home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 19 MASCHILE TROFEO COPPA ITALIA - LIGNANO SABBIADORO (UD)

Indietro
19 Maggio 2012
Coppa Italia U19: UCC Assigeco e Pall.Codroipese in finale. Battute Ardens Silvestrini e Fulgor Libertas Forlì
Il minuto di silenzio per l'attentato di questa mattina alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi ha aperto la penultima giornata di gare alla Finale Nazionale - Trofeo Coppa Italia 2012 di scena a Lignano Sabbiadoro.

Dopo le due semifinali di oggi saranno UCC Assigeco Casalpusterlengo e Pallacanestro Codroipese a contendersi il Trofeo Coppa Italia 2012. Nella prima sfida di giornata i lodigiani di coach Carrea hanno la meglio sull'Ardens Silvestrini 65-48, mentre nel secondo match i friulani partono alla grande e finiscono ancora meglio contro la Fulgor Libertas Bk Forlì, sconfitta 58-43.



UCC Assigeco Casalpusterlengo - Ardens Silvestrini 65-48

Ritmi vertiginosi nel primo quarto fra Assigeco e Ardens Silvestrini. Le due squadre corrono molto, non sfruttano in pieno i 24'' a disposizione e cercano la penetrazione. Nei primi 4 minuti di gara la tattica non paga, e le zone difensive fanno buona guardia sotto i rispettivi canestri. Solo Ferrari per i lodigiani e Mazzonetto per i padovani scardinano le saracinesche, ma il punteggio rimane basso. La prima scossa del quarto la dà Pagani, con la tripla del 5-4 Assigeco. Poi è Di Fonzo (14 punti, beste scorer di Padova) a suonare la carica per i ragazzi in maglia verde, con il break che vale il + 5 Ardens. Si aggrega alla festa anche Janelidze (15 punti e 25 rimbalzi), poco impegnato per metà tempo ma pronto a urlare il suo talento con l'arresto e tiro che riavvicina l'Assigeco.

Tanta velocità anche nel secondo periodo. I protagonisti del match sono sempre Di Fonzo e Visentin (11 punti e 11 rimbalzi) per Padova, Pagani (8) e Janelidze per Assigeco. Gran momento di basket a 4 minuti dal riposo lungo, con i continui capovolgimenti di fronte, tanto spettacolari quanto essenziali. Non c'è tempo di segnalare il contropiede di De Lillo (per il +5 Casalpusterlengo) che la tripla di Rizzi rimette l'Ardens alle calcagna degli avversari. Non manca il supporto di Sagresti (anche per lui una tripla), che permette ai lombardi di chiudere la metà gara sul + 4 (33-29).

Con il cambio nella coppia arbitrale a inizio terzo periodo (Martelli per Semenzato, infortunato) si riprende a giocare con possessi più prolungati. Contro Di Fonzo e Visentin Janelidze trova pane per i suoi denti, e le lotte sottocanestro sorridono in questo terzo periodo ai lunghi padovani, con due penetrazioni bravi a riprendere il gap (da -7 a -3) subito nel veemente avvio dell'Assigeco. A far tornare il sorriso ai lombardi ci pensano Vencato (17, miglior realizzatore per l'Assigeco) e Ferri (10 punti), con le bombe del +11 Casalpusterlego a 120 secondi dall'ultimo riposo. E' il momento peggiore per l'Ardens, che non riesce più a sfondare il muro avversario e non gode di un ottimo momento di percentuali dal perimetro.

Casalpusterlengo comincia alla grande l'ultimo periodo. Vencato spara la bomba dal lato destro, la mira è perfetta e il vantaggio è il massimo dell'incontro (+13). Le gambe dei padovani accusano la stanchezza e i movimenti difensivi non hanno più la reattività del primo tempo. In attacco né i tap-in né i tiri in sospensione trovano il bersaglio e allora per i ragazzi di coach Carrea è tempo di giocare con il cronometro e amministrare il punteggio con tranquillità. Negli ultimi tre minuti di gara non succede più nulla, e l'Assigeco può attendere la sirena conclusiva per festeggiare la qualificazione alla Finale Nazionale - Trofeo Coppa Italia Under 19 Elite.

Queste le impressioni di coach Correa nel dopogara: “Padova ha dei lunghi di grande qualità e fisicità e nel primo tempo ci ha messo in difficoltà. Ma avevamo una bassa percentuale dalla lunga distanza e penso, come d'altronde ho detto ai ragazzi nell'intervallo, che con qualche canestro in più dal perimetro avremmo chiuso la metà gara con maggiore vantaggio. Loro hanno avuto tanta fisicità per quasi tutta la partita. Noi invece abbiamo mantenuto energia per i 40' e credo che questa sia stata la differenza. Come approcceremo alla Finale di domani? Codroipo e Forlì hanno caratteristiche molto differenti. I friulani hanno dimostrato di esserci stati superiori nella gara del girone, togliendoci quel vantaggio ai rimbalzi che ci contraddistingue. Se incontreremo Forlì, dovremmo confrontarci con una squadra che non conosciamo”.

Così coach Caiolo:”Sono stati fisicamente superiori, poco altro da dire. Noi abbiamo retto bene per metà gara, e il nostro classe 1995 Visentin ha arginato alla grande Janelidze. Nella seconda parte siamo calati, mentre loro hanno continuato a martellare. Siamo arrivati a queste finali senza un paio di giocatori importanti, e siamo orgogliosi del nostro cammino qui a Lignano”.



UCC Assigeco Casalpusterlengo – Ardens Silvestrini 65-48
Ore 16.00
Parziali:
UCC Assigeco: Franceschini ne, Maga ne, De Lillo 6, Vencato 17, Pagani 8, Beltrami, Sagresti 5, Janelidze 15, Ferri 10, Zanazzi ne, Ferrari 2, Dieye 2. All. Carrea
Ardens Silvestrini: Rizzi 11, Di Fonzo 14, Allegro ne, Benelle 2, Mazzonetto 6, Fiorellini, Contin 2, Ferro 2, Visentin 11, Gobbin, Parnigotto ne. All. Caiolo
Arbitri: Semenzato (sost.da Martelli), Solfanelli


Fulgor Libertas Bk Forlì – Pall. Codroipese 43-58

Sfida fra due filosofie di basket molto diverse quella fra Fulgor Libertas Forlì e Pallacanestro Codroipese. Agili e talentuosi i primi, fisicamente prestanti e ben organizzati i friulani. E nell'avvio della seconda semifinale di giornata sono i ragazzi di coach De Colle a partire col piede gusto. Cucit (2 punti e 9 rimbalzi) e Nata (11 punti e 12 rimbalzi) sottocanestro fanno sentire muscoli e centimetri, ma sono le conclusioni dalla media distanza, arrivate dopo una buona circolazione di palla, a firmare il primo importante parziale del 19-3 Codroipese. A Forlì non riesce nulla e il primo quarto è un calvario al quale il pressing chiamato da coach Tumidei riesce solo in parte a porre rimedio.

Il secondo periodo riprende con lo strapotere di Codroipo, che continua ad alternare le azione in penetrazione di Cucit e la precisione di Moretti (12 punti) e capitan Nobile (21 punti). I romagnoli si grappano a Basile (11 punti) che, nonostante qualche palla persa di troppo e qualche conclusione non all'altezza per i suoi standard, prende in mano la squadra e, coadiuvato da Sarrani (8), scuote i suoi con 7 punti nei primi 20'. Con le mani dei romagnoli in temperatura freezer (0 su 9 da dietro i 6.75m) la forbice rimane però sempre ampia, e Nata è sempre più padrone degli affari sotto al cesto.

La Codroipese mantiene il comando delle operazioni anche nel terzo periodo e alla festa friulana ora partecipano anche Bianchini e Nobile. A complicare la partita dei romagnoli i tre falli fischiati nel giro di due minuti a Basile, che costringe coach Tumidei a richiamare in panca il play classe '95. Ma la partita non ha ancora scritto il suo ultimo capitolo, e negli ultimi due minuti del penultimo quarto Forlì rosicchia parzialmente lo svantaggio e con le due triple di Mariani si porta sul -7 (minimo gap dall'inizio della partita). Nel momento migliore del match per i ragazzi in maglia rossa arriva il tap-in di Bianchini (7 punti) sulla sirena, che oltre a riportare sul +10 la Codroipese dà una brutta spallata morale ai rivali.


Negli ultimi 10' di gioco la Pallacanestro Codroipese perde in precisione, commette troppi falli in attacco e regala possessi a Forlì. Per 5' i romagnoli non ne approfittano, ma a 4'23''dal termine hanno palla in mano e 9 punti sul tabellone da recuperare. Nervegna sguscia in area e regala ulteriori speranze alla Fulgor (43-50), ma Nata gioca da tre e rispinge indietro gli avversari sul -10 a un minuto esatto dalla fine. Forlì passa a uomo, prova dalla linea dei tre punti ma il mirino dei tiratori romagnoli oggi è parecchio decentrato. La Pallacanestro Codroipese ha l'ultimo possesso, che si trasforma in tripudio sugli spalti quando Nobile firma la tripla che chiude sul 58-43.

Le parole di coach De Colle: "La giornata di riposo di ieri ci è servita per curare i piccoli particolari, e oggi quel lavoro è servito. Abbiamo giocato molto bene per tutti i 40' di gara, anche aiutati dall'imprecisione al tiro di Forlì. Domani riaffrontiamo l'Assigeco, una macchina da guerra. L'abbiamo già battuta però e abbiamo delle discrete possibilità. Sopratuttto se cureremo tutte le situazioni come abbiamo fatto oggi".

Le dichiarazioni di coach Tumidei: "Siamo partiti malissimi, non riuscendo a mettere la partita sul nostro piano: corsa e tiro. Poi quando sia hanno percentuali dalla lunga distanza come quelle di oggi (0/9 nel primo tempo, 2/21 a fine gara ndr) la partita non si può riprendere. Domani rigiochiamo contro l'Ardens, in cui proprio un'ottima prestazione al tiro ci permise di vincere. Speriamo di ritrovare la mira".



Fulgor Libertas Bk Forlì – Pall. Codroipese
Ore 18.00
Parziali: 8-19; 13-17; 15-10; 7-12
Fulgor Libertas BkForlì: Basile 11, Gasperini 2, Maraldi 2, Serrani 8, Orlando, Mariani 8, Mambelli, Nervegna 12, Godoli, Valginigli, Agatensi, Fantuzzi. All. Tumidei
Pall.Codroipese: Bianchini 7, Gri ne, Moretti 12, Pignaton, Pontisso 3, Della Longa ne, Nobile U.21, Nata 11, Girardo 2, Sant, Cucit 2, Nobile V. All. De Colle
Arbitri: D'Arielli, Barilani

Foto Megabasket

Ufficio stampa Fip
Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner