home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 17 MASCHILE - BOLOGNA

Indietro
20 Giugno 2011
Virtus Siena Campione d’Italia Under 17 2011. Battuta la Virtus Bologna 102-71
Clicca qui per vedere i video della Finale U17

Clicca qui per risultati, tabellini e classifiche.

Clicca qui per vedere la photogallery della Finale U17

Virtus Siena-UGF Banca Virtus Bologna 102-71
La Virtus Siena per entrare nell’Albo d’Oro Under 17 ed onorare il pronostico che la vuole superfavorita da una settimana; la Virtus Bologna per indossare il tricolore di categoria per la settima volta (’84, ’85, ’90, ’91, ’99, ’08 i precedenti).
A due settimane dalla cocente sconfitta nella finalissima U19 contro Treviso il gruppo dei ’94 di Siena è ancora pronto a giocarsi uno Scudetto. I fratelli minori delle V nere campioni d’Italia Under 19 2010, vincitori proprio alla Futurshow, ci tengono a far bella figura davanti al proprio pubblico.
Anche stavolta Tessitori apre le danze con due canestri di prepotenza; Rovere rintuzza e Siena prova a scappare ma la tripla di De Ruvo non consente la fuga (9-8 dopo 5 minuti). L’allungo è rimandato di pochi secondi, Imbrò inaugura con una bomba un parziale di 6-0 che lancia gli uomini di Vezzosi (18-8). Come previsto si lotta sotto le plance (2 falli per Tessitori e Gubellini dopo 6 minuti di gioco) ma a comandare il match sono sempre i toscani, nonostante qualche errore grossolano a tu per tu con il canestro. Sabatini si sblocca dalla distanza ma le sue due triple, più quella di Fontecchio, solleticano solamente una Virtus Siena che chiude la prima frazione avanti 27-19.
Vezzosi riprende ancora senza Tessitori ed il sostituto Sanges lo ripaga col tap-in che apre il secondo quarto. Imbrò va dentro e subisce fallo dopo il canestro chiudendo un gioco da tre che porta Siena sul 32-19 (5-0). Lo schiaffo Galvanizza i ragazzi di Consolini, che si riorganizzano e piazzano un clamoroso 10-0 chiuso dalla tripla di Guazzaloca: 32-29 e partita riaperta alla grande dai padroni di casa che trovano il –1 (34-33) con uno strepitoso Sabatini (3/3 dalla distanza primo tempo). Fuori lui, e con Imbrò di nuovo sul parquet, i toscani riprendono la marcia con Tessitori e la bomba di Bianconi, strappando ancora fino al 41-33. Sanges in contropiede manda tutti a riposo sul 49-41 Siena.
Nel terzo quarto Siena mette il turbo e vola via: il punto numero 20 di Imbrò vale il 64-47 e Bologna fa una fatica del diavolo per contenere gli avversari. Tessitori estrae una tripla di tabella dal cilindro, Cucco fa 2/2 dalla lunetta e le V nere sprofondano a –20 (69-49). A fine periodo il parziale di 26-12 fotografa esattamente la situazione in campo (75-53)
Con un vantaggio di questo tipo Siena può gestire a piacimento gli ultimi 10 minuti che la separano dall’appuntamento con la storia. Bologna, oltre alla fiducia, perde una vagonata di palle a metà campo e in soli 120 secondi i toscani salgono a +30 (87-57) col canestro si Imbrò, che nella prossima stagione vestirà la maglia della Virtus Bologna. Il resto è un monologo senese che vale solo per le statistiche: Imbrò chiude a 24 la sua avventura senese, Tessitori ne fa 34 mentre Mugnaini firma il 101-65.

Nel giorno in cui la Montepaschi è Campione d’Italia per la quinta volta consecutiva un’altra Siena, la Virtus, conquista lo Scudetto Under 17. Alla Virtus Bologna invece non riesce il bis dopo l’U19 2010 e nemmeno la ricorrenza del decimo anno dall’ultimo tricolore in Serie A (2001) porta fortuna. Mai come in questa serata BasketCity si trasferisce a Siena.

Virtus Siena-UGF Banca Virtus Bologna 102-71 (27-19, 49-41, 75-53)
Virtus Siena: Franci, Pagano 2, Cucco 15, Reali 2, Oliva 3, Imbrò 24, Tessitori 34, Bianconi 4, Sanges 4, Mugnaini 2, Martino 4, Rovere 8. All: Vezzosi
UGF Banca Virtus Bologna: Tugnoli 3, Garagnani, Nebbia 7, Gubellini 2, De Ruvo 15, Guazzaloca 12, Morisi, Millina 2, Sabatini 16, Luppi 3, Fontecchio 12, Torriglia. All: Consolini

Arbitri: Maschio, Maffei

Finale 3°-4° posto

Olimpia Milano-Basket Rimini Crabs 73-78
Piacevolissima finalina tra Rimini e Milano. Vincono i romagnoli che riescono a respingere gli assalti dei lombardi fino alla fine coronando una settimana di ottimo basket.
L’inizio è tutto del milanese Bartoli (5-0). Dopo un avvio stentato Rimini comincia a giocare e con i lunghi mette in difficoltà la formazione di Gandini. Janelidze conferma di essere uno dei migliori giocatori di questa Finale Nazionale; assieme a Marengo è l’artefice della buona gara dei Crabs. Risultato ribaltato al termine dei primi 10 e punteggio fissato sul 23-17 per i romagnoli. Parità nella seconda frazione con i “granchi” che mantengono il vantaggio andando a riposo sul +6 (42-36). La pausa lunga fa bene ai lombardi, che tornano sul parquet maggiormente determinati e dopo 5 minuti il break di Amato e Seratoni fa 50-46 (14-4 il parzialino). Aglio e Myers dalla lunetta più Piastrellini dal campo bloccano il buon momento milanese riassorbendo la distanza e portando Rimini di nuovo avanti con un paio di fiammate che valgono il 59-54 alla penultima sirena. I primi 3 minuti dell’ultimo periodo sono avari di emozioni: Milano smarrisce la via del canestro fino agli acuti di Piva e Amato, che assurgono a protagonisti vista la latitanza di Bartoli. Con Merlati fuori per quinto fallo Milano le prova tutte e riesce a spingersi fino al 72-69 con meno di un minuto da giocare. Il redivivo Bartoli griffa un 4-0 pesantissimo e l’Olimpia è di nuovo lì (74-73). L’ultimo assalto però non va a buon fine e Janelidze dal pitturato scrive la parola fine, suggellata dallo 0/2 di Amato e dal 2/2 del top scorer Piastrellini (16). Espulso per doppio tecnico il coach Armani Gandini.

Olimpia Milano-Basket Rimini Crabs 73-78 (17-23, 19-19, 54-59)
Olimpia Milano: Seratoni 5, Amato 18, Gorla 2, Merlati 2, De Bettin 11, Bartoli 20, Piva 4, Riva, Mantelli 9, Grassi, Leontini, Cremona 2. All: Gandini
Basket Rimini Crabs: Stabile, Malagutti 15, Piastrellini 16, Gualtieri 7, Myers 4, Brattoli 2, Janelidze 13, Otuedon, Baldassarri, Aglio 2, Berardi 3, Marengo 16. All: Ambrassa

Arbitri: Dionisi, Callea

Miglior quintetto della finale

Amedeo Tessitori (Virtus Siena)
Matteo Imbrò (Virtus Siena)
Simone Fontecchio (UGF Banca Virtus Bologna)
Giga Janelidze (Basket Rimini Crabs)
Lorenzo Bartoli (Armani Junior Milano)

Miglior coach della finale
Fabrizio Ambrassa (Basket Rimini Crabs)

Ufficio Stampa Fip


Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner