home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 17 MASCHILE - BOLOGNA

Indietro
20 Giugno 2011
Finale Nazionale U17. Virtus Bologna-Virtus Siena la finalissima (domenica ore 20.00)
Clicca qui per vedere i video della Finale U17

Clicca qui per risultati, tabellini e classifiche.

Clicca qui per vedere la photogallery della Finale U17

Bologna. Virtus Siena e Virtus Bologna si contenderanno lo Scudetto Under 17 maschile. L’appuntamento con la finale è per domenica 19 giugno ore 20.00.
Per i senesi si tratta della seconda finale in tre settimane dopo la U19 a Cividale mentre Bologna torna a giocarsi un titolo dopo la vittoria nell’U19 lo scorso anno sempre a Bologna.
Olimpia Milano e Rimini Crabs giocheranno per il 3°-4° posto (domenica ore 18.00).

Virtus Siena-Olimpia Milano 76-57
La solita, convincente Virtus Siena si aggiudica lo scontro con l’Olimpia Milano. Per i toscani si tratta della seconda finale in tre settimane, dopo l’ultimo atto conquistato (e perso) contro la Benetton Treviso a Cividale nella categoria U19.
Allora i ragazzi guidati da Mecacci erano sotto età e vennero beffati negli ultimi 10 minuti dai trevigiani dopo aver condotto per una buona mezz’ora. Nell’Under 17 la squadra guidata da Vezzosi sembra fuori categoria, anche se impiega un tempo per vincere la resistenza dell’interessante Milano.
Amedeo Tessitori si prende le prime luci dei riflettori, costringendo in un nulla il suo marcatore Cremona a commettere 2 falli in 100 secondi. Nel frattempo la Virtus Siena, con 6 punti del suo pivot, vola sul 10-4. Milano risponde con Bartoli e De Bettin dimostrando di aver scaldato i motori: è Piva a portare l’Olimpia al primo vantaggio (11-10 con parziale di 7-0). Siena reagisce con il solito Tessitori e col libero di Reali ma Amato di tabella e la tripla di Gorla condannano i senesi a chiudere sotto il primo parziale (15-14). Nell’ultima penetrazione Imbrò si guadagna il secondo fallo personale.
Partita quantomai viva anche nel secondo periodo: Rovere dopo 3 minuti sprinta con la tripla del 24-19 ma Milano reagisce immediatamente con la bomba di Seratoni e il canestro di Merlati per un altro parzialino di 5-0 (24-24). Si mette in proprio Bartoli, che con il suo personalissimo 5-0 riacciuffa di nuovo una guizzante Siena (29-29) priva di Imbrò e Tessitori out per rotazione.
Si viaggia punto a punto fino alla fine del primo tempo, con un’intraprendente Olimpia che non smette di dare del filo da torcere alla Virtus: alla sirena lunga Siena conduce 36-35.
Alla ripresa Vezzosi e Gandini mandano in campo i quintetti ideali ed è Rovere a spostare l’ago della bilancia, punendo un’Olimpia troppo imprecisa da dietro l’arco (45-39 al 5’).
Scorrono i minuti e Tessitori sale ancora d’intensità, impegnando anche Mantelli fino al terzo fallo personale. Con un gioco da tre il numero 13 toscano arriva a 17 punti mandando in orbita Siena (51-41) con meno di tre primi da giocare. Da qui in poi Milano segnerà solo un libero con Gorla: un bottino insufficiente per contrastare una Siena che chiude la penultima frazione avanti 57-42.
I rubinetti sono ormai aperti e con pazienza la Virtus sale fino al +20 (67-47) con un sontuoso Imbrò. Il 6-0 immediato dei milanesi è segno di grande carattere ma Imbrò arma ancora la tripla e in sostanza dimezza l’enorme sforzo dei lombardi: con appena 3 minuti sul tabellone non è certo incoraggiante. Ormai Siena ha il completo controllo del match: Tessitori arriva a 23 segnature (74-54) e anche il quarto fallo di Imbrò non rappresenta una preoccupazione per la panchina di Vezzosi.
Nell’ultimo minuto standing ovation per i pezzi da 90 senesi e dentro le seconde linee.

Virtus Siena-Olimpia Milano 76-57 (14-15, 36-35, 57-42)
Virtus Siena: Franci, Pagano, Cucco 5, Reali 4, Imbrò 14, Tessitori 23, Bianconi 10, Sanges 4, Mugnaini, Martino 2, Rovere 14, Marchi. All Vezzosi
Olimpia Milano: Seratoni 3, Amato 13, Gorla 6, Merlati 2, De Bettin 11, Bartoli 14, Piva 2, Riva, Mantelli 4, Grassi, Leontini 2, Cremona.

Arbitri: Belfiore, Maschietto


UGF Banca Virtus Bologna-Basket Rimini Crabs 82-73
Bologna raggiunge Siena in finale. Gli uomini di Giordano Consolini, dopo aver faticato per superare Monfalcone, vanno in scioltezza contro una stanca e opaca Rimini. Dopo la finale Under 19 dello scorso anno l’UGF Banca Virtus Bologna torna a giocarsi un titolo.
Senza storia il derby con i “granchi” risolto già nel secondo quarto.
Domenica, contro la Virtus Siena, ci vorrà la miglior Bologna e anche qualcosa in più perché i toscani si presentano alla gara conclusiva forti del pronostico.
Virtus Bologna e Rimini si conoscono bene. Nella prima fase regionale si sono spartite una vittoria a testa: 94-85 a Bologna e 81-80 a Rimini. Prima la Virtus nella fase regionale e secondi i Crabs. La differenza è che questa volta non c’è Landi, grande assente per infortunio.
Dopo 5’ il punteggio è 11-11, con Gherardo Sabatini ancora a trascinare i suoi dopo il meraviglioso quarto di finale contro Falconstar. Dalla parte opposta è Marengo in evidenza: suoi 8 dei 17 punti romagnoli nel primo quarto. Allungo Bologna prima della minipausa con il buon momento di De Ruvo (24-17). Nella seconda frazione la Virtus mette virtualmente le mani sul match, andando a +12 (34-22) a metà tempo. Sale anche Fontecchio e per Rimini, che ha qualcosa in più da Gualtieri rispetto al primo quarto, si fa dura. I Crabs non trovano il bandolo della matassa continuando a soffrire i ribaltamenti di fronte felsinei. Sei gare in sei giorni evidentemente hanno fiaccato le forze dei ragazzi di Ambrassa. Il primo tempo si chiude 44-34. I 10 punti di distacco permangono anche per tutto il terzo quarto nonostante un tentativo di Rimini di farsi sotto. Alla mezz’ora Bologna comanda 63-54. Match definitivamente al ritorno in campo: le bombe di Guazzaloca aprono la ferita fino al 73-58 e per Rimini è notte fonda. Il pubblico della Futurshow applaude i propri beniamini che per il secondo anno consecutivo arrivano fino alla fine. Applausi anche per Rimini, che conferma la bontà del suo settore giovanile dopo la vittoria del Trofeo Coppa Italia U19 a Cividale.

UGF Banca Virtus Bologna-Basket Rimini Crabs 82-73 (24-17, 44-34, 63-54)
UGF Banca Virtus Bologna: Tugnoli 4, Garagnani, Nebbia 8, Gubellini 2, De Ruvo 14, Guazzaloca 19, Morisi 5, Millina 4, Sabatini 10, Luppi, Fontecchio 14, Torriglia 2. All: Consolini
Basket Rimini Crabs: Stabile, Malagutti 4, Piastrellini 12, Gualtieri 19, Myers 6, Brattoli, Carli, Janelidze 16, Aglio 1, Berardi, Marengo 15, Nies. All: Ambrassa

Arbitri: Scudieri, Grigioni

Finale 1°-2° posto
20.00 Virtus Siena-UGF Banca Virtus Bologna

Finale 3°-4° posto
18.00 Olimpia Milano-Basket Rimini Crabs

Ufficio Stampa Fip
Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
Sixtus
basketlike.it
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner