Coach Turchetto:”C'è differenza fra le due squadre, e l'andamento della partita e il punteggio l'hanno sottolineato. Noi non possiamo calare mai d'intensità, altrimenti facciamo fatica”.

Blu Orobica – Basket Pool 2000 Loano 84-62 (23-16, 23-19, 17-12, 21-15)
Blu Orobica: Silva 2, Savoldelli 11, Sirtori ne, Flaccadori 16, Donadoni 13, Lussana, Bassi, Franzosi, Spatti 18, Lorenzetti 22, Farella, Tonini ne. Coach: Schiavi
Basket Loano: Villa 4, Pichi 8, Mastrosimi 2, Ceruti 3, Bedini 2, Laganà ne, Torrini 6, Zavaglio 6, Prato 16, Cacace 14, Nicoletti 1, Cavallaro ne. Coach: Costa

Virtus Siena – Victoria Libertas Pall.Pesaro 74-49 (21-13, 19-16, 18-13, 16-7)
Virtus Siena: Guariglia ne, Ceccatelli ne, D'Angelo 2, Marchi, Furfaro 5, Ricci, Cuccarese 19, Oliva 15, Reali 4, Mugnaini 7, Martino 21, Angiolini 4. Coach: Vezzosi
Victoria Libertas Pesaro: Gulli 2, Ricci 8, Rosati ne, Nicolini 10, Terenzi 12, Penserini, Clementoni 1, Panzieri 8, Giannoni ne, Zucca 6, Lepri 2. Coach: Turchetto

La classifica
Virtus Siena 2
Blu Orobica Bergamo 2
Loano 0
Victoria Libertas Pesaro 0

Il calendario
Prima giornata (lunedì 11 giugno)
Blu Orobica – Basket Pool 2000 Loano 84-62
Virtus Siena – Victoria Libertas Pall.Pesaro 74-49

Seconda giornata (martedì 12 giugno)
Ore 19.00 Blu Orobica Bergamo – Victoria Libertas Pesaro
Ore 21.00 Loano – Virtus Siena

Terza giornata (mercoledì 13 giugno)
Ore 17.00 Blu Orobica Bergamo - Virtus Siena
Ore 17.00 Loano - Pesaro

Gruppo B

Prime vittorie per Virtus Bologna e Stella Azzurra, in testa al Girone B di Vasto dopo la giornata d'apertura della Finale Nazionale Under 17 maschile. Nel match più interessante disputato sul parquet del PalaBCC i bolognesi hanno la meglio sulla Montepaschi Siena, che ha subito il ritorno delle Vu Nere dopo aver comandato sul tabellone per tutto il primo tempo. Risultato raggiunto agli sgoccioli di gara anche per la Stella Azzurra che sconfigge nel derby laziale il Basket Club La Foresta Rieti con il punteggio di 56-50.

Virtus Bologna - Montepaschi Siena 76-72
Si infiamma il parquet del PalaBCC di Città del Vasto per la sfida fra Virtus Bologna e Montepaschi Siena, le due società che il 3 giugno scorso disputarono la Finalissima dello Scudetto U19 maschile. Fatta eccezione per Pechacek e Fontecchio da parte bolognese e Cappelletti fra i senesi, i due roster under 17 si differenziano con i “fratelli maggiori” in quanto a interpreti. Ma il risultato è lo stesso, e le due blasonate scuole cestistiche mettono in campo gli ennesimi talenti dei due inesauribili vivai. In un match punto a punto fino all'ultimo giro d'orologio ha la meglio la Virtus Bologna (76-72 il punteggio finale), in affanno contro l'intensità senese nella prima parte di gara, ma brava a risalire la china nella seconda parte del match con migliori percentuali di realizzazione e una crescente quantità di rimbalzi registrata sotto entrambi i canestri.

Le parole di coach Consolini: “Siamo partiti male, facendo il contrario di quello che di solito proviamo a fare. Nel primo periodo abbiamo preso 29 punti, un'enormità. Poi siamo andati alla ricerca della nostra intensità, e l'abbiamo trovata. Pechacek e Fontecchio sono stati sotto i loro standard nel primo tempo, mentre nel secondo si sono ritrovati. Hanno avuto entrambi una stagione molto dura, e mi aspettavo calo nel finale. Mentre proprio nel secondo tempo hanno fornito una buona prestazione”.

Così coach Magro: “Fontecchio e Pechacek sono due ottimi giocatori, e sottocanestro hanno fatto sentire la loro forza. Noi non possiamo avere le rotazioni di Bologna, e sappiamo che dobbiamo essere bravissimi per tutti i 40' per non perdere partite come queste. Faccio i complimenti ai miei ragazzi che hanno onorato anche oggi una delle maglie più prestigiose d'Europa. In un match punto a punto a decidere le sorti della gara sono gli episodi. Dobbiamo lavorare sulle imperfezioni odierne, cancellare la sconfitta ed essere pronti per domani”.

La Foresta Rieti - Stella Azzurra Roma 50-56
Va alla Stella Azzurra il derby laziale contro La Foresta Rieti. Nell'ultimo incontro della prima giornata di gare al Pala BCC di Vasto le due formazioni che si conoscono a memoria partono contratte, sbagliando molto sia dal campo che dalla lunetta. Ne risente lo spettacolo, ma di periodo in periodo cresce l'intensità del match, fino agli ultimi palpitanti 10 minuti. Gli stellini trovano il vantaggio sul tabellone, ma i reatini rimangono vivi grazie alle mani delicate di Carosi e Vio. Il canestro “ammazzapartita” arriva solo a 48''dal gong, con Cucci che termina una elaborata azione capitolino infilando dal lato il canestro del definitivo 56-50.

Coach Perini:”Ci conosciamo bene con La Foresta, e conosciamo le virtù di una squadra che non molla mai. Metterà in difficoltà tutte le squadre del Girone. Noi siamo partiti male, abbiamo sbagliato tanti tiri liberi. Praticamente per tutta la squadra è la prima Finale Nazionale, e c'è stata tensione. Poi ci siamo ripresi, senza però essere ancora scintillanti.

Coach De Ambrosi:”Abbiamo cercato di mettere dei granelli nell'ingranaggio della Stella Azzurra. Abbiamo pochi centimetri, e dobbiamo sempre adattarci, alternando zona al pressing e mantenendo sempre alta la concentrazione. Ci siamo riusciti per ¾ gara, poi abbiamo pagato una minore rotazione rispetto ai nostri avversari”.


Virtus Bologna – Mens Sana Siena 76-72 (22-29, 17-19, 24-12, 13-12)
Virtus Bologna: Tinti 4, Garagnani 3, Morisi 6, Gubellini 8, Luppi 2, Pederzini 1, Magagnoli 4, Torriglia 4, Fontecchio 14, Allodi 4, Pechacek 17, Tassinari 9. All.Consolini
Mens Sana Siena: Totaro ne, Anichini, Nasello 5, Rumachella ne, Tognazzi ne, Cometti 2, Bartolozzi 15, Tealdi 11, Antonini 20, Landi 2, Cappelletti 12, Del Cucina 5. All. Magro

Basket Club La Foresta Rieti – Stella Azzurra 50-56 (13-5, 13-18, 12-18, 12-15)
La Foresta Rieti: Fabri 8, Magnanelli 2, Beltran 2, De Angelis 6, Matteocci 2, Annibaldi, Facciolo, Vio 8, Aguzzi, Rosati, Carosi 22, Tosti. All. De Ambrosi
Stella Azzurra: Bouah 7, Cultrera, Bonino 6, Pelliccia, Forte, Faccenda 3, Di Mambro 5, Sanguinetti 6, Cucci, 16 La Torre 8, Minnetti, Pace 5. All. Perini

La classifica
Virtus Bologna 2
Stella Azzurra Roma 2
Montepaschi Siena 0
La Foresta Rieti 0

Il calendario
Prima giornata (lunedì 11 giugno)
Virtus Bologna - Montepaschi Siena 76-72
La Foresta Rieti - Stella Azzurra 50-56

Seconda giornata (martedì 12 giugno)
Ore 15.00 Virtus Bologna - La Foresta Rieti
Ore 17.00 Montepaschi Siena - Stella Azzurra

Terza giornata (mercoledì 13 giugno)
Ore 15.00 Virtus Bologna - Stella Azzurra
Ore 15.00 Montepaschi Siena - La Foresta Rieti


Gruppo C

Pronti via Reyer e Casalpusterlengo rivelano immediatamente le proprie intenzioni. Le vittorie contro Casale e Marostica regalano alla Finale Nazionale uno scontro alla seconda giornata che si preannuncia davvero bello e combattuto. Girone complesso il C, che comunque piemontesi e vicentini hanno voglia di rendere meno scontato.

Reyer Venezia – Casale Monferrato 63-61
Dopo un primo tempo a senso unico, chiuso da Casale 40-27, il match si riapre nella seconda frazione. La Reyer, che per i primi due quarti aveva faticato a trovare la via del canestro (solo 7 punti nei secondi 10 minuti, esce dagli spogliatoi con maggiore convinzione e torna di prepotenza nel match andando addirittura in vantaggio grazie ad un terzo parziale clamoroso (23-5). Tutto si gioca dunque nell’ultimo quarto. Il bomber piemontese Federico Di Prampero, molto buona la sua Finale U19 a Udine, mette il canestro del –1 Casale (54-53) con 4 minuti da giocare. Venezia prova a scappare con la bomba di Mihalich ma Casale si fa sotto con un 4-0 che tiene aperti i giochi, anche se il solito Di Prampero fallisce l’aggancio con un brutto 0/2 dalla lunetta. Uno dei migliori di Venezia, Nicola Akele (22 punti e 35 di valutazione alla fine), deve lasciare il campo per crampi ma i suoi non fanno rimpiangere la sua assenza tenendo testa alla grande agli assalti avversari. Con 6 secondi da giocare Di Prampero si prende la palla della possibile vittoria sul 63-61 Venezia: la tripla però non va a segno e la Reyer può tirare un sospiro di sollievo. Suoi i primi 2 punti del girone.

Così coach Buffo: “Il nostro piano partita consisteva nel bloccare Di Prampero, giocatore molto importante per loro. Dopo un buon inizio gli abbiamo concesso troppo e con le sue bombe non solo ha rimesso in partita Casale ma ha anche trascinato i compagni. Superati quei 5 minuti di empasse nei quali abbiamo anche avuto paura ci siamo ripresi e siamo tornati sopra. Poi è questione di episodi. Il girone è molto equilibrato ed è davvero presto per trarre conclusioni”.

Coach Cardani parla di stanchezza, ma anche di una Reyer favorita per entrare nelle prime quattro: “La Reyer è una formazione molto forte – dice – che non penso possa perdere con nessuno in questo girone e arriverà fino in fondo. Dopo un ottimo primo tempo abbiamo perso il controllo dei rimbalzi e le iniziative in difesa mentre loro sono stati bravi ad aprire il campo, anche considerando la profondità dei due roster. Per il 99% dei miei si tratta della prima Finale Nazionale ma il discorso qualificazione è ancora tutto aperto”.

Assigeco Casalpusterlengo – Pall. Marostica 84-54
“L’orgoglio di esserci, il dovere di provarci”: i ragazzi di Marostica prendono sul serio lo striscione esposto dai propri tifosi/genitori e le tentano tutte per opporsi a Casalpusterlengo, squadra che per 7/12esimi è la stessa che ha vinto la Finale Under 19 Elite – Trofeo Coppa Italia a Lignano poche settimane fa. Dopo un primo quarto in sostanziale equilibrio i lombardi pigiano sull’acceleratore assestando agli avversari un parziale di 25-9 nella seconda frazione che taglia le gambe all’entusiasmo dei veneti. Alla ripresa la musica non cambia e i lunghissimi 6 minuti trascorsi da Marostica senza segnare sono una mazzata piuttosto pesante. Può essere la fine. E’ invece l’inizio di un tentativo di rimonta che fino a qualche minuto prima era impensabile. La grande forza di volontà di Marostica, unita al rilassamento dell’Assigeco, produce 15 minuti di basket godibile. Lo scarto è comunque troppo ampio e i lombardi possono amministrare senza troppi patemi fino al finale: 84-54.

Giga Janelidze, alfiere dell’Assigeco analizza così il match: “Nel terzo quarto abbiamo mollato perché forse pensavamo di averla già vinta. Ci è successo altre volte ma poi siamo stati bravi a ricominciare a giocare chiudendo la partita. Per me questa è la quarta Finale Nazionale ed è bellissimo. Non c’è nulla di meglio. Il nostro obiettivo? Vogliamo arrivare tra le prime quattro squadre ma ora sono carico per lo scontro con Venezia. Loro sono una buonissima squadra ma noi vogliamo vincere”.

I tabellini

Reyer Venezia – Casale Monferrato 63-61 (18-23, 9-17, 23-5, 13-16)
Reyer Venezia: Tinsley, Zennaro 6, Vildera 10, Paolin 8, Bertolo 14, Marcon, Massa, Akele 22, Bolpin, Mazzarolo, Terzi, Mihalich 3. Coach: Buffo
Casale Monferrato: Valentini, Morello 4, Maiorana, Francescato, Giromini 2, Pogliani 2, Ruiu 5, Ottone 10, Bialkowski 15, Frattallone, Di Prampero 23, Nizzi. Coach: Cardani

Assigeco Casalpusterlengo – Pall. Marostica 84-54 (20-17, 25-9, 10-13, 29-15)
Casalpusterlengo: Franceschini, Del Vescovo 8, Maga 2, De Lillo 18, Vencato 16, Salari 13, Janelidze 18, Venosta 2, Betti, Carena ne, Dieye 7, Bagnasco ne. Coach: Carrea
Marostica: Panozzo, Spasov 3, Menardi, Campanaro 2, Bonotto G. 1, Rigodanza 7, Testolini 13, Bonotto T., Ruda 7, Teso 10, Ruffato, Benetti 11. Coach: Beggiato

La classifica

Reyer Venezia 2
Casalpusterlengo 2
Casale Monferrato 0
Pall. Marostica 0

Il calendario
Prima giornata (lunedì 11 giugno)
Assigeco Casalpusterlengo – Pall. Marostica 84-54
Reyer Venezia – Casale Monferrato 63-61

Seconda giornata (martedì 12 giugno)
Ore 19.00 Reyer Venezia – Pall. Marostica
Ore 21.00 Casale Monferrato - Assigeco Casalpusterlengo

Terza giornata (mercoledì 13 giugno)
Ore 21.00 Reyer Venezia - Assigeco Casalpusterlengo
Ore 21.00 Casale Monferrato - Pall. Marostica

Gruppo D

Buona la prima per Fortitudo e Varese. Bolognesi e lombardi portano a casa i primi due punti in maniera però molto differente. Milano è un osso duro per la F, che scappa, viene ripresa e infine riesce a piazzare la zampata. Vita più facile per la Robur, che mette sotto Torino fin dal secondo quarto.

Fortitudo Pallacanestro – Armani Junior Milano 55-49
La Fortitudo porta a casa un match strano, difficile e sofferto. La gioia dei bolognesi a fine gara la dice tutta. Così come la dice tutta un punteggio bassissimo, frutto delle difese a zona che per larghissimi tratti della contesa hanno avuto la meglio sugli attacchi.
Di fronte ci sono le squadre che hanno disputato l’ultimo atto della Finale Nazionale Under 15 dello scorso anno a Caserta. I roster sono rimasti invariati (ad eccezione di quattro elementi della Fortitudo) e quindi si può dire che il primo match del gruppo D è in tutto e per tutto una riedizione della finale 2011.
Nel primo tempo vince la noia e dopo 20 minuti si va al riposo sul 21-20 per la F. Il canovaccio tattico della gara non cambia nemmeno nel secondo tempo. La differenza sta nel cronometro, che scorre inesorabilmente verso la fine. Per Bologna è il momento di stringere i tempi e i ragazzi di coach Politi si dimostrano più freddi di quelli di Galbiati. Festeggia la Fortitudo, che vince un match spigoloso e di sicuro non memorabile in quanto a spettacolarità, prendendosi la rivincita un anno dopo.

Robur et Fides Varese – Cus Torino 66-51
L’ultima sfida in programma al PalaSabetta di Termoli è quella tra Varese e Cus Torino. L’equilibrio iniziale (17-16 Cus nel primo quarto) viene spezzato da un allungo deciso di Varese.La Robur sfrutta il maggiore tasso tecnico e la stazza per prendersi un discreto vantaggio già alla sirena lunga. I ragazzi di coach Besio tornano negli spogliatoi guardando il tabellone sul 39-27.
Nella ripresa le distanze rimangono invariate nonostante tutti gli sforzi profusi dai piemontesi per rientrare nel match.

Fortitudo Pallacanestro – Armani Junior Milano 55-49 (13-7, 8-13, 17-16, 16-13)
Fortitudo: Casali 7, Mastellari 16, Yakobe T. ne, Candi ne, Flori 3, Bertoncello 2, Valenti ne, Franchini, Yakobe R. 5, Cempini 15, Taddei 2. Coach: Politi
Armani Junior Milano: Natoli 1, Navarini 4, Hamadi 2, Restelli 11, Merga, Picarelli 20, Toia 2, Bristot, Riva 5, Vercesi, Merlati, Pastori 4. Coach: Galbiati

Robur et Fides Varese – Cus Torino 66-51 (16-17, 23-10, 13-13, 14-11)
Robur et Fides Varese: Galante 6, Innocenti 4, Pastori 6, Pietroboni 1, Bernasconi 3, Corsaro ne, Brega 3, Piccoli 13, Bardelli ne, Faggiana ne, Dejace 20, Crespi 10. Coach: Besio
Cus Torino: Agbogan, Russano 1, Erbi 8, Caratozzolo 3, Giraudi 11, Liso 4, Quaranta 11, Vai 4, Vercellino 7, Colombatto 2, Iovino, Idahosa. Coach: Di Pasquale

La classifica
Fortitudo 2
Robur et Fides Varese 2
Cus Torino 0
Armani Milano 0

Il calendario
Prima giornata (lunedì 11 giugno)
Fortitudo Pallacanestro – Armani Junior Milano 55-49
Robur et Fides Varese – Cus Torino 66-51

Seconda giornata (martedì 12 giugno)
Ore 15.00 Fortitudo Pallacanestro – Cus Torino
Ore 17.00 Armani Junior Milano – Robur et Fides Varese

Terza giornata (mercoledì 13 giugno)
Ore 19.00 Fortitudo Pallacanestro – Robur et Fides Varese
Ore 19.00 Armani Junior Milano – Cus Torino

Foto Ritucci

Ufficio Stampa Fip
Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner